Sospensione degli ammortamenti per le immobilizzazioni: l’iniziativa promossa da Nicola Bedin

Economista e professore presso l’Università degli Studi di Pavia, da giugno 2020 Nicola Bedin è Presidente di Snam, la società energetica controllata da Cassa Depositi e Prestiti.

Nicola Bedin
Nicola Bedin: gli effetti della sospensione degli ammortamenti

Lo scorso 12 ottobre la Camera ha approvato la legge di conversione del Decreto Agosto, il provvedimento da 25 miliardi di euro messo in campo dal Governo italiano per il rilancio dell’economia italiana colpita dagli effetti dell’emergenza Covid-19. Nel testo è stata riconfermata la sospensione temporanea degli ammortamenti per le immobilizzazioni: l’iniziativa è stata promossa da Nicola Bedin, economista e attuale Presidente di Snam. Una misura importante che nasce con lo scopo di tutelare il tessuto produttivo del Paese. Le aziende adesso potranno infatti sospendere gli ammortamenti per il periodo di un anno, rinviando la rilevazione delle quote all’esercizio successivo e mantenendo così il valore delle immobilizzazioni risalenti al bilancio pre-emergenza. La procedura, come si legge nel testo, è applicabile sia ai beni materiali che a quelli immateriali. Nel momento in cui un’azienda decide di approfittare della sospensione, dovrà obbligatoriamente destinare a una riserva indisponibile utili di ammontare corrispondente alla quota di ammortamento non effettuata. La misura promossa da Nicola Bedin è stata ideata con il fine di permettere alle aziende di avere maggiore liquidità: con bilanci “migliorati”, potranno infatti accedere più facilmente a eventuali finanziamenti.

Nicola Bedin: il profilo professionale

Nicola Bedin ricopre dal 18 giugno scorso l’incarico di Presidente di Snam, società quotata alla Borsa di Milano e attiva nel trasporto, nello stoccaggio e nella rigassificazione del metano. Nato a Montebelluno (Treviso) nel 1977, si laurea con lode in Economia Aziendale presso l’Università Bocconi di Milano. La prima esperienza professionale è in Mediobanca dove, dal 2001 al 2004, è analista finanziario. L’anno successivo la sua carriera prende una svolta: viene infatti nominato Amministratore Delegato del Gruppo Ospedaliero San Donato, dove resta fino al 2017. Durante i dodici anni alla guida del Gruppo, è stato protagonista del rilancio dell’IRCCS Ospedale San Raffaele, oltre a ricoprire la carica di Amministratore Delegato dell’Università Vita-Salute San Raffaele. Prima di assumere l’incarico di Presidente di Snam, Nicola Bedin ha operato in qualità di Amministratore non esecutivo di Italgas. Attualmente è anche professore a contratto di Economia Applicata presso l’Università degli Studi di Pavia.