Il turista desidera non solo visitare un luogo, ma desidera viverlo

In occasione dell’incontro del sindaco di Forlì, Gian Luca Zattini, con una delegazione giapponese interessata ai progetti di sviluppo territoriale volti alla tutela e rivalutazione dei Borghi e dei paesi più piccoli,  è stato presentato il progetto “BORGHI: Destinazioni turistiche per il commercio locale e i piccoli negozi” promosso da Soc. CAT srl di Confcommercio Forlì, con il contributo della Regione Emilia-Romagna. Obiettivo del progetto è valorizzare e promuovere i Borghi dell’area forlivese, dando vita a moderne forme di aggregazione e cooperazione di tutti gli operatori economici appartenenti a diversi settori: commercio, artigianato, turismo, agricoltura e servizi, capaci di lavorare in maniera sinergica al fine di proporsi come realtà unica agli occhi del consumatore.

Dopo l’incontro nella sala consiliare, il Sindaco: “Questa mattina ho ricevuto in Comune un gruppo di amministratori, imprenditori, giornalisti, stakeholder provenienti dalla città di Tokyo e Kyoto attualmente in Romagna nell’ambito di un percorso frutto di una collaborazione in atto da oltre un decennio con il Giappone, permettendo così al gruppo di avere una più ampia visione di quanto sviluppato sul nostro Territorio. Ritengo la collaborazione un fattore determinante per la valorizzazione delle attività che apportano un contributo significativo alla promozione della nostra città.”

Un ringraziamento a Confcommercio Forlì per l’impegno profuso allo sviluppo socio economico del Territorio e, in merito al progetto presentato: “Oggi – sottolinea Alberto Zattini, direttore Confcommercio Forlì – chi viaggia non desidera solo visitare un luogo ma sente la necessità di interagire con le persone, sentirsi emotivamente coinvolto, entrare in contatto con la parte più vera e autentica del luogo che sta visitando. E tutto ciò richiede un ripensamento delle tradizionali proposte turistiche. In un contesto di mercato in dinamica evoluzione  in cui è richiesta una sempre maggiore personalizzazione e autenticità dell’esperienza proposta, Confcommercio Forlì opera per costruire una strategia finalizzata a far divenire i Borghi delle Destinazioni turistiche per il commercio locale e i piccoli negozi.”

“Luoghi che possano costituire una motivazione di viaggio – aggiunge Fabrizio Vimari, AD di CAT Ascom Servizi Forlì –  in cui ospitalità, accoglienza, proposte, sono il frutto di un percorso di elaborazione collettiva, di un progetto di sviluppo che legge con occhi nuovi il territorio e individua soluzioni per migliorare complessivamente la qualità dell’ospitalità attraverso un rinnovato approccio al visitatore, non semplice turista, ma gradito componente del Borgo e della sua Comunità.”

Rileva Fausto Faggioli, attuatore del progetto: “Il grande potenziale offerto dalla straordinaria ricchezza dei Borghi è stato individuato in 3 linee guida: enogastronomia, ospitalità e racconto. Per mettere al primo posto l’autenticità dell’esperienza che si propone all’ospite, perché il Borgo deve diventare innanzitutto una narrazione, all’interno della quale l’esperienza emozionale accompagna il viaggiatore nella scelta, durante il soggiorno e nella fase successiva al rientro a casa, fase quanto mai importante per l’effetto moltiplicatore.”