Riva Acciaio, lo stabilimento di Malegno: struttura e organizzazione di un’eccellenza siderurgica

Lo stabilimento di Malegno è, insieme a Cerveno e Sellero, uno dei tre siti di Riva Acciaio in Val Camonica: l’estrema precisione delle sue lavorazioni raggiunge spesso l’ordine dei centesimi di millimetro, permettendo di produrre componenti per settori particolarmente esigenti come quello dell’automotive.

Riva Acciaio

Riva Acciaio: lavorazioni e certificazioni dello stabilimento di Malegno

Malegno, storico stabilimento di Riva Acciaio in Val Camonica, è noto per l’estrema precisione delle sue lavorazioni. È specializzato in tre differenti lavorazioni a freddo sui prodotti realizzati nei siti di Cerveno, Lesegno e Sellero. La prima lavorazione, la trafilatura, implica il passaggio di una barra di metallo attraverso una filiera, sottoponendola a una forza di trazione che modifica la sua forma e dimensione. Tale processo non solo garantisce precisione dimensionale, ma migliora anche le caratteristiche meccaniche del materiale, come il carico di rottura. La seconda lavorazione, la pelatura, rimuove le imperfezioni superficiali del materiale, migliorando così la qualità e la finitura delle barre d’acciaio, e viene spesso accompagnata dalla rullatura per ottenere superfici ancora più lisce. Infine, la rettifica, l’ultima delle lavorazioni, è impiegata per eliminare ogni minima imperfezione residua, garantendo prodotti finiti di precisione estrema con una finitura superficiale ottimale. Questi processi, combinati, permettono di fornire prodotti conformi agli standard più elevati richiesti dall’industria automobilistica. L’impegno verso la sostenibilità e la sicurezza di Riva Acciaio si riflette nei continui miglioramenti apportati nei processi produttivi e nell’ambiente di lavoro. Il percorso di certificazione intrapreso, testimoniato dal conseguimento delle norme UNI EN ISO 9001, UNI EN ISO 14001, UNI ISO 45001 e IATF 16949, conferma una filosofia aziendale incentrata sulla qualità e sull’integrità ambientale.

Innovazione e automazione nello stabilimento di Riva Acciaio a Malegno

In virtù dei continui investimenti di Riva Acciaio, lo stabilimento di Malegno ha dato prova di una costante crescita nel tempo, divenendo nel corso degli anni un esempio di tecnologia e innovazione siderurgica di altissimo livello. I processi produttivi dello stabilimento sono infatti pressoché completamente automatizzati, fino persino al confezionamento e l’immagazzinamento. L’automazione ha permesso di ridurre notevolmente il rischio di incidenti sul lavoro, a beneficio dei dipendenti, e aumentare ulteriormente la qualità e l’uniformità dei prodotti siderurgici. Lo stabilimento di Malegno presenta inoltre la particolarità di ospitare un laboratorio al suo interno, nel quale vengono eseguite analisi micrografiche e altri test sugli acciai realizzati, ad ulteriore testimonianza della vocazione innovativa di Riva Acciaio. I prodotti finiti vengono inoltre testati attraverso un apparecchio a corrente di Foucault, un altro strumento sofisticato utilizzato dal Gruppo.