Gianni Prandi: così gi italiani percepiscono i lavori che salvaguardano il Pianeta

Aumenta tra gli italiani la considerazione data ai green jobs, ovvero le professioni che contribuiscono a salvaguardare il Pianeta: a rivelarlo è Gianni Prandi, fondatore e membro del CdA di Vidierre, in un articolo pubblicato su “L’Espresso”. Gianni Prandi: gli italiani riconoscono l’utilità dei green jobs Gianni Prandi, fondatore e Consigliere di Amministrazione di Vidierre, … Read more

ASSOCIAZIONE VOLONTARI di SAN GIORGIO O.d.V. Udine 17/04/2024

– Conferenza con il Lions Club Castello di Udine sulla prevenzione alle “Truffe agli Anziani” mercoledì 17 aprile 2024, alle ore 20,30, alla presenza di un folto pubblico, il Presidente Comm. Gaetano Casella, i Consiglieri Nazionali, Uff. Salvatore Pecoraro Vice Presidente, Uff. Giuseppe D’Elicio Vice Presidente Vicario, Uff. Dr. Antonello Quattrocchi, Cav. Pasquale Pannullo, Segretario … Read more

INITIAL LANCIA DIGNITY: UN SERVIZIO DI INSTALLAZIONE E RIFORNIMENTO DI DISTRIBUTORI DI ASSORBENTI. UN’INDAGINE CONDOTTA DALL’AZIENDA SVELA I PREGIUDIZI DEGLI ITALIANI SUL TEMA.

Esistono ancora tabù legati al mondo del ciclo femminile? E al libero accesso agli assorbenti? Qual è la percezione maschile su questa tematica? L’azienda leader mondiale nell’offrire servizi e soluzioni per l’igiene ed il benessere fuori casa indaga sull’argomento con una ricerca dedicata.

1 donna su 3 prova imbarazzo a parlare pubblicamente del ciclo ed il 25% degli uomini non è a suo agio nel confrontarsi su questo argomento. Questi sono solo alcuni dei risultati emersi dalla ricerca sul tema del ciclo mestruale[1] commissionata da Initial, azienda leader mondiale nell’offrire servizi e soluzioni per l’igiene ed il benessere fuori casa, per il lancio di Dignity.

Il servizio è stato sviluppato per rispondere alla sempre più emergente richiesta di avere libero accesso agli assorbenti e ad altre soluzioni di supporto alla gestione del ciclo mestruale. Questo servizio prevede l’installazione di distributori per l’erogazione di assorbenti all’interno dei bagni femminili e la fornitura periodica degli stessi. Le aziende, gli esercizi commerciali e le istituzioni che sceglieranno di acquistare il nuovo servizio Dignity potranno quindi mettere a disposizione delle proprie utenti dei dispenser che consentiranno il libero accesso agli assorbenti.

IL NUOVO SERVIZIO DIGNITY DI INITIAL

Il servizio Dignity – promosso con la campagna “Al tuo fianco, ciclo dopo ciclo” – è stato pensato per garantire il benessere delle donne in ogni momento della loro giornata, con l’obiettivo di normalizzare cicli naturali (come quello mestruale) e consentire la gestione di eventuali emergenze anche fuori dall’ambiente domestico. L’introduzione di questo servizio rafforza il posizionamento di Initial come esperto di igiene a 360 gradi, ampliando la gamma di soluzioni proposte per accompagnare l’utente in ogni fase della vita fuori casa. Il nuovo lancio, inoltre, sostiene la nuova mission aziendale “Protecting People. Enhancing lives. Preserving our planet” attraverso un’azione reale che protegge le persone e ne migliora la vita, promuovendo un benessere globale e di conseguenza un futuro migliore per tutti.

LA RICERCA

In che modo gli italiani si approcciano all’argomento del ciclo mestruale? Quanto le donne si sentono libere e sicure di parlarne? Che percezione hanno gli uomini dell’argomento e come ne parlano? Interessanti i dati emersi dalla ricerca commissionata da Initial che indaga, su un campione sia femminile che maschile, gli stigmi del ciclo e l’influenza che quest’ultimo ha sul tema bullismo, oltre a tematiche di attualità come la Tampon Tax e il Period Poverty.

In Italia, dal 1° gennaio 2024 la Tampon Tax, ovvero l’aliquota IVA che si applica agli assorbenti, è passata dal 5% al 10% riaccendendo i riflettori sulla tematica della cosiddetta Period Poverty. Gli italiani intervistati ritengono ingiusta questa misura ed i risultati emersi dalla ricerca mostrano un accordo tra donne (82%) e uomini (71%). Continuando a parlare degli aspetti economici, quanto impatta ogni mese avere il ciclo? La spesa mensile per l’acquisto degli assorbenti raggiunge il costo di circa €10 al mese a persona ed è considerata molto alta per le giovanissime (30%). L’aumento della Tampon Tax, inoltre, pesa considerevolmente sul paniere della spesa soprattutto delle donne che risiedono nel Sud Italia e nelle Isole (76%).

C’è libertà nel parlare di ciclo? Per le donne intervistate il rapporto con il proprio ciclo mestruale non è sempre facile; il 72% delle italiane dichiara di sentirsi libera di parlarne, anche se questa conquista è direttamente proporzionale all’aumentare dell’età delle rispondenti: tra le ragazze più giovani (16-18 anni) solo il 61% ne parla. Dal sondaggio emerge anche che chi abita in grandi città altamente urbanizzate (con una popolazione superiore a 250.000 abitanti) è più predisposto a non vivere il ciclo come un tabù. Lo stesso dato mostra al contempo una latente difficoltà nel vivere con disinvoltura il proprio ciclo mestruale: circa 1 donna su 3 dichiara di provare imbarazzo nell’ammettere di avere il ciclo in presenza di altri.

Un imbarazzo che si evince sempre di più nell’età dell’adolescenza, spesso la più difficile. Proprio durante questo periodo, è possibile subire “Period Shaming”, una forma di bullismo legata alla manifestazione di possibili disagi derivanti dal ciclo mestruale. Tra le intervistate più giovani, il 27% ha subito prese in giro legate al ciclo. Nella maggioranza dei casi (65%), sono state persone di sesso maschile a mettere in ridicolo le donne in questo particolare momento. Tuttavia, il sondaggio mostra come non siano mancate le derisioni da parte anche di altre donne (38%).

Ma in tutto questo, qual è il punto di vista degli uomini? Il 66% delle italiane pensa che il sesso maschile abbia difficoltà a rapportarsi con il ciclo mestruale, un sentimento comprovato anche dai risultati della ricerca. Infatti, oltre il 26% degli italiani intervistati ammette di non essere a proprio agio con il ciclo femminile: il 17% dichiara di non avere mai trattato l’argomento, mentre il 9% ha addirittura sempre evitato di discuterne. La situazione è accentuata tra i più giovani: il 54% del totale degli intervistati si dichiara in imbarazzo a parlare di mestruazioni, oppure non l’ha mai fatto.

In questo panorama Initial fornisce una soluzione concreta, consentendo alle aziende che sceglieranno di acquistare il nuovo servizio Dignity di garantire alle proprie utenti il libero accesso agli assorbenti. Initial si occupa dell’installazione e del rifornimento ciclico di assorbenti, calcolando le quantità necessarie per ogni specifica struttura. Il dispenser è disponibile nella versione singola, dotata solo di assorbenti esterni, e nella versione doppia che offre la possibilità di scegliere tra assorbenti esterni o interni, confezionati sempre singolarmente. Un servizio innovativo che fornisce un’esperienza di benessere attenta ai dettagli nei bagni fuori casa.

Negli ultimi anni abbiamo parlato ed intervistato sempre più dipendenti e lavoratori, per conoscere le loro abitudini nell’utilizzo dei bagni presenti nei luoghi di lavoro o nei luoghi pubblici. Abbiamo quindi pensato ad un servizio per le donne, in grado di rispondere ad un bisogno di cui spesso non si parla o per vergogna o a causa di un disagio. Dignity è il servizio che accompagna le aziende, i plessi scolastici e gli uffici pubblici nel dare un chiaro e concreto segno di attenzione al benessere delle proprie utenti, proprio in “quei  giorni”  un po’ più complessi da gestire. Dalla nostra recentissima ricerca è infatti emerso come questo sia un tema su cui c’è ancora molto da lavorare.” – commenta Elena Ossanna, Amministratore Delegato di Rentokil Initial Italia Siamo certi che questo nuovo servizio rappresenti una vera e propria forma di progresso culturale ed una soluzione apprezzata da molte utenti . Lo pensa il 93% della popolazione femminile intervistata per la nostra indagine ma soprattutto l’83% del campione maschile intervistato, che ritiene l’introduzione di questo servizio perfetto per abbattere gli attuali tabù culturali legati al ciclo mestruale.

[1] Indagine commissionata da Initial Italia a mUp Research – svolta fra il 24 ed il 28 novembre 2023 attraverso la somministrazione di n.1607 interviste CAWI ad un campione di individui in età compresa fra 16 e 60 anni, rappresentativo della popolazione italiana residente sull’intero territorio nazionale nell’intervallo di età considerato.

Luigi Ferraris: l’impegno del Gruppo FS per la memoria dell’Olocausto

Attraverso il Binario della Memoria, inaugurato da Luigi Ferraris a Roma Tiburtina, il Gruppo FS ricorda tutte le occasioni in cui le stazioni ferroviarie, simbolo di socialità, speranza e scambio, sono state trasformate in luoghi di morte e tragedia. Binario della Memoria, Luigi Ferraris presenta il totem multimediale che commemora le vittime della Shoah Luigi … Read more

Roberto Sergio (RAI) insignito del titolo di “Ethical Champion”

L’utilizzo dei social per promuovere i propri valori, la dignità delle persone, il rispetto della natura e degli animali, ma anche la capacità di reagire compostamente ad attacchi e critiche: questi sono i meriti e le qualità che hanno consentito a Roberto Sergio, AD della RAI, di ricevere il riconoscimento come “Ethical Champion” da parte … Read more

Gianni Prandi: da un’analisi di Vidierre emerge la preoccupazione degli italiani sulle fake news

Le fake news sono diventate un grande problema per la società moderna, e l’Italia non fa eccezione. Gianni Prandi, fondatore di Vidierre, ha evidenziato come sempre più italiani siano consapevoli del pericolo rappresentato dalla disinformazione e dell’incapacità di molti individui nell’identificare le notizie false. Gianni Prandi: italiani sempre più preoccupati sulla diffusione delle fake news … Read more

Strage di Modica (29 maggio 1921), un libro fa luce su un “cold case” di cento anni fa

Nove vittime, due indagini, nessun responsabile. A distanza di oltre cento anni lo storico Giovanni Criscione riapre il dossier sull’eccidio di Passogatta del 1921. E lo fa con il libro “La strage di Modica (29 maggio 1921). Un caso irrisolto di cento anni fa” appena pubblicato dalle Edizioni Sicilia Punto L, che fa luce su … Read more

Successo per l’evento agli Studi TV Sibillamedia in occasione della Giornata internazionale della donna: tocca nel vivo il tema del reinserimento lavorativo delle donne

Storie di donne, storie di professioniste, semplicemente storie di persone, che alla vigilia della Giornata Internazionale della Donna, si sono raccontate e confrontate durante l’evento “Il reinserimento lavorativo delle donne fuoriuscite dal mondo del lavoro e presentazione di W.E.I. nuova associazione di empowerment femminile In una sala gremita di persone, nei nuovi Studi TV di … Read more

“Paint The Bride”: Performance Di Marilù S. Manzini Per Sostenere Le Donne L’otto marzo a Milano insieme all’artista si potrà pitturare un abito da sposa…

Venerdì 8 marzo è la festa della donna, in questa occasione l’artista Marilù S. Manzini presenterà una sua nuova performance: “Paint the bride” a Milano da Seghezzi Fashion Store alle ore 18, dedicata a tutte le donne, per ricordare il femminicidio e chi è vittima di abusi e maltrattamenti. Attraverso l’arte, la Manzini vuole evidenziare … Read more

550mila ragazzi hanno subito atti di cyberbullismo

1,2 milioni di italiani hanno subito un atto di revenge porn, 550mila ragazzi con età compresa tra 18 e 24 anni sono stati vittima di cyberbullismo; sono questi alcuni dei dati emersi dall’indagine commissionata da Facile.it agli istituti mUp Research e Norstat, che più in generale ha anche evidenziato come quasi 1 italiano su 3, … Read more