Paolo Gallo (Italgas): riconoscere tassazioni più basse per tutti i tipi di biogas

Durante un incontro con il DG Taxation and Customs Union della Commissione Europea, Paolo Gallo ha sottolineato la necessità di riconoscere livelli di tassazione più bassi per tutti i tipi di biogas.

Paolo Gallo

L’infrastruttura gas per la transizione: le considerazioni di Paolo Gallo

Il settore della distribuzione gas “a favore dei più alti livelli di ambizione ambientale che stanno alla base del pacchetto Fit for 55”, in un percorso fortemente impegnato “nel rendere le reti del gas un asset sempre più strategico della transizione energetica”. È intervenuto così l’AD di Italgas e Presidente di GD4S Paolo Gallo durante un recente incontro con il DG Taxation and Customs Union della Commissione Europea, Gerassimos Thomas. Un messaggio che pone in risalto il ruolo della rete gas come fattore per incentivare la transizione ecologica in corso: “Per il raggiungimento degli obiettivi ambientali, condividiamo e accogliamo con favore sia il riconoscimento da parte della Commissione Europea del ruolo del metano quale combustibile di transizione”, ha dichiarato Paolo Gallo, “sia la necessità espressa di procedere con l’aggiornamento dei livelli di tassazione di tutti i combustibili sulla base del loro contenuto energetico e per aggiornarli alle attuali e future esigenze e tecnologie”.

Mix energetico sostenibile, Paolo Gallo: “Promuovere ulteriormente i gas rinnovabili”

Tuttavia, per compiere tale processo è importante che la tassazione del gas in Europa sia in linea con il suo ruolo chiave nella transizione. Per l’AD di Italgas Paolo Gallo, nonché Presidente di GD4S – organismo che riunisce a livello continentale i principali distributori di gas – emerge in tal senso che “l’attuale tassazione del gas non riflette il ruolo attribuitogli, al pari della scelta di applicare il livello minimo all’elettricità indistintamente dalle sue fonti di generazione”. È questo un aspetto che “non offre indicazioni chiare ad orientare le scelte di investimento”: con l’obiettivo di sviluppare un mix energetico che sia più sostenibile, “abbiamo suggerito di riconoscere il più basso livello di tassazione a tutti i tipi di biogas”, ha evidenziato Paolo Gallo, “e di promuovere ulteriormente i gas rinnovabili, tra cui l’idrogeno verde, anche attraverso le leggi nazionali”.