Parità di genere, Carlotta Ventura (A2A) all’evento “Addio gender pay gap”

La parità di genere, anche a livello salariale, come elemento di sviluppo per il Paese: Carlotta Ventura, Direttore Communication, Sustainability and Regional Affairs di A2A, ha portato la propria esperienza professionale all’evento di “4 weeks 4 inclusion”.

Carlotta Ventura

Parità di genere: Carlotta Ventura all’evento di “4 weeks 4 inclusion”

La parità salariale tra uomo e donna rappresenta una grande sfida con cui le aziende sono chiamate a confrontarsi. Il tema è stato al centro di “Addio gender pay gap. La parità di genere come motore della trasformazione”, evento che ha visto la partecipazione di Carlotta Ventura, Direttore Communication, Sustainability and Regional Affairs di A2A. Parte della più ampia “4 weeks 4 inclusion”, maratona dedicata alla diversità e all’inclusione, l’incontro è stato aperto dal case study di Philip Morris Italia. L’azienda, affidandosi all’Equal Salary Institute, ha condotto un percorso di verifica su eventuali gap salariali tra colleghi e colleghe, ricevendo “un risultato positivo”, come dichiarato dal Direttore People & Culture Paolo Le Pera: una buona base da cui partire per generare modelli di inclusione ancora più evoluti.

Carlotta Ventura: grandi opportunità con competenze diverse e complementari

Il tema della parità di genere – e, per esteso, quello del gap salariale – è stato affrontato anche da Carlotta Ventura, intervenuta nel dibattito portando la propria esperienza in merito. Al vertice oggi dell’area Communication, Sustainability and Regional Affairs di A2A, la manager ha alle spalle una lunga carriera professionale, nel corso della quale ha promosso progetti e iniziative su responsabilità sociale, diversità e inclusione. Un impegno che si concretizza anche nel ruolo di Ambassador per Inclusione Donna. “La mia storia è tutta umanistica”, ha raccontato durante l’evento: “Oggi si parla invece molto dell’importanza di essere STEM e di avere competenze scientifiche per avere successo. L’esperienza mi ha insegnato che si cresce in azienda e nella vita se si riesce a creare attorno a sé una buona squadra, fatta di competenze e di professionisti di cui fidarsi”. Per Carlotta Ventura, dunque, è dalla creazione di una squadra di lavoro efficace, con competenze diverse e complementari, che scaturiscono grandi possibilità di crescita e sviluppo, sia personale che aziendale.