Per il “LombardiaPost” Ares Ambiente di Marco Nicola Domizio è tra le aziende Best Performer di Bergamo

Attiva da oltre dieci anni nel settore dell’intermediazione dei rifiuti, Ares Ambiente è stata fondata a Treviolo da Marco Nicola Domizio, che oggi guida l’azienda nelle vesti di AD. Solidità finanziaria e risultati positivi alla base del riconoscimento di “LombardiaPost”.

Ares Ambiente

Ares Ambiente, l’AD Marco Domizio: “Risultato possibile grazie a competenze e professionalità”

“Viviamo da due anni nell’incertezza economica. Tuttavia non abbiamo mai fatto venire meno il nostro impegno a conferire i rifiuti delle attività produttive”. È con queste parole che Marco Domizio, founder e Amministratore Delegato di Ares Ambiente, ha commentato l’ingresso dell’azienda leader nel settore dei rifiuti tra le “Best Performer” 2021 della provincia di Bergamo. La classifica, promossa dal quotidiano “LombardiaPost” e stilata dal Centro Studi Italy Post, ha premiato risultati e solidità finanziaria dimostrata tra il 2017 e il 2019 dalla realtà di Treviolo. Nello specifico, ad ottenere il riconoscimento aziende, soprattutto Pmi, che nel triennio si sono distinte per un rating che va da “equilibrato a ottimo”, che hanno prodotto utili e il cui margine operativo lordo medio (EBITDA) non è mai sceso sotto il 5,37%. “Abbiamo raggiunto questo risultato grazie a tutti coloro che ogni giorno contribuiscono a consolidare la nostra posizione nel mercato – ha dichiarato l’AD di Ares Ambientelavorando con la massima professionalità e con competenze che continuano a crescere e rinnovarsi”.

Ares Ambiente: storia e attività

Nonostante gli effetti della pandemia, per Ares Ambiente gli ultimi anni sono stati all’insegna della crescita. Fondata nel 2008 da Marco Nicola Domizio, tratta rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, con soluzioni per oltre 830 codici CER/EER. L’azienda opera su tutto il territorio italiano ed è attiva anche nella gestione di impianti autorizzati. Attualmente è impegnata anche nella realizzazione di un nuovo impianto di compostaggio che servirà per trasformare la frazione organica dei rifiuti solidi urbani FORSU in ammendanti naturali destinati all’agricoltura, attività che la stessa Ares Ambiente porta avanti sui terreni di sua proprietà. Il riconoscimento del quotidiano lombardo arriva dunque a conferma di un percorso che si basa su criteri di efficienza, economicità e trasparenza. La società, oltre a possedere numerose certificazioni, come ad esempio Qualità (UNI EN ISO 9001:2015), Ambiente (UNI EN ISO 14001:2015 e Regolamento Europeo EMAS), Sicurezza (UNI ISO 45001:2018) e Responsabilità Sociale (SA 8000:2014), ha ottenuto infatti anche 3 stelle, ossia la valutazione massima, nel Rating di Legalità concesso dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato in accordo con i Ministeri degli Interni e della Giustizia.