Spoleto Arte esporrà Antonio Santucci insieme ad rinomato di gruppo artisti

Stanno per aprire i battenti dello storico Palazzo Leti Sansi, in Piazza del Mercato a Spoleto, che farà da cornice simbolica ospitante per le rinomate mostre di “Spoleto Arte” curate da Vittorio Sgarbi e organizzate dal manager produttore Salvo Nugnes, che verranno allestite dal 27 Giugno al 24 Luglio 2014. 

Santucci è un giovane artista beneventano, che fin dall’infanzia ha sempre esternato la passione radicata per il disegno, i colori e soprattutto la figura umana, tanto da scrutarne e analizzarne in maniera approfondita ogni particolare e minuzioso dettaglio, arrivando a trasformarsi in pittore di stretta matrice iperrealista. Utilizza la tecnica dell’acrilico per dipingere i volti e usa il colore su tela con tratteggio eccellente, deciso e personalizzato.

Ogni soggetto rappresentato ha un incarnato differente, che dona all’opera una connotazione di autenticità e unicità. Le pieghe della pelle e delle labbra, le sfumature tonali dell’iride, la delicatezza dei capelli e l’intensa espressività dei visi, sono le caratteristiche principali racchiuse nei quadri. Si sofferma per esaltare l’elegante realismo della pelle, arricchendola di dorature naturali, modellandola e plasmandola sulla tela come fosse seta e la stropiccia raggrinzandola come fosse carta, per enfatizzare la decorrenza cronologica trascorsa e le vite vissute, attraverso la rosa corteccia epidermica trasformata dal tempo passato.

Osservando i suoi lavori, si comprende la volontà di affrontare il mondo artistico con un approccio completo e totalizzante scrutando, tramite l’aspetto esteriore, l’essenza sostanziale dell’anima dei protagonisti delle opere. Il suo percorso si può tradurre nella costante ricerca rivolta all’esplorazione di componenti, su cui potersi rispecchiare ogni istante in maniera sempre differenziata.