Marcatura CE materiali da costruzione

MARCATURA CE MATERIALI DA COSTRUZIONE

La marcatura CE dei materiali da costruzione è un obbligo derivato dal regolamento (UE) n. 305/2011, tuttavia, questo regolamento stabilisce dei vincoli in modo che possano essere svolte le attività necessarie per ottemperare a tale obbligo. Potremmo infatti dire che lo statuto impone un obbligo condizionato.

Cosa condiziona o limita la possibilità di marcare CE un materiale da costruzione?

Prima di tutto, va notato che i materiali da costruzione si riferiscono a tutto ciò che è permanentemente integrato e diventa parte di un edificio o di ingegneria civile, quindi è una collezione molto ampia e variegata. Ma non tutti i materiali da costruzione hanno standard uniformi che li disciplinano. In questo caso non è possibile apporre la marcatura CE su questi prodotti in quanto non esiste una prestazione definita.

Cosa significa “norma armonizzata”?

Una norma armonizzata con una direttiva o un regolamento è una norma riconosciuta da tutti i paesi dell’Unione Europea, quindi è valida in tutta l’Unione Europea; pertanto, si applica contestualmente alla direttiva o al regolamento con essa armonizzato, in questo caso, per i prodotti da costruzione , consente l’utilizzo del marchio CE.

ATTENZIONE: Anche se non esiste uno standard uniforme, i prodotti da costruzione lo fanno ancora. Deve infatti sempre rispettare il Regolamento (UE). 305/2011, ma senza un evidente beneficio non potrà ottenere il proprio rendiconto.

In questo caso, cioè quando non esistono norme armonizzate che indichino la prestazione minima obbligatoria, il prodotto deve essere conforme al Regolamento (UE) n. 305/2011 e alla Direttiva 2001/95/CE “Sicurezza generale dei prodotti”. Quest’ultimo non consente la domanda di marcatura CE.

Perchè si parla di prestazione e non di conformità come per gli altri prodotti?

Nel caso di prodotti da costruzione unici nel campo della segnaletica, il regolamento richiede una dichiarazione delle effettive prestazioni del prodotto in modo che gli acquirenti possano scegliere un prodotto con caratteristiche adatte alle loro esigenze.

Le prestazioni sono indicate da norme armonizzate e non dipendono dal ruolo del materiale nell’edificio, ma solo dalla presenza o meno della norma. Infatti, alcuni prodotti strutturati e non strutturati hanno standard armonizzati e altri no.

Come deve agire il fabbricante di materiali da costruzione?

In primo luogo, deve verificare che esista almeno una norma armonizzata. Deve quindi procedere alla preparazione del fascicolo tecnico, che deve comunque creare, indipendentemente dal fatto che ci sia una norma o meno, e verificare che nessun’altra legge imponga la sola marcatura CE. Occorre infatti tenere presente che alcuni prodotti da costruzione possono essere soggetti anche ad altre direttive.

Devi effettuare la marcatura CE dei materiali da costruzione?

Ti serve il fascicolo tecnico?

CetN è disponibile a darti tutte le informazioni di cui hai bisogno e a guidarti nella procedura necessaria per immettere legalmente i tuoi prodotti nel mercato comunitario.

Ti forniamo assistenza e consulenza per la marcatura CE dei materiali da costruzione e non solo!

Si parte sempre dall’analisi dei rischi senza la quale non si può garantire la sicurezza e non si può realizzare una marcatura CE rispettosa della legge.

Il Tuo prodotto necessita di fascicolo tecnico, chiedici informazioni a riguardo!

Contattaci scrivendo a info@cetn.eu o chiamaci al +39 324 534 6172.

Informazioni e preventivi sono sempre gratuiti.