Vacanze pasquali: nel 2017 stranieri e italiani raggiungono le loro mete in camper. Le opinioni di Cogefim

I settori in crescita positiva secondo le recensioni di Cogefim: camper e agriturismo al primo posto nelle vacanze pasquali

Record del settore agrituristico e camperistico nelle vacanze di Pasqua 2017: ecco le opinioni di Cogefim

Il 2017 ha segnato, secondo le ultime opinioni e recensioni di Cogefim, il record del trend camperistico, con eccellenti risultati: 350mila italiani e 150mila stranieri hanno puntato in camper le piccole realtà museali del nostro paese per trascorrere le vacanze di Pasqua. Il settore dei camper e caravan vanta 5.500 addetti che generano ogni anno un fatturato di 750 milioni di euro a fronte di una produzione al di sopra dello scorso 2016 di 15.000 unità. Nel 2016 vi era stato un aumento del 14% di nuovi veicoli immatricolati per il settore. Secondo le parole di Simone Niccolai, neopresidente Apc, Associazione produttori caravan e camper, “Sempre più persone utilizzano il camper per scoprire l’Italia e per andare in vacanza tra italiani e stranieri sono stati quasi 8 milioni e mezzo i turisti che l’anno scorso sono venuti nel nostro Paese in camper e caravan e, anche in questi primi mesi del 2017, il trend è positivo, segno che la crisi degli anni scorsi è ormai alle spalle”. Le opinioni di Cogefim inoltre riportano più del 10 % di implemento per le aziende agrituristiche, con 300mila utenti in campagna come stimato da Turismo Verde, associazione agrituristica della Cia-Agricoltori Italiani.

Le top ten dei migliori itinerari camperistici secondo le opinioni di Cogefim

Le ultime positive recensioni di Cogefim riportano, tramite dati forniti da Apc, la lista delle 10 località più visitate durante le ultime vacanze di Pasqua. Al primo posto c’è Asolo (Treviso), con il Museo Canova di Possagno e la Gipsoteca Canoviana con la sua raccolta di modelli in gesso, terracotta e marmi del Canova.
Seguono al secondo e terzo posto il castello di Barolo (Cuneo), sede del “WiMu, storico museo del vino”, e Cortona (Arezzo) con il suo prestigioso centro culturale e artistico più noto della Val di Chiana. Al quarto e quinto posto troviamo rispettivamente Matera, capitale europea della cultura 2019 e Urbino con la Galleria Nazionale delle Marche che ha sede nel Palazzo ducale. Al sesto posto, Cogefim riporta nelle sue recensioni e opinioni, Enna e Piazza Armerina con la sua antichissima Villa romana del Casale, Patrimonio Unesco dal 1997. Il settimo posto è dedicato a Brunico e Plan de Corones (Bolzano) con il “Messner Mountain Museum”, circuito museale dell’alpinista Reinhold Messner disegnato anche dall’archistar Zaha Hadid. Ottavo e nono posto: Città di Castello (Perugia) e la Fondazione Burri a Palazzo Albizzini, edificio rinascimentale con le sue 130 opere di pittori, scultori, grafici, bozzettisti e la provincia di Barletta-Andria-Trani con il maestoso Castel Del Monte, fortezza del XIII secolo fatta costruire dall’imperatore Federico II e patrimonio Unesco dal 1996 Infine al decimo posto delle mete turistiche più ambite in queste vacanze pasquali troviamo Bergamo e l’Accademia Carrara: pinacoteca e accademia di belle arti che raccoglie 1800 dipinti tra cui Mantegna, Canaletto, Raffaello, Botticelli e Bellini.