Terna, Piano di Sviluppo 2021: il focus dell’AD e DG Stefano Donnarumma

Terna, il Piano di Sviluppo 2021 nella presentazione dell’AD e DG Stefano Donnarumma: “Nostro obiettivo è anche dare un importante contributo al rilancio dell’economia italiana”.

Stefano Donnarumma

Terna accelera gli investimenti nei prossimi dieci anni: Stefano Donnarumma presenta il Piano di Sviluppo 2021

“Il nuovo Piano di Sviluppo 2021 prevede, nei prossimi dieci anni, una forte accelerazione degli investimenti, i più alti di sempre, che riflette l’importante momento storico che stiamo vivendo”: l’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Terna Stefano Donnarumma, intervenuto lo scorso 7 luglio all’evento di presentazione organizzato presso l’Auditorium Terna di Roma, ha spiegato come per raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione che l’Italia e l’Europa si sono posti sia necessario “non solo avere una chiara visione del futuro, ma anche e soprattutto saper programmare e realizzare tutte le opere indispensabili alla concreta realizzazione della transizione energetica” di cui il Gruppo è regista. Per farlo investirà nei prossimi dieci anni 18,1 miliardi di euro, +25% rispetto al precedente piano decennale: l’ottica quindi è imprimere un’accelerazione per abilitare la transizione energetica, favorire lo sviluppo e l’integrazione delle fonti rinnovabili e contribuire significativamente al raggiungimento degli ambiziosi obiettivi del Green Deal anche al fine di dare un importante impulso alla ripresa economica del Paese. In particolare i forti investimenti previsti dal Gruppo guidato da Stefano Donnarumma nelle reti di trasmissione elettrica, a beneficio del sistema Paese, serviranno a incrementare la magliatura, a rinforzare le dorsali tra Sud (dove maggiore sarà la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili) e Nord (dove è più sostenuta la domanda di energia elettrica), a potenziare i collegamenti fra le isole e la terraferma e all’interno delle isole, a sviluppare le infrastrutture nelle aree più deboli per migliorarne la resilienza, l’efficienza, la sostenibilità e l’integrazione delle rinnovabili.

Stefano Donnarumma: Piano di Sviluppo 2021, numerosi i benefici per cittadini e ambiente

“Grazie quindi all’impegno di tutte le nostre persone, potremo mettere a punto un sistema elettrico sempre più efficiente, sostenibile e verde”, ha evidenziato l’AD e DG Stefano Donnarumma. L’obiettivo è anche dare “un importante contributo al rilancio dell’economia italiana così duramente colpita, come ovunque nel mondo, da questa terribile pandemia: ogni miliardo investito in infrastrutture ne genera infatti tra due e tre in termini di PIL e consente di creare moltissimi nuovi posti di lavoro”. Numerosi i benefici per cittadini e ambiente, in termini di riduzione delle emissioni climalteranti in atmosfera e di reti dismesse: secondo le stime di Terna, gli interventi programmati nell’arco di Piano permetteranno di ridurre le emissioni in atmosfera di CO2 per 5,6 milioni di tonnellate annue (quasi il doppio rispetto al Piano precedente) e consentiranno di demolire 4.600 km di infrastrutture obsolete (circa 800 km in più rispetto al Piano precedente). Per la prima volta Terna ha dedicato al Piano anche un’app ad hoc, pubblica e interattiva, che mostra i principali progetti e gli interventi di sviluppo sulla rete elettrica nazionale con strumenti multimediali di ultima generazione: la nuova app “Sviluppo Rete” permette al Gruppo che annovera Stefano Donnarumma nel ruolo di AD e DG di illustrare gli obiettivi e i criteri alla base del processo di pianificazione a livello nazionale ed europeo, le priorità di azione e i risultati attesi con l’attuazione del Piano.