La prostituta

Un romanzo di miserie umane, resilienza e riscatto sociale.

La prostituzione è un tragico vortice da cui il proprio animo ne esce certamente distrutto e malconcio, la dignità umiliata, l’essere umano calpestato in quanto equiparato ad un oggetto d’uso e consumo.

Questa che vado a narrarvi ora è una triste storia che riguarda le miserie umane della prostituzione che coinvolgono la protagonista di questo romanzo, la resilienza e la dura lotta che deve affrontare per ottenere alla fine il tanto agognato  riscatto sociale.

Elena è una bella ragazza che è affetta da alcune problematiche familiari ed economiche, per cui si ritrova coinvolta in un qualcosa più grande di lei. Inizia perciò a fare la prostituta da giovanissima, quasi per gioco, ma lo fa soprattutto per sfuggire ad una situazione di vita dura e piena di difficoltà.
La dura legge metropolitana, però, non fa sconti a nessuno, per cui deve confrontarsi con la cruda realtà della strada, con la violenza e le continue aggressioni che subisce e con le sue innumerevoli cadute che necessitano ogni volta di forti dosi di resilienza.
Elena affronta notevoli difficoltà e problemi di ogni genere.

Un dramma indicibile, tanti patemi d’animo, angosce, commozione e tanti colpi di scena. Ma anche suspense e diversi capovolgimenti di fronte con sorprese improvvise, andranno ad infittire le trame di questa storia, le quali vi terranno incollate alla sedia sino all’ultima pagina di questo romanzo.

Maggiori info su: https://www.amazon.it/dp/B0B4G37CYP