La Thuile, venerdì 5 febbraio 2021, si unisce al flash mob “Per chi suona la montagna”

“Per chi suona la montagna” è l’iniziativa che coinvolgerà domani tutte le comunità montane per richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica, dell’informazione e del mondo politico sulla montagna e sulle difficoltà che sta attraversando in questo periodo. Un’iniziativa che vuole significare anche resilienza e rilancio del settore.

La Thuile si unirà al coro delle località sciistiche d’Italia in questo grande flash mob della neve.

Domani, 5 febbraio 2021, il sindaco di La Thuile Mathieu Martinet Ferraris e altri rappresentanti dell’Amministrazione Comunale, insieme con il Presidente del Consorzio Operatori Turistici La Thuile Stefano Collomb, i rappresentanti delle Funivie Piccolo San Bernardo e di tutte le attività commerciali e artigiane del paese valdostano, i maestri della Scuola di Sci La Thuile e dello Sci Club saranno in piazza Corrado Gex alle ore 10.00 per suonare le campane di questo flash mob. Un gesto che vuole testimoniare la solidarietà, la resilienza e la compattezza delle popolazioni della montagna ed essere un richiamo per non dimenticare persone che vivono in questi luoghi e imprese che da sempre danno un grande impulso all’economia italiana.

Questa iniziativa, promossa dalla rivista Sciare, in pochi giorni ha fatto il giro dello stivale coinvolgendo più di 60 località sciistiche, l’Associazione Maestri Sci Italiani, l’Unione Nazionale Comuni, le comunità e gli enti montani, l’Associazione Nazionale Esercenti Funiviari, oltre che testimonial del calibro di Giorgio Rocca, Nadia ed Elena Fanchini,

La data del 5 febbraio, che coincide con l’imminente inizio dei Campionati del Mondo di Sci di Cortina (7 febbraio 2021), diventa simbolica e beneaugurante per un settore che ha solo voglia di ripartire.

Foto e video del flash mob saranno condivisi sui social da tutte le comunità montane con l’hashtag #PerChiSuonaLaMontagna.