Il barman: un amico dietro al bancone

Questo articolo è indirizzato a coloro che desiderano lavorare in un bar, o aprirne uno proprio, ma non hanno ben presente quali sono le qualità necessarie per garantire un servizio di qualità alla clientela.

Oggi il mestiere del barman ha subìto un’evoluzione decisiva, che ha messo in risalto le differenze tra il barista stagionale, ovvero colui che lavora in un bar sporadicamente e per una questione economica, e il barman professionista, che si distingue per le sue competenze e per la passione che mette in ciò che fa.

La figura del barman professionista è stata ufficialmente riconosciuta anche dall’Amira, l’Associazione Maîtres Italiani Ristoratori e Alberghi, che ne specifica le competenze, i requisiti e i titoli di studio necessari per lo svolgimento.

Oltre alle competenze tecniche che si acquisiscono durante i corsi di barman, esiste un altro aspetto molto importante per diventare un vero barista professionista: il fattore umano. partiamo però con i corsi da barman!

I corsi da barman

Oggi l’offerta di corsi da barman è per fortuna molto sviluppata e diversificata. Oltre ai corsi base per servire ai tavoli o stare al bancone, ci sono infatti corsi di flair art (acrobazie dietro al bancone con i cocktail per intrattenere gli ospiti), corsi di coffee art o milk art e di intaglio frutta.

Insomma, non si tratta più solo di servire un caffè, bisogna farlo con stile e gusto per distinguersi dalla concorrenza e per regalare al pubblico un’emozione.

Questo richiede agli aspiranti baristi uno sforzo in più per la propria formazione, che include il seguire corsi di specializzazione come questo qui, insieme a tanta esperienza sul campo ed esercizio!

Ma come vedremo tra poco anche le qualità caratteriali sono molto importanti!

Qualità caratteriali del barman professionista

Per svolgere il mestiere di barman al meglio, non è sufficiente avere acquisito le conoscenze e le capacità pratiche, se non si possiedono quelle umane. Alla base di tutto deve esserci la passione e un profondo interesse per questo mestiere.

L’amore per il lavoro che svolge ogni giorno, permette al barman di carpire le evoluzioni di un settore in costante cambiamento, senza limitarsi a ciò che già conosce, ma evolvendosi lui stesso verso nuove realtà. Questo percorso di innovazione è fondamentale per il barman, perché gli consente di:

  • diversificare i servizi offerti al cliente
  • distinguersi dalla concorrenza
  • avere l’opportunità di una crescita professionale costante

Per ottenere tutto questo, il barman deve avere una mente aperta, rispettosa delle mentalità e delle culture diverse e una preparazione completa, dalla realizzazione dei cocktail, alle conoscenze eno-gastronomiche.

Ricordate che i valori come il rispetto e l’umiltà sono fondamentali per diventare un punto di riferimento affidabile per i clienti, che spesso cercano un compagno di chiacchiere con il quale confidarsi e sentirsi a proprio agio; il barman deve saper ascoltare e condividere lo stato d’animo del cliente, che a volte può aver bisogno di un amico, altre volte di qualcuno che lo faccia divertire.

Siate quindi sempre sorridenti e accomodanti, rendendovi disponibili e simpatici. Esprimetevi con un linguaggio chiaro ed otterrete stima e fiducia dalla clientela, che si affezionerà in un batter d’occhio! Un percorso del genere può sembrare semplice, soprattutto se già si è predisposti caratterialmente, ma ricordate che serve anche molto impegno, sacrificio e tanta serietà!