Lampadari a sospensione da bagno dalle linee moderne ed essenziali

La casa deve rispettare lo stile e il gusto di chi ci vive. Bisogna, quindi, progettarla e arredarla tenendo conto delle proprie necessità e di ciò che si vuole realizzare per renderla confortevole e adeguata al proprio modo di vivere. La scelta del giusto arredamento è di primaria importanza nella resa finale degli ambienti, che devono essere funzionali e piacevoli. Di pari passo con l’arredamento viaggia la scelta della giusta illuminazione. Gli ambienti devono essere valorizzati con vari sistemi di illuminazione che rendano gli spazi uniformi e accoglienti.

Un luogo che necessita della giusta attenzione è il bagno. Spesso ci si preoccupa di arredare con cura il soggiorno, la cucina e le camere da letto dimenticando che il bagno va progettato con attenzione. È un luogo che non deve essere trascurato in virtù della sua funzionalità e del suo ampio utilizzo. Per questo motivo necessita, oltre che di un adeguato arredamento, anche di un’adeguata illuminazione.

In tal senso ci vengono incontro dei sistemi di illuminazioni pensati per valorizzarlo al meglio. È possibile installare delle lampade a sospensione da bagno, dei faretti, delle applique e molto altro ancora.

La corretta illuminazione del bagno

Un bagno correttamente illuminato è provvisto di un sistema di illuminazione che renda l’ambiente luminoso in modo uniforme. Per ottenere un risultato ottimale bisogna prendere in considerazione le dimensioni del bagno. Un bagno di grandi dimensioni necessiterà di diversi punti luce per non lasciare nessun elemento nella penombra. Il lavabo, la vasca, la doccia e lo specchio sono delle zone di fondamentale importanza, che vengono usate quotidianamente e che, pertanto, vanno illuminate in modo funzionale.

Il lavabo e lo specchio devono essere ben illuminati perché qui ci si dedica all’igiene personale, al trucco e al parrucco. Una soluzione è sicuramente quella di installare in corrispondenza dello specchio un sistema di illuminazione che è possibile mettere in funzione nel momento in cui si necessita di una luminosità più intensa.

Anche doccia e la vasca richiedono la giusta illuminazione. Si tende a preferire in corrispondenza di questi elementi una luce più rilassante e soffusa. Spesso la doccia e la vasca sono dotati di sistemi di illuminazione cromoterapici, volti a ricreare un ambiente da spa.

Luce calda o luce fredda?

I pareri in merito a quale tipo di luce preferire in bagno sono contrastanti, ma prima è bene specificarne le differenze.

Una luce viene definita calda se la temperatura della lampada si aggira intorno ai 3.000 gradi Kelvin, neutra a 4.000 gradi e fredda se i gradi superano i 5.000 gradi Kelvin.

Le diverse tipologie di luce servono a dare una differente percezione degli arredi, alterandone i colori.

Se si vogliono esaltare dei colori tendenti al blu, al grigio freddo o al bianco si preferisce una luce fredda; questa valorizza un ambiente moderno e si sposa perfettamente con un arredo che contiene degli elementi in metallo. La luce fredda è ideale per far risaltare i sanitari e trasmette una sensazione di pulizia e ordine, motivo per cui spesso nei bagni viene installato questo tipo di illuminazione.

La luce calda, invece, ricrea un ambiente rilassante, generando un’atmosfera di calma e tranquillità. Molti la perché il bagno è considerato un luogo in cui ci si dedica alla cura della propria persona e si vuole ricreare l’atmosfera di un centro benessere. Inoltre, la luce calda, imitando la luce solare, ci permette di vedere i colori per come essi vengono percepiti all’aria aperta e questo fa sì che le donne possano truccarsi con facilità.