Varvel introduce i moduli albero entrata sporgente e anti-retro: un futuro modulare

Varvel SpA con ISM e BSM, i moduli albero entrata sporgente e antiretro, punta sulla modularità come efficace risposta alle richieste di personalizzazione, economicità e facilità di assemblaggio

Modularità come sinonimo di risparmio, di tempo e di costi. Questa la risposta di Varvel SpA, storica azienda bolognese operante a livello mondiale, alla crescente domanda di personalizzazione del mercato globale, ma anche di economicità e facilità di gestione del prodotto.
A conferma del successo ottenuto dalle ultime serie presentante, Varvel ha inserito nel proprio sito Customer Service i moduli entrata ISM con albero sporgente e BSM anti-retro, installabili sulla maggior parte dei riduttori Varvel in versione entrata «S» e giunto elastico «G» in pochi minuti, con una semplice chiave di fissaggio.
Nell’anno del sessantesimo l’impresa socialmente responsabile di Crespellano (BO) investe così non soltanto su un grande numero di novità di prodotto, ma anche sul servizio alla clientela internazionale, operando infatti l’azienda in oltre 60 paesi in tutti i 5 continenti.
Utilizzabili su tutte le famiglie di riduttore made in Varvel, i kit di entrata ISM, tramite la semplice inserzione di un giunto di accoppiamento, consentono di ottenere un riduttore con albero di entrata sporgente, adatto per motori ad albero cavo o per trasmissioni a cinghia, puleggia, catena, etc. Ciò consente ai distributori e rivenditori di non essere costretti a tenere a magazzino tutti i tipi di riduttore, in tutte le dimensioni IEC e in tutte le possibili configurazioni di entrata. Basta infatti che abbiano disponibili alcune unità ISM per ciascuna grandezza di riduttore (40, 50, 60, 70, 85 e 110) e in pochi minuti possono assemblare il riduttore richiesto dal cliente, nella tipologia e nella dimensione necessarie.
Una formula che consente una disponibilità immediata dei prodotti, anche grazie al contestuale sviluppo logistico dell’azienda bolognese, andando a soddisfare perfino quella clientela operante con orizzonti di programmazione molto limitati. Analogamente, tale opportunità permette alla rete Varvel di non caricarsi di costi derivanti da una gestione di magazzino e da onerosi approvvigionamenti per garantire la disponibilità immediata ai propri clienti. Oltre ai vantaggi per l’azienda stessa, in termini di risparmio, grazie ad economie di scala che consentono un contenimento dei costi ed un abbattimento dell’impatto ambientale per la produzione.
Anche BSM (Back Stop Module), un modulo contenente un cuscinetto anti-retro che consente un solo senso di rotazione, inibendo l’altro, si dimostra particolarmente versatile. Spesso questi particolari cuscinetti sono utilizzati nelle applicazioni con trasportatori inclinati, poiché evitano la deriva per gravità pur in presenza di normali motori elettrici non dotati di freno. I moduli BSM possono essere montati in entrata ad ogni nostro riduttore e, a richiesta del cliente, è possibile inserire un cuscinetto anti-retro nel modulo ISM. Proprio la modularità consente di assemblare caso per caso i componenti necessari per fornire la soluzione richiesta senza particolari oneri economici di immobilizzo materiale.
Una proposta che si è dimostrata preziosa, se si calcola che non solo è possibile definire il tipo di entrata del riduttore tramite i moduli ISM e BSM, ma, addirittura, è l’intera architettura del riduttore a essere modulare, tale per cui noto il rapporto di riduzione necessario al cliente, il proponente, partendo da uno stesso gruppo di riduzione e utilizzando i kit Varvel, può assemblare l’intero riduttore per ottenere la configurazione richiesta, con il rapporto di riduzione richiesto dal cliente.
“Desideriamo assicurare il massimo della qualità e del servizio al cliente – confermano Francesco Berselli e Mauro Cominoli, Presidente e Direttore Generale di Varvel SpAper cui a differenza di molti competitor che privilegiano prodotti mono (monoblocco e monofunzione), ci siamo sempre orientati sulla modularità e sulla personalizzazione. Una strategia premiante improntata sull’evasione delle richieste del mercato sempre più orientato verso le customizzazioni e sulle forniture per le piccole serie, cercando di servire il cliente con la massima tempestività”.

Varvel SpA – Via 2 Agosto 1980 n. 9 – 40056 Crespellano BO – Italy – Tel. +39 051 6721811 – Fax +39 0516721825 – varvel@varvel.com
Ufficio stampa: Borderline – Via Parisio 16 – 40137 Bologna Tel. 051 4450204 Fax 051 6237200
Communication Manager & P.R Matteo Barboni – 349 6172546 m.barboni@borderlineagency.com