Trovare la migliore tastiera da gaming

Quando ci si approccia all’acquisto di una tastiera da gioco, è bene pensare che dalla qualità di questa periferica dipenderà l’esperienza di cui si potrà beneficiare con i vari videogame con cui ci si cimenterà. Basti immaginare a titoli come Battlefield o Call of Duty, per i quali la velocità è una delle peculiarità più importanti e, di conseguenza, una delle necessità più rilevanti da soddisfare. Per un gamer professionista, per esempio, la migliore tastiera gaming è quella dotata di retroilluminazione, dal momento che tale attributo favorisce la possibilità di individuare e di premere i tasti corretti in ogni momento, anche nelle fasi di gioco più concitate o confuse, nel corso delle quali non si ha il tempo per concentrarsi sulle proprie mani.

Sono soprattutto i giocatori degli FPS, i First person shooter, ad aver bisogno di una tastiera da gioco in linea con le loro aspettative, in quanto le azioni caotiche che vi si sviluppano non consentono imprecisioni o errori. Ma, in realtà, tutti i giocatori vogliono sapere come si fa a trovare la migliore tastiera gaming: anche quelli dei MMORPG, i giochi di ruolo online, per esempio.

Il fatto è che per un utente poco esperto la scelta si potrebbe rivelare piuttosto complicata, dal momento che in commercio esiste un gran numero di modelli, con soluzioni e caratteristiche differenti che potrebbero confondere le idee a chi già non le ha proprio chiare. Di certo, la distinzione più importante che è bene conoscere è quella tra le tastiere meccaniche e le tastiere a membrana: queste ultime hanno un costo inferiore, ma sono le prime a garantire performance di un livello più elevato e, soprattutto, ad assicurare una maggiore longevità, essendo capaci di durare per più tempo.

La differenza tra una tastiera a membrana e una di tipo meccanico è rappresentata dal modo in cui i modelli sono costruiti: nel primo caso si ha a che fare con una membrana di gomma, che viene premuta nel momento in cui si schiaccia un tasto e va ad attivare i sensori del tasto corrispondente, mentre nel secondo caso non c’è alcun tramite tra il tasto e il sensore, il che vuol dire che l’input che proviene dal giocatore viene eseguito in modo più rapido. Va detto che le tastiere di tipo meccanico sono, in linea di massima, più rumorose; quelle a membrana, d’altro canto, sono più leggere e, di conseguenza, più facili da portare in giro.