Corso Marketing: supportare la trasformazione digitale delle imprese con un nuovo approccio promozionale. 39Marketing.

Digital Transformation Marketing: Il Marketing a supporto della Trasformazione Industriale nelle Imprese Il mondo delle imprese sta cambiando a una velocità senza precedenti, e le strategie di marketing stanno subendo una trasformazione radicale. Rispondendo a questa ondata di cambiamento, il nuovo corso “Digital Transformation Marketing” è stato pensato per aggiornare i leader di oggi sulle … Read more

Un centro di formazione di alto livello con macchine convenzionali e CNC Emco

Punto di riferimento nella formazione degli apprendisti: lo stabilimento di Steyr del Gruppo BMW è una fabbrica modello. Produce motori diesel e benzina e componenti per la mobilità elettrica. Impianti di produzione e fabbricazione all’avanguardia, i più elevati standard di qualità e personale specializzato perfettamente preparato garantiscono il successo. Anche il nuovo centro di formazione … Read more

150 professionisti sanitari siciliani al CEFAPS di Caltanissetta per due giorni di formazione

Comunicato stampa “Una formazione sanitaria adeguata e costantemente aggiornata permette agli operatori sanitari di possedere le competenze necessarie per fornire cure di qualità, sicurezza ai pazienti e di fronteggiare situazioni di emergenza nelle quali intervenire tempestivamente. Da sempre la formazione continua dei professionisti sanitari è la mission del CEFPAS che eroga, ogni anno, numerosi corsi … Read more

Daikin Academy, nella sede di Genova al via una settimana di formazione per studenti provenienti da sei istituti professionali italiani

Fino al 17 maggio, a Genova, Daikin Academy apre le porte per una settimana di formazione dedicata a studenti provenienti da sei istituti professionali e tecnici italiani, presso il Dipartimento Tecnico e di Formazione aziendale. Si tratta di un evento a chiusura di un ciclo di corsi intensivi che nell’ultimo anno hanno formato e preparato … Read more

La Luiss Business School di Amsterdam offre 8 borse di studio per i master internazionale in Fashion, Entertainment Business, Food, International Management

I futuri leader devono essere curiosi, tecnologicamente competenti, eticamente motivati, orientatialla soluzione e creativi. Pensi di essere all’altezza? Non lo saprai mai, finché non provi. Forse hai avuto un’idea per un progetto e pensi di avere tutte le competenze necessarie per svilupparlo? Quindi, un Master della Luiss Business School può essere quello che stavi cercando. … Read more

ATON LANCIA LA BOTTEGA DIGITALE PER ASSUMERE ASSISTENTI IT MULTILINGUA, AL VIA ATONACADEMY

Aperta la ricerca di user support internazionali per i mercati del fashion e del luxury. Dopo la prima edizione, conclusa con tre assunzioni, Aton investe ancora nella formazione gratuita, aperta la ricerca di appassionati di lingue straniere e tecnologia. Il ceo, Giorgio De Nardi: “Sviluppiamo le competenze, siamo i maestri d’arte del digital e della … Read more

UNA MASTERCLASS PER I PIONIERI DELLA TRASFORMAZIONE INDUSTRIALE 5.0

Fòrema propone un ciclo di sei incontri dedicato ad imprenditori e manager che sposano la digitalizzazione dei processi produttivi con l’efficienza energetica. I docenti provengono da aziende, università, enti di ricerca e competence center italiani ed europei. Gli incontri dal 7 maggio all’11 luglio, tra i partner Confindustria Veneto Est, Smact Competence Center e lo Swiss Institute for Disruptive Innovation. Il direttore generale di Fòrema, Matteo Sinigaglia: “Ci rivolgiamo all’elite imprenditoriale veneta, la sfida è quella della gestione avanzata del cambiamento”

Si parla spesso di industria 4.0, quella che va oltre l’automazione e l’ottimizzazione della produzione tramite sistemi cyber-fisici. Ma la rivoluzione è quella dell’industria 5.0, che punta a creare un ambiente di lavoro sostenibile. In questo nuovo ecosistema economico e innovativo, Fòrema, ente di formazione e consulenza  del sistema confindustriale veneto, propone un progetto pilota, rivolto all’elite dell’imprenditoria veneta, quella che vuole conoscere le ultime innovazioni tecnologiche e digitali, funzionali non solo all’efficientamento produttivo ma anche all’efficientamento energetico, toccandole con mano. 

“Il nostro obiettivo è formare una nuova classe dirigente tra gli imprenditori, capace di sviluppare le fabbriche e cambiarne i processi produttivi grazie alle migliori tecnologie digitali applicate in ottica di sostenibilità energetica”, dichiara Matteo Sinigaglia, direttore generale di Fòrema. “Proponiamo agli imprenditori illuminati di integrare le tecnologie più avanzate nella loro arena competitiva. Devono diventare gli architetti della trasformazione nella loro organizzazione, assicurando una transizione fluida ed efficace verso modelli di business innovativi e sostenibili. Il tutto con l’impatto energetico e tecnologico sotto la lente: serve una comprensione profonda delle dinamiche tecnologiche ed energetiche e la loro influenza sul panorama produttivo”.

È nato così un ciclo di sei incontri, al quale parteciperanno una trentina di selezionati manager e imprenditori; il progetto è stato finanziato con i fondi del Pnrr. L’intento di Fòrema è rendere stabile questo percorso di formazione per i “top gun” dell’imprenditoria veneta. Si inizia il 7 maggio con simulazioni e sistemi di intelligenza artificiale, si prosegue il 15 maggio coi metodi per creare valore aziendale con l’Ai (entrambi gli eventi si terranno presso lo Smact Center). Il 21 maggio trasferta a Torreglia, nella sede di Luxardo per raccontare l’utilizzo intelligente dei dati per l’ottimizzazione energetica , il 5 giugno si torna in Smact per la chatbot aziendale, il 12 giugno seconda trasferta in azienda, alla Komatsu di Noventa Vicentina. Si torna in classe l’11 luglio per l’evento di chiusura, nella sede di Fòrema a Padova, per spiegare i primi passi, reali, da fare per introdurre l’Ai in azienda.

“I partner del progetto sono Confidustria Veneto Est, Smact Competence Center e lo Swiss Institute for Disruptive Innovation, l’azienda che sviluppa la parte di Ai per Tesla in Europa”, conclude la coordinatrice del progetto per Fòrema, Francesca Rossetto. “I docenti sono imprenditori e direttori manufacturing, per questo abbiamo anche previsto due visite in azienda, per conoscere i “segreti” di Komatsu e Luxardo; ma ci sono anche professori universitari, grazie ai partenariati con le università di Padova, Venezia, Udine e Trieste. In concreto, si alterneranno lezioni esplorative a studi concreti nelle aziende che propongono le migliori case history ad oggi esistenti sul tema dell’industria 5.0”.

SCHEDE DI APPROFONDIMENTO: GLI INCONTRI

 

DALL’INDUSTRY 4.0 ALLA 5.0 : TECNOLOGIE DI SIMULAZIONE E SISTEMI DI INTELLIGENZA ARTIFICIALE

Primo Incontro: 7 maggio 2024 | 9:00-13:00 presso SMACT 

Stato dell’arte: evoluzioni tecnologiche

Digital Twin: digitalizzazione industriale e simulazioni

Definizione e importanza del concetto di Digital Twin nel contesto manifatturiero.

Intelligenza artificiale – Machine Learning all’interno del Digital Twin 

Caso studio sull’applicazione del machine learning per migliorare l’efficienza e la qualità dei processi produttivi.

Implementazione di algoritmi di machine learning

Virtual Sensing/ Ricalibrazione Operativa/ Training degli operatori / Monitoraggio e manutenzione guidata/ Manutenzione Predittiva

Applicazioni e best practices

Relatori: Pierpaolo Conte (SMACT Competence Center), Diego Bertarello (Vimar), Nicola Demo (SISSA – Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati) e Marco Franzon (Dualistic)

 

CREARE VALORE AZIENDALE CON L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE: METODI E TECNICHE

Secondo incontro: 15 maggio 2024 | 9:00 – 13:00, presso SMACT (Fiera di Padova)

Introduzione all’Intelligenza Artificiale

Overview delle tecnologie disponibili: potenzialità e limiti

Automazione dei processi: come l’IA può migliorare l’efficienza operativa e ridurre i costi attraverso l’automazione di compiti ripetitivi.

Analisi dei dati avanzata: utilizzo di algoritmi di machine learning per estrarre insight significativi dai dati e prendere decisioni informate.

Personalizzazione e raccomandazioni: come l’IA può migliorare l’esperienza dell’utente attraverso la personalizzazione dei servizi e la fornitura di raccomandazioni su misura

Creare valore con AI: metodi e tecniche applicabili: esempio Live Demo Smact ed esempi aziende manifatturiere

Relatori: Eris Chinellato (Middlesex University – ITS Mario Volpato), Pierpaolo Conte (SMACT Competence Center) 

UTILIZZO INTELLIGENTE DI DATI INFORMATICI, ENERGETICI E DI PRODUZIONE

Terzo incontro: 21 maggio 2024 | 9:00 – 13:00, presso Luxardo SPA

L’efficienza energetica e il risparmio 

L’Energy Performance Management

L’efficienza energetica e il risparmio – ing. Filippo Busato esperto EGE di Fòrema 

Caso studio Luxardo: risultati raggiunti e obiettivi futuri nel sistema di EPM

Il supporto che l’informatizzazione può offrire alla riduzione degli impatti: LCA di prodotto

Visiting tour Luxardo

Relatori: Francesca Rossetto (Responsabile area Innovazione e Sviluppo di Fòrema), Filippo Busato (EGE di Fòrema), Susanna Caprotti (Sustainability Expert) e Giorgio Luxardo (AD di Luxardo)

 

DA AI GENERATIVA AI CHATBOT AZIENDALE

Quarto incontro: 5 giugno 2024 | 14:00 – 18:00, presso SMACT (Fiera di Padova)

AI generativa

Prompt engineering: attività interattiva

La creazione di un chatbot aziendale

Casi studio reali e loro applicazioni nelle PMI

Relatori: Giuseppe Serra (AILAB – Università di Udine), Chiara Masiero (Statwolf)

DIGITAL TWIN APPLICATO IN CONTESTI COMPLESSI: IL CASO KOMATSU

Quinto incontro: 12 giugno 2024 | 9:00-13:00, presso Komatsu (Via Atheste, 4, 35042 Este PD)

Lo sviluppo e l’applicazione del digital twin in un contesto complesso: attività e dati

Dall’analisi dei bisogni all’applicazione del digital twin per la simulazione dei flussi aziendali e il re-layout del plant

Simulazioni comparative fra sistemi virtuali di progettazione

L’intelligenza Artificiale applicata alla lettura di dati e previsioni

Visiting tour Komatsu

Relatori: Patrizia Bucci (SymTec), Massimo Trevisan (Komatsu Manufactoring) e  Marco Zerauschek (SIDI – Swiss Institute for Disruptive Innovation)

 

LA ROADMAP PER L’INTRODUZIONE DELL’AI IN AZIENDA

Sesto incontro: 11 luglio 2024 | 9:00-13:00, presso Fòrema (Via E.P. Masini, 2 Padova)

Valutazione delle esigenze e delle risorse

Roadmap per l’introduzione dell’AI in azienda: esempi e casi di successo

Workshop per la generazione di idee e la definizione della roadmap

Relatori: Andrea Albarelli (Università Cà Foscari – Strategy Innovation)

Conduce: Francesca Rossetto di Fòrema ed Anna Garofolin di SMACT

SCHEDA DI APPROFONDIMENTO – LA STORIA DI FOREMA

Dopo la fondazione nel 1983 e le prime esperienze di servizi destinati al mondo degli industriali, la storia di Fòrema ha avuto un’accelerata negli anni Duemila con la presidenza di Giovanni Griggio. Era l’epoca dei fondi sociali europei. Allora, Griggio dovette affrontare una delle prime e importanti crisi del sistema formativo confindustriale: il passaggio al mondo del privato dopo anni di puro sostentamento pubblico, era il 2007 e gli imprenditori chiedevano ancora manager specializzati in delocalizzazione nell’est Europa e verso la Cina. A causa di un ritardo nel rifinanziamento dei fondi sociali europei, l’ente per la prima volta dovette affrontare un buco di bilancio, la rivoluzione fu entrare, tra i primi a livello nazionale, nel settore privato. Furono assunti dei commerciali, fu anche il periodo in cui nacque Fondimpresa. 

Subito dopo, al timone di Fòrema fu nominato Marino Malvestio, imprenditore nel settore degli arredamenti per strutture ospedaliere. Sei anni di presidenza, dal 2010 al 2016, ricordati per la scelta di nominare un direttore generale, Cristina Ghiringhello, capace di traghettare l’azienda verso i primi bilanci in utile, a vantaggio di Confindustria Padova. Ma anche l’avventura di Niuko e la nascita de IlCuboRosso. Per la prima volta Fòrema è riuscita in quegli anni a produrre un utile, di qualche centinaio di migliaio di euro. Tra le attività che hanno avuto più eco, va citata l’esperienza de IlCuboRosso, “spazio fisico” di 600 metri quadri per simulare, sperimentare, rielaborare nuovo know how tecnico e manageriale da trasferire al sistema delle Pmi. Due anni dopo, l’altra scelta strategica, quella di far nascere il «super-polo» confindustriale per la formazione d’impresa, primo in Italia per dimensioni, dall’unione tra Padova e Vicenza.

Dopo la separazione da Niuko (la Srl costituita nel 2014 da Confindustria Padova e Confindustria Vicenza), completata nel 2019, e il conferimento della società ad Assindustria Venetocentro, oggi Fòrema si basa sul lavoro di sessanta professionisti, chiamati a proporre e gestire corsi e attività di consulenza con focus su salute, sicurezza e prevenzione nei luoghi di lavoro, ambiente (HSE), sviluppo organizzativo e  metodologia lean nelle smart factory, soft skills e formazione esperienziale, servizi per il lavoro. Fòrema lavora in partenariato con molteplici enti pubblici, in particolare segue progetti per la scuola, gli ITS e l’Università di Padova. Questi sono i numeri che la rendono una delle maggiori società di formazione del sistema Confindustria in Italia. 

Nel corso del 2022 sono state 26.368 (+9% sul 2021) le persone che hanno seguito corsi di formazione (nel 2021 furono 24.314; +14% sul 2020). In tutto, sono state erogate 41.641 ore in corsi di vario genere, con una crescita del 7,5% sul 2021. Grazie a questi numeri, per Fòrema il 2022 si era chiuso con un fatturato a 7,7 milioni di euro, con un balzo in avanti del 10% rispetto all’anno precedente (quando si era già registrato un +12% sui 6,3 milioni del 2020).  Fòrema, che ha sede negli uffici di proprietà collocati nel centro direzionale “La Cittadella” di Padova, occupa una sessantina persone e collabora con decine di professionisti. Il consiglio direttivo è guidato dal direttore generale Matteo Sinigaglia, ed è composto da Roberto Baldo, responsabile attività finanziate, Anna Cracco, responsabile commerciale e Andrea Sanguin, responsabile amministrazione, finanza e controllo. Presidente è Enrico Del Sole.

SUVIANA: BARBERIS (EXPOTRAINING), “MANCANO PERCEZIONE DEL RISCHIO E FORMAZIONE”

SUVIANA: BARBERIS (EXPOTRAINING), “MANCANO PERCEZIONE DEL RISCHIO E FORMAZIONE”
“Gli incidenti sul lavoro purtroppo sono all’ordine del giorno e abbiamo appreso in queste ore dell’ennesima tragedia, con l’esplosione della centrale idroelettrica di Suviana (Bologna). Al di là dell’evento e dell’esplosione della turbina, che probabilmente sfuggono a qualsiasi tipo di possibilità di previsione, occorre porre l’attenzione sulla prevenzione e sulle ricorrenti dinamiche che portano ad incidenti sul lavoro. Tali episodi avvengono non perché non ci sia una normativa sulla sicurezza completa, anzi, il documento sulla sicurezza condiviso è molto articolato. La gran parte degli incidenti accade perché il lavoratore non ha la percezione in quel momento del rischio della sua vita. Non comprende che un certo tipo di comportamento non protetto, disattento o superficiale lo condurrà ad un incidente con conseguenti ferite, invalidità o esiti peggiori. Nel nostro Paese manca una vera cultura della sicurezza che sia ancorata alla percezione del rischio. Non c’è percezione del rischio nei posti di lavoro. Occorre ‘aggredire il problema’ dall’epicentro, ovvero partendo dall’educazione a scuola ed istituendo magari una materia di studio che si occupi e sviluppi il tema della sicurezza e della percezione del rischio, o percorsi formativi attraverso i quali, tra 20 anni, questo problema sarà molto diminuito. La consapevolezza del rischio e la formazione specifica sul rischio sono le strade da intraprendere per porre fine al susseguirsi di eventi tragici sul lavoro. La legge 81/08 o Testo Unico sulla Sicurezza prevede oggi un percorso di 4 ore con formazione generale e successive 8 ore di formazione specialistica sulla sicurezza, ma è evidente che si tratta di nozioni base che non tengono conto dell’aspetto fondamentale della percezione del rischio. Da tempo auspico una sinergia tra Ministero del Lavoro e Ministero dell’Istruzione e un confronto interministeriale per istituire corsi sulla percezione e sulla consapevolezza del rischio che siano parte integrante degli iter curriculari. Questa è la direzione da prendere per arginare un fenomeno doloroso che da troppi anni riempie le pagine della nostra quotidianità”. Così in una nota Carlo Barberis, Presidente di Expotraining, la fiera dedicata al mondo della formazione che avrà luogo a Milano il 28 e 29 ottobre 2024 (XIIIª edizione).

I campi estivi: luoghi speciali per ogni bambino e bambina

Potrebbe essere sufficiente navigare sul sito juniorcamp.info, per poter comprendere quanto risultino essere i campi estivi dei luoghi speciali per ogni bambino e bambino. I centri estivi 2024, proprio per le loro indiscutibili peculiarità, risultano essere, inoltre, speciali proprio perché sono luoghi che nulla hanno a vedere con il solito ambiente di vita del bambino, … Read more

Una formula brevettata per rivoluzionare l’approccio al Revenue Management

Maurizio Galli e i docenti di Formazione Alberghiera hanno introdotto un metodo unico e caratterizzante rispetto alle proposte formative presenti, con forte interesse nel settore dell’ospitalità. Nel panorama sempre più competitivo dell’industria alberghiera, dove la formazione specializzata nella gestione dei ricavi e la consulenza strategica giocano un ruolo cruciale, emerge una formula innovativa che sta … Read more