Marcatura CE stufe e caldaie

La marcatura CE di stufe e caldaie è un’iter necessario che deve essere svolto dal fabbricante o dall’importatore del prodotto.

Di che tipo di prodotti si tratta?

Ciò che accomuna le stufe e le caldaie è che convertono il combustibile fornito in calore. Non è un caso che il loro impiego più diffuso sia nel riscaldamento di ambienti, sia domestici che industriali. Per quanto riguarda le stufe, in commercio esistono vari tipi di stufe, a seconda del tipo di combustibile che utilizzano per generare elettricità.

Possono essere riscaldati semplicemente generando calore, oppure possono riscaldare l’acqua con il valore di una caldaia. Ovviamente combustibili diversi hanno costi ed emissioni differenti. Ad esempio, il gas naturale è meno inquinante ma più costoso. Il legno costa poco, ma il fumo che emette è più inquinante. Le stufe a pellet sono più pratiche e facili da pulire rispetto alle stufe a legna. Una caldaia è progettata per riscaldare l’acqua, se l’acqua è evaporata intenzionalmente, diremmo un generatore di vapore.

Il più diffuso è il gas, ma esistono sul mercato modelli più innovativi, come le caldaie a condensazione, che recuperano calore dai gas di scarico, garantendo un maggiore risparmio energetico e un minore inquinamento ambientale.

La marcatura CE è obbligatoria per stufe e caldaie, ma il loro funzionamento e la destinazione d’uso sono differenti, quindi è necessario seguire la cura e le procedure adeguate.

Come eseguire la marcatura CE di stufe e caldaie?

Le stufe sono considerate prodotti da costruzione perché utilizzano camini per scaricare nell’aria i fumi che producono. In tal caso occorre fare riferimento al Regolamento (UE) n. 305/2011 (link al sito ufficiale) e alle norme ad esso armonizzate.

Per quanto riguarda le caldaie, invece, va considerata e seguita la direttiva PED sulle attrezzature a pressione (link al sito ufficiale), trattandosi di recipienti che durante il loro funzionamento possono superare la pressione minima di un bar.

Ti servono maggiori informazioni sulla marcatura CE di stufe e caldaie?

La procedura di marcatura CE per stufe e caldaie è necessaria e deve essere eseguita dal costruttore o da chi ne fa le veci, purché europea.

Ha l’obbligo di redigere documenti tecnici e dichiarare, mediante dichiarazione di conformità (o dichiarazione di prestazione per i prodotti da costruzione), che i suoi prodotti sono conformi ai requisiti di salute e sicurezza previsti dalle direttive in materia.

A volte può essere necessario l’intervento di un organismo notificato per verificare che un prodotto sia conforme alle normative.

Ma attenzione: un certificato o altro documento non sostituisce in alcun modo la marcatura CE, ma la integra.

CetN può fornirti tutte le informazioni di cui hai bisogno e guidarti attraverso le procedure necessarie per immettere legalmente il tuo prodotto sul mercato comunitario.

Forniamo aiuto e consulenza a partire da un’analisi del rischio, altrimenti non c’è garanzia di sicurezza e nessuna marcatura CE per la conformità.

Il Tuo prodotto necessita di fascicolo tecnico, chiedici informazioni a riguardo!

Contattaci scrivendo a info@cetn.eu o chiamaci al +39 324 534 6172.

Informazioni e preventivi sono sempre gratuiti.