A La Thuile, il 13 e il 14 gennaio, X edizione di “Sci solidale con Telethon”

Scritto da HALO COMUNICAZIONE il . Pubblicato in Sport, Turismo, Viaggi

Sciare non è mai stato cosi bello. A La Thuile, in Valle d’Aosta, il 13 e il 14 gennaio 2018 in programma la X edizione della manifestazione “Sci Solidale con Telethon”.

Lo sci sposa una nobile causa, trasformando lo sport, per due giorni, in uno strumento per sostenere la Fondazione Telethon, impegnata da anni nella ricerca sulla distrofia muscolare e le malattie genetiche rare.

A La Thuile si scia nel comprensorio internazionale Espace San Bernardo che, con un solo skipass, collega il versante Italiano a quello Francese (La Rosière). Questo comprensorio conta 80 piste di diverse difficoltà per oltre 150 km di tracciati che consentono a neofiti ed esperti, di godere di fantastiche giornate sulla neve. I 37 moderni e veloci impianti permettono di sciare no-stop, eliminando code e lunghi tempi di attesa.

Per favorire la partecipazione di un numero sempre più importante di persone e donare a Telethon una cifra significativa, le Funivie Piccolo San Bernardo propongono una tariffa molto agevolata per l’acquisto dello skipass del 13 e del 14 gennaio 2018. Lo skipass per il 13 gennaio avrà un prezzo speciale di 25,00 euro anziché 40,00 Il costo dello skipass per i due giorni, invece, è fissato alla condizione promozionale di 50,00 euro. Questa tariffa esclusiva sarà riservata solo a coloro che alloggeranno a La Thuile in uno degli alberghi convenzionati, nella notte tra il 13 e il 14 gennaio.

Ma non solo, i turisti avranno anche la possibilità di donare la cauzione della propria tessera Key Card alla Fondazione Telethon. Nella piazzetta antistante alle Funivie Piccolo San Bernardo, sotto un gazebo appositamente predisposto, saranno presenti i volontari Telethon per la raccolta di nuove tessere associative.

www.lathuile.it

Tornei di Calcio Giovanile nelle più Belle Capitali Europee

Scritto da sonia il . Pubblicato in Calcio, Sport

Da secoli e secoli è ormai lo sport più conosciuto, più apprezzato e più seguito dal numero maggiore di persone, di fan e di appassionati. Stiamo parlando ovviamente del calcio e del fascino che questo suscita verso coloro che supportano una squadra, che sia del proprio paese di origine o di un’altra città. Milioni e milioni di persone seguono ogni giorno quello che è considerato lo sport più bello al mondo: grazie ai nuovi canali di distribuzione e i sempre nuovi e innovativi mezzi di comunicazione, chiunque, in qualsiasi parte del globo esso si trovi, può accedere facilmente a nuove e sempre più emozionanti partite tra squadre provenienti da tutto il mondo. Questa facilità nel accedere a questo mondo accresce ogni giorno gli appassionati di tale sport e indirizza sempre più giovani a praticarlo giorno dopo giorno. Per chi inoltre non si accontenta di giocare a pallone nel corso della stagione, grazie ai nuovi e entusiasmanti tornei di calcio giovanile, si avrà l’opportunità irripetibile di giocare a pallone anche nei periodi di vacanza.

Alla Scoperta delle Principali Città Europee con i Tornei di Calcio Internazionali

Unire l’utile al dilettevole, coniugare la passione per i viaggi, per la cultura e la storia delle più belle città dell’Europa intera con la passione e l’amore per lo sport più bello del mondo. Con i tornei di calcio giovanile internazionali tutto ciò sarà a portata di chiunque desideri trascorrere un fine settimana o pochi giorni all’estero, cogliendo un’occasione irrinunciabile per passare dei momenti indimenticabili con i propri amici o i membri della propria famiglia e far si che quella che comunemente sarebbe una vacanza tradizionale, si trasformi in un fine settimana fuori dal comune e che vorrete ripetere anno dopo anno a seguito della prima esperienza. Con questa formula di vacanze unite ai tornei di calcio, unirete le due passioni che fanno prevalentemente parte della vostra vita e avrete modo di visitare città spettacolari come Amsterdam , Tallinn, Praga, Monaco e moltissime altre. Per chi invece preferisse trascorrere delle calde giornate al mare vi sarà pure l’occasione di partecipare a tali tornei in località marittime, alternando giornate intere trascorse in spiaggia tra un bagno nel mare e una partita di pallone. Gli eventi organizzati sapranno soddisfare anche gli amanti della montagna e dei luoghi più freschi e dispersi, venendo organizzati in località montuose e lontane dal caos e dal trambusto delle città metropolitane.

Tornei di Calcio Giovanile, ma anche per Adulti

Se pensate che tali tornei siano organizzati esclusivamente per giovani e bambini, vi state sbagliando completamente. Non sono riservati e limitati a nessuna fascia di età, ma, al contrario, danno modo a chiunque, indipendentemente dalla sua età, di trascorrere dei fantastici weekend tra sport, amicizia, passione per il calcio oltre che cultura, storia, relax o quant’altro. Grandi e piccini sono i benvenuti in queste tipologie di eventi e verranno accolti a braccia aperte dagli organizzatori, dando quindi modo di creare degli avvenimenti composti da un pubblico assolutamente eterogeneo e che faccia sentire a proprio agio chiunque decida di partecipare e trascorrere delle giornate all’insegna dell’amicizia e del divertimento puro e salutare.

Auto: uomini e donne al volante, ancora grande la distanza

Scritto da Andrea Polo il . Pubblicato in Auto/Moto

Quanti sono gli italiani con più di 15 anni che hanno una patente di guida attiva per auto o moto? Dove abitano? Quanti gli uomini al volante e quante le donne? Secondo l’analisi di Facile.it (https://www.facile.it/assicurazioni-auto.html), in Italia ci sono 38,6 milioni di patenti attive* intestate agli over 15, equivalenti al 73,8% della popolazione.

Il sito, specializzato nel confronto delle polizze RC auto e moto, rielaborando i dati ufficiali del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, è riuscito a tracciare la mappa delle patenti di guida attive in Italia.

La geografia dei guidatori, Campania ultima in classifica

Se si analizza il rapporto tra residenti over 15 e patenti attive a guidare classifica è la Valle d’Aosta, dove il 79,64% della popolazione ha la patente di guida; segue il Veneto, con il 78,21% e le Marche, con il 78,16%. Leggendo l’elenco nel senso opposto, invece, emerge che le aree con il rapporto più basso tra licenze di guida e residenti sono la Campania (67,43%), la Calabria (69,18%) e la Liguria (70,12%).

Se si guarda al numero totale di patenti intestate agli over 15, emerge una classifica differente e tutto sommato in linea con la distribuzione della popolazione sul territorio italiano; al primo posto si trova la Lombardia, che da sola conta ben 6,43 milioni di patentati, pari al 16,6% del totale, seguita dal Lazio, con 3,74 milioni di guidatori (9,7%) e dalla Campania con 3,35 milioni (8,7%). Nelle ultime posizioni si trovano invece la Valle d’Aosta, con solo 87 mila guidatori abilitati, il Molise (198 mila) e la Basilicata (358 mila).

Uomini e donne alla guida, ancora grande il divario

Facile.it ha poi analizzato la distribuzione delle patenti in base al sesso, rilevando importanti differenze di genere; secondo i dati, a livello nazionale, solo il 63,21% della popolazione femminile over 15 ha una licenza di guida attiva, mentre se si guarda agli uomini, la percentuale sale di oltre 20 punti, arrivando a 85,16%.

Esaminando più da vicino le differenze territoriali, emerge che le aree con la percentuale maggiore di donne con più di 15 anni intestatarie di patente di guida sono la Valle d’Aosta (70,32%), il Veneto (69,24%) e il Friuli Venezia Giulia (68,34%). Le regioni con le percentuali di guidatrici più basse sono invece la Campania (solo il 54,37% della popolazione femminile ha la patente), la Calabria (57,27%) e la Liguria (57,71%).

Guardando agli uomini, invece, le regioni con il rapporto più alto sono la Valle d’Aosta, dove l’89,56% della popolazione maschile over 15 ha la patente, le Marche (89,22%) e l’Umbria (88,50%). Le ultime posizioni in classifica sono invece occupate da Campania (81,47%), Calabria (81,80%) e Puglia (82,86%).

Se la patente di guida risulta quindi essere più comune tra gli uomini, ci sono aree nel Paese dove il divario tra i due sessi è più evidente; la Campania, ad esempio, è la regione dove il distacco si fa più sentire, con una distanza di oltre 27 punti percentuali a favore degli uomini. Seguono in classifica la Liguria (26,3 i punti percentuali di distanza) e il Molise (25,9 punti percentuali).

* Patenti considerate: AMS | CS | AM | C | BS | AS | D | BE | B | CE | F | DS | A1 | A2 | A3

Al Palabeach il vero sport è divertirsi!

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Sport, Tennis

Sabato 16 dicembre la struttura bolognese di via dell’Aeroporto chiamerà in campo i migliori atleti per aggiudicarsi la vittoria dei tre tornei di beach tennis “Ciao Ferruccio”, “Sport Racket Award” e “Mr. Dico” riservando ai partecipanti tante sorprese: performance comiche, ospiti d’eccezione e una sfilata di bellezza per una giornata tutta da ricordare.

Il 16 dicembre, a partire dalle 14.00, si succederanno gli entusiasmanti tornei di beach tennis “Ciao Ferruccio”, “Sport Racket Award” e “Mr. Dico”, giunti rispettivamente alla settima, alla quinta e all’undicesima edizione. La cornice ospitante sarà come sempre il Palabeach di via dell’Aeroporto, la struttura del territorio felsineo che mette quotidianamente a disposizione dei suoi sportivi frequentatori 8 campi coperti e riscaldati, destinati al beach tennis e al beach volley: un angolo di eterna bella stagione per gli appassionati degli sport su sabbia, a due passi dal centro cittadino.

Protagoniste della giornata dedicata al noto allenatore e tennista della Virtus Tennis Bologna Ferruccio Bonetti saranno 50 coppie – 40 maschili e 10 femminili – che dalle ore 14.00 si sfideranno a colpi di racchettoni sui campi di via dell’Aeroporto 40.

Il torneo potrà contare sulla presenza di alcuni grandi atleti introdotti e affiancati da celebri presentatori: saranno infatti Ugo Conti e Franco Trentalance a tenere le redini di questo sabato all’insegna del divertimento, dentro e fuori dal campo, accogliendo gli attesi ospiti Juri Chechi, Gigi Maifredi, Omar Camporese e Massimiliano Narducci, stelle del firmamento sportivo italiano. Molti gli sponsor che contribuiranno alla buona riuscita della manifestazione sportiva, tra cui l’agenzia di comunicazione Borderline, partner consolidato del Palabeach e convinta sostenitrice del gioco di squadra, valore imprescindibile per il conseguimento di risultati solidi e duraturi.

Ad aggiudicarsi la competizione saranno le prime sei squadre classificate che verranno premiate con utili e originali gadget Borderline. Una volta conclusa la sfida, i presenti all’evento potranno assaggiare gli originali panini Bubbles, dalla simpatica forma sferica familiare agli appassionati del tennis, che ne potranno scoprire le molteplici farciture, ottenute a partire dalle più amate e tradizionali ricette regionali.

Abbandonati i campi da gioco, alle ore 20.00, i partecipanti saranno ospitati ai tavoli del ristorante Nonno Rossi, vicino di casa del Palabeach e tempio della storica cucina bolognese. La cena sarà accompagnata dall’esilarante spettacolo del duo comico composto da Dondarini e Dal Fiume e farà spazio ad un momento di pura bellezza grazie alla sfilata di Miss Reginetta, concorso di grande risonanza secondo solo a Miss Italia.

Tante le sorprese in serbo per una giornata ricca di colpi di scena, che ha tutta l’intenzione di consolidare il naturale legame tra sport e intrattenimento.

Al Palabeach non c’è due senza tre… tornei!

www.facebook.com/beachtennisbologna

Borderline e Palabeach: un doppio vincente

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende, Sport, Tennis

Il prossimo 16 dicembre l’agenzia di comunicazione Borderline sarà sponsor dei tre tornei di beach tennis organizzati dal Palabeach di Bologna “Ciao Ferruccio”, “Sport Racket Award” e “Mr. Dico”, giunti rispettivamente alla settima, quinta e undicesima edizione.

Borderline, agenzia di comunicazione di Bologna, rinnova per il terzo anno consecutivo la propria collaborazione con il Palabeach, struttura sportiva del territorio. Dopo il riscontro positivo dei precedenti tornei di beach tennis e beach volley firmati a suo nome, infatti, Borderline torna come sponsor del Palabeach sabato 16 dicembre, in occasione della settima edizione del Torneo di beach tennis “Ciao Ferruccio” e della quinta edizione di “Sport Racket Award”, nonché dell’undicesima edizione del Trofeo “Mr. Dico”.

Protagoniste della giornata in onore del noto allenatore e tennista della Virtus Tennis Bologna Ferruccio Bonetti saranno questa volta le 50 coppie – 40 maschili e 10 femminili – che dalle ore 14.00 si sfideranno a colpi di racchettoni sui campi riscaldati di via dell’Aeroporto 40.

A rendere speciale il torneo sarà anche la presenza di alcuni grandi atleti, oltre alla collaborazione di noti presentatori e comici: saranno infatti Ugo Conti e Franco Trentalance a guidare il timone della manifestazione, accogliendo gli attesi ospiti Juri Chechi, Gigi Maifredi, Omar Camporese e Massimiliano Narducci, stelle del firmamento sportivo italiano.

Ad essere premiate saranno le prime sei squadre classificate che avranno inoltre la fortuna di ricevere simpatici e originali gadget e tante altre sorprese firmate Borderline. Se in passato sono stati i familiari vasetti de “Le Conserve della Nonna” e gli esclusivi panettoni d’autore a firma Gabriele Spinelli gli sfiziosi compagni dei partecipanti all’evento sportivo, quest’anno a bordo campo non potranno mancare gli originali panini Bubbles, dalla simpatica forma sferica che richiama le palline del tennis, con le loro farciture realizzate a partire dalle migliori ricette regionali.

A coronare l’evento saranno la gustosa cena che si terrà alle ore 20.00 al ristorante Nonno Rossi, vicino di casa del Palabeach e tempio della più tradizionale cucina bolognese, e lo spettacolo del duo comico composto da Dondarini e Dal Fiume che non perderanno l’occasione per intrattenere e far divertire giocatori e ospiti. Quest’anno l’atteso evento pre natalizio farà spazio anche ad un momento dedicato alla bellezza grazie alla sfilata di Miss Reginetta, concorso di grande risonanza secondo solo a Miss Italia.

La collaborazione tra il Palabeach e l’agenzia di comunicazione bolognese è diventata ormai un appuntamento consolidato. Non sorprende quindi come Borderline abbia deciso di mettere in campo ancora una volta il proprio tocco creativo e la propria originalità.

Ad accomunare sport e comunicazione, valori come il gioco di squadra e il dinamismo, fattori determinanti non solo per una disciplina come quella del beach tennis ma anche per il team Borderline. L’agenzia, infatti, attraverso lo sviluppo di un approccio strategico maturato insieme ai propri clienti e partner, propone sempre servizi di comunicazione e di marketing specializzati ed efficaci, che spaziano dall’editoria alla grafica e dall’organizzazione di eventi al mondo del web.

Borderline coglierà inoltre l’occasione per fare a tutti dei calorosi auguri di Buon Natale e felice Anno Nuovo.

www.borderlineagency.com

Campania Karate OPEN 2017

Scritto da gg il . Pubblicato in Sport

Eboli(Sa) 2-3 Dicembre 2017-Si è conclusa con un ottimo riscontro di società e atleti partecipanti, l’edizione 2017 dell’Open Campania-Memorial  Cesare Baldini.

All’interno della gara che ha ospitato kata, kumite nelle formule individuali e a squadre da Eso A fino a Master, sono state effettuate anche due importanti manifestazioni promozionali che assegnano un ruolo importante alla FIJLKAM quale raccordo fra sport e territorio.

Il Gran Premio Giovanissimi che vede protagonisti bambini e ragazzi fino a 11 anni, riesce a fornire una panoramica di stimoli adatti all’età dello sviluppo e  la Manifestazione per i diversamente abili che offre la possibilità a questa fascia di praticanti inclusa nei programmi federali, di adattare alla propria esigenza, le gestualità tipiche del karate.

Ottima l’organizzazione a cura del Gruppo Sportivo Karate Ciro Bracciante di Salerno, capitanata dal M° Antonio Bracciante che oltre ai ringraziamenti alla Federazione, al delegato Coni Paola Berardino, alla Consulta e al Responsabile Nazionale Karate Delia Piralli, sottolinea la vicinanza dell’amministrazione del sindaco di Eboli, dott. Massimo Cariello, senza la quale, il karate non averebbe potuto garantire una degna accoglienza ai partecipanti, data la cronica crisi di impianti sportivi, che imperversa nelle aree del napoletano

Global Power a sostenere l’energia esplosiva del Volley S.lle Ramonda IPAG

Scritto da DailyFocus il . Pubblicato in Aziende, Pallavolo, Sport

Global Power sponsor del Ramonda IPAG Montecchio. Nell’amichevole con l’Imoco Conegliano l’esordio di Global Power nella serie A2 di volley femminile.

volley-global-power

Volley, dopo il quarto posto al torneo di Montichiari, il Ramonda-Ipag Montecchio ha affrontato le cugine dell’Imoco Conegliano per un’amichevole di alto livello. E nel frattempo si è allargata la rosa dei partner del club castellano. È entrata infatti a far parte del pool degli sponsor la Global Power spa, importante realtà del settore dell’energia presente su tutto il territorio nazionale.

L’energia è il motore più importante dello sport ed è un’energia pulita come quella che piace a noi”, commenta Nicola Gasparoni, presidente della Global Power. “Siamo felici di sostenere con il nostro marchio il team castellano perché l’energia di queste ragazze è contagiosa, vincente e concreta”.

global-power-volley

Importante realtà del settore energia presente su tutto il territorio nazionale, Global Power è specializzata nella vendita di energia elettrica e gas a Privati e Enti. La forte impronta green dei suoi prodotti e servizi e l’impegno a promuovere l’energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili ha motivato Global Power a sostenere l’energia esplosiva di S.lle Ramonda IPAG che, approdata con successo in categoria A2, sta vivendo una stagione avvincente.

FONTEIlGiornalediVicenza

CHE NATALE E’ SENZA LE CALZE RIDING LOVEHORSES

Scritto da jit il . Pubblicato in Lifestyle, Moda, Sport

Per un “CALDO” regalo di Natale che farà felice ogni cavaliere vi proponiamo le calze Riding.

Lovehorses ha creato una prodotto con un ottimo potere isolante grazie alla lenta dispersione del calore corporeo, una perfetta aderenza al piede e il recupero della forma.

Tutte queste caratteristiche rimangono inalterate anche dopo vari lavaggi.
Antiodore ed anallergiche con fascia  elastica antitorsione.
Distinzione tra calza destra e sinistra per una vestibilità ottimale.
Tallone e punta  rinforzati.
Taglia unisex: 35/38   39/42   43/46

 

Sport estremi e psicologia: cosa ci porta ad avventurarci al limite?

Scritto da ictadmin il . Pubblicato in Sport

Negli ultimi anni tutti i media si stanno concentrando sempre di più sui cosiddetti sport estremi: le pratiche sportive che portano l’uomo in diretta concorrenza con i propri limiti.

Questi sono diventati un vero e proprio fenomeno di costume, attività che catalizzano la curiosità della maggior parte degli spettatori.

In particolare gli sport acquatici, una curiosità coltivata e accresciuta anche da documentari e film, importanti rassegne cinematografiche basate su film di avventura negli oceani anche a livello mondiale stanno crescendo sempre più di importanza, basando la loro programmazione su film dedicati a kayak, surf, vela, fauna e natura marina, il tutto associato a immagini spettacolari di eccezionali avventure in ambienti grandiosi e incontaminati.

Tanto interesse popolare ha portato queste fenomenologie sportive ad essere oggetto di studi mirati anche in ambito sociale e comportamentale.

Ad oggi si sono approfonditi gli aspetti motivazionali che spingono a seguire documentari e spettacoli e naturalmente ad esercitare tali sport seguendo la fascinazione che li accompagna, sono stati fatti studi sui processi psicofisiologici di valutazione dei rischi e sono ormai note le esigenze e le abitudini di preparazione mentale. Tutte queste conoscenze concorrono a limitare i rischi legati alla passione per questi sport estremi favorendo una maggiore sicurezza e prevenzione di situazioni infauste.

Le ragioni dell’attrazione verso sfide adrenaliniche in luoghi come mari e oceani sono legate al desiderio di mettersi psicologicamente alla prova e stimolare i propri limiti portandoli sempre un po’ più avanti, siano esse la sfida del vento sopra le onde in una gara di surf o l’esplorazione delle profondità marine in cerca di nuovi orizzonti in un’immersione subacquea.

Queste imprese permettono di vivere sensazioni ignote sia fisicamente che psicologicamente e, la sfida vittoriosa su elementi naturali aumenta l’autostima.

Una certa attenzione va mantenuta in alcuni casi dove possono emergere sfumature diverse da quelle sopra espresse, più legate a tendenze distruttive e a un deficit nella valutazione dei rischi: una falsa sensazione di onnipotenza nella sfida alle proprie capacità può essere disastrosa. In questi casi ci si può trovare di fronte a una sopravvalutazione di se e delle proprie capacità oppure a una svalutazione dei rischi in modo più o meno consapevole rischiando quindi seriamente la vita.

Da notare comunque che la maggior parte degli appassionati di sport estremi non sono mossi da tendenze distruttive ma come detto dal desiderio di provare sensazioni nuove.

Uno dei primi aspetti che esercita grande fascino è il brivido, e il piacere dato dall’adrenalina che entra in circolo, studi dimostrano che la visione di documenti e programmi così come la pratica degli sport estremi comporta l’aumento della secrezione di adrenalina, visto che viene stimolato la nostra capacità di “combatti o fuggi” che attiva i meccanismi di sopravvivenza in risposta ad uno stress, per far fronte all’evento attraverso i cambiamenti neurofisiologici ormai molto noti.

Come detto, comunque, questo tipo di sensazioni sono attivabili sia con la pratica ma anche semplicemente con la visione di situazioni adrenaliniche, si tratta infatti di uno stato fisiologico che può essere indotto, ecco dunque il motivo del coinvolgimento che ci offrono documentari e riprese cinematografiche di queste attività.

Sottofasce in bioceramica: la protezione degli arti dei cavalli

Scritto da jit il . Pubblicato in Sport

Il riposo e il recupero funzionale per il cavallo sottoposto ad allenamenti intensi e gare è fondamentale.

Gli arti sono le zone che più facilmente riportano infiammazioni.

In autunno e in inverno si aggiunge la gestione dell’artrosi, patologia che limita il movimento delle articolazioni rendendole ancora più rigide.

Le sottofasce Lovehorses sono estremamente utili perché sono rivestite all’interno con il morbido agnello di Bio-Ceramica che ha degli effetti terapeutici salutistici noti e dimostrati da molti studi clinici senza effetti collaterali.

I F.I.R. riflessi dalla Bio-ceramica (raggi infrarossi lontani) possono penetrare nel corpo fino a 5-7 cm. aumentano il microcircolo locale che determina da parte dei capillari l’apporto di più sangue con i conseguenti vantaggi:

  • aumentano il microcircolo locale con conseguente azione antinfiammatoria.
  • coadiuvano e rendere più efficace l’azione di gel e pomate messe su tendini e articolazioni.
  • riducono i gonfiori da sforzo delle guaine tendinee
  • rallentano il progredire delle mollette (ectasia della capsula articolare).
  • mantengono la temperatura costante dei tendini evitando dannosi shock da movimento “a freddo” .

Le sottofasce Lovehorses in bioceramica inoltre sono studiate per coprire il ginocchio del cavallo. (foto allegata)

Si lavano in lavatrice a 40° e si centrifugano.

Le informazioni riportate sono avvallate dalla D.ssa Elisabetta Bacaro.

Laureata in medicina veterinaria, si occupa da anni di ortopedia del cavallo con particolare riguardo verso la fisioterapia riabilitativa, il miglioramento delle performance del cavallo sportivo, le zoppie e i problemi posturali che limitano la normale attività del cavallo. Svolge la sua professione sia in Italia che all’estero, supportando colleghi che operano nelle varie discipline dell’equitazione.

Per ulteriori informazioni la D.ssa Bacaro è disponibile al seguente indirizzo mail: bacaroelisabetta@gmail.com

Telefono:  338-7499968 – Facebook: “IL CAVALLO IN SALUTE DOTT.SSA ELISABETTA BACARO”

La Bio-Ceramica Lovehorses è certificata OEKO-TEX®

“STANDARD 100 by OEKO-TEX®” è un sistema di controllo e certificazione indipendente per tutto il mondo tessile dalle materie prime, ai semilavorati al prodotto finale, in tutte le fasi di lavorazione, col fine di ottenere prodotti privi di sostanze potenzialmente nocive. Vengono inoltre esaminati eventuali componenti non tessili nel processo di fabbricazione.

no inoltre esaminati eventuali componenti non tessili nel processo di fabbricazione.