Pietro Vignali: focus sul percorso professionale e politico dell’ex Sindaco di Parma

Pietro Vignali è un politico, dottore commercialista e revisore legale originario di Parma: è stato primo cittadino per la sua città dal 2007 al 2011.

Pietro Vignali

Pietro Vignali: gli inizi della carriera

Sindaco di Parma dal 2007 al 2011, Pietro Vignali è un politico, dottore commercialista e revisore legale italiano. Conclusi gli studi classici, consegue la laurea in Economia e Commercio presso l’Università di Parma, entrando poi a far parte dell’Ordine dei Dottori commercialisti e dei revisori legali presso il Ministero delle Finanze. Da sempre grande appassionato di politica, Pietro Vignali diventa commissario provinciale del Partito Popolare Italiano (PPI) e in seguito fondatore e segretario provinciale dei Cristiani Democratici Uniti (CDU). Viene eletto consigliere per la provincia di Parma nel 1995: è l’inizio di un percorso politico che lo porta ad occuparsi principalmente di temi ambientali, infrastrutture e sviluppo economico. Svolge questo ruolo per quattro anni.

Pietro Vignali: l’impegno come politico e come Sindaco di Parma

Nel 1998 Pietro Vignali consegue la delega all’Ambiente del Comune di Parma. In seguito gli viene affidato anche l’assessorato all’Ambiente, Viabilità e Mobilità Sostenibile dal 2001 al 2007. Viene eletto Consigliere Comunale nel 2002, con un record di circa 4.000 preferenze. Tale impegno sfocia nella candidatura a Sindaco nel 2007. Pietro Vignali diventa primo cittadino di Parma fino al 2011, mandato durante il quale si distingue per la realizzazione di progetti di rilievo per il contesto italiano. Tra questi, ad esempio, il Quoziente Familiare e la Carta di Parma per la Sicurezza. Nel 2010, grazie all’impegno dell’Amministrazione, la città è stata anche sede della V Conferenza Mondiale su Ambiente e Salute dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Negli anni continua a svolgere anche altre mansioni nel suo ambito di appartenenza, come quello di sindaco, Revisore legale dei conti per 35 Società di Capitali e consulente in materia di mutui e finanziamenti per imprese. È stato inoltre Curatore Fallimentare per il Tribunale di Parma e CTU per la Procura.