Presto in stampa RistorantOne II

La prima guida dei ristoranti su strada firmata da One Express sta per stupire con un nuovo volume ricco di curiosità. Tra miti e leggende dei principali piatti della cucina regionale tipica, svelerà le storie e gli aneddoti segnalando altri 100 ristoranti e trattorie in tutta la Penisola

Lo sapete che il pan di Spagna è di origini genovesi? Come è nata la Carbonara? Perché gli spaghetti alla Puttanesca si chiamano così? Quali differenze ci sono tra la porchetta umbra e quella laziale? Come è nato il risotto alla milanese? Queste e altre mille domande potranno trovare risposta nel secondo numero di RistorantOne, la guida dei ristoranti su strada, interamente ideata e realizzata da chi ogni giorno percorre le principali arterie stradali d’Italia, One Express, il Pallet Network italiano che a oggi raccoglie nella propria rete oltre 130 aziende di autotrasporto dando vita a una realtà strutturata, capace di veicolare annualmente in tutto il Paese 2.800.000 bancali e di sostenere il tessuto produttivo nazionale mediante un servizio che si basa su valori come Qualità, trasparenza, affidabilità e fiducia.

Dopo il successo internazionale riscosso dalla prima edizione, con 12.000 copie cartacee andate a ruba e migliaia di download dal sito internet www.oneexpress.it per avere RistorantOne in formato digitale, il primo Pallet Network italiano per Qualità si appresta a lanciare il secondo appuntamento di quella che è diventata a tutti gli effetti una collana collezionabile. Sarà quindi data presto alle stampe la seconda edizione che si preannuncia ancor più ghiotta e golosa della precedente. Viaggiando, infatti, in ogni angolo d’Italia per garantire sempre la massima efficienza del servizio, One Express ha continuato a rimanere incantata dalla bellezza di un Paese straordinario come l’Italia, dove tanti amici, insieme a quelli esteri, dopo la lettura del primo volume, fruito anche oltre confine grazie alla doppia lingua italiano e inglese, hanno iniziato a chiedere informazioni e a cercare risposte alle loro curiosità. Perché il sugo alla Puttanesca si chiama così e quando è nata la Carbonara? Perché il risotto alla milanese è giallo e che differenze ci sono tra la porchetta umbra e quella del Lazio? Queste alcuni dei quesiti a cui One Express ha voluto fornire una risposta con il secondo volume di RistorantOne.

Quanta storia, tradizione, usi e costumi differenti in ogni luogo, grazie a una diversità territoriale che ha reso il Belpaese un territorio unico al mondo e quale ricchezza di piatti, dove ogni portata è un connubio di arte gastronomica e magia. Quanti miti, leggende, aneddoti a ogni assaggio, tra corti e contadini, cuochi coraggiosi ed episodi fortunati, pratiche d’altri tempi e la saggezza popolare che ha fatto di necessità virtù.

Un tale fascino che One Express ha voluto condividere nella seconda edizione di RistorantOne, per condurre i lettori alla scoperta di ogni Regione, ritrovando sulla tavola golose vivande e con esse tutte le loro storie, aneddoti e mitologiche origini.

“Nel numero precedente vi abbiamo evidenziato alcune delle preziose perle che abbiamo incontrato sul nostro cammino – anticipa Roberto Taliani, Direttore Marketing e Comunicazione di One Express – ma questa volta abbiamo voluto stuzzicare l’appetito e la curiosità, spiegando perché un piatto è chiamato in quel modo o chi, nei secoli precedenti, lo ha inventato facendo in modo che oggi si possa assaporare. Dopo la lettura di questo volume i lettori sapranno da dove arriva quell’antipasto, zuppa, pasta, secondo o dolce che tanto appassiona e in che modo, tra fantasia e realtà, è arrivato fino a noi”.

Anche il secondo volume, realizzato in italiano e inglese, presenta una grafica semplice e intuitiva, dove è presente una panoramica di ciascun Affiliato e accanto la presentazione del ristorante o della trattoria di strada consigliata o del medesimo territorio. La sezione culinaria include i seguenti dettagli esemplificati da legende chiare: i contatti con numero di telefono e indirizzo, gli orari di chiusura e apertura, l’eventuale presenza di servizi (toilette, parcheggio, pernottamento) un breve testo descrittivo in cui si sintetizzano peculiarità e virtù del locale. L’idea è nata durante la pandemia Covid-19 dal desiderio di sostenere l’economia del Paese, Del resto One Express, movimentando merci, offrendo centinaia di posti di lavoro, aiutando aziende a svilupparsi, alimentando i commerci con un indotto redistribuito a livello locale, dimostra un impianto valoriale che varca anche i confini nazionali, grazie alla collaborazione con Network logistici internazionali, rendendo di fatto One Express un ambasciatore del Made in Italy e dei territori italiani.

RistorantOne si conferma dunque una vera e propria guida trasversale e multicanale, destinata a chi viaggia per lavoro o passione e promuovere i territori italiani. “Gli apprezzamenti ricevuti per la precedente, la gioia nel vederlo sotto braccio ai colleghi, sulle scrivanie degli Affiliati, nelle cabine dei camion degli autisti, ricevere messaggi entusiasti da ogni parte da clienti– spiega Taliani – mi hanno fatto pensare con orgoglio a cosa significhi essere ambasciatori dell’Italia nel mondo, del farla conoscere e di scoprirla noi stessi, attraverso piatti che troviamo sulle nostre tavole e che spesso ignoriamo essere portatori di una cultura millenaria, di miti e leggende, storia e storie, vero patrimonio di sapore e sapere. Una sfida ambiziosa, quella di raccogliere la grande tradizione italiana di ogni regione e renderla golosa nelle sue curiosità, stranezze e peculiarità che come il precedente volume non sarebbe stato possibile senza il sostegno del Presidente e del Cda, di tutti gli Affiliati del Network e dei Ristoratori, dei Collaboratori e dell’agenzia di comunicazione Borderline che hanno permesso la realizzazione del secondo appuntamento con RistorantOne”.

https://www.oneexpress.it/it/