I pilastri dell’ethical business di Ares Ambiente

Ares Ambiente conduce la propria attività di corretta gestione dei rifiuti mossa da un solido codice etico che la porta ad effettuare le scelte di business prestando la più estrema attenzione alla tutela delle persone e alla salvaguardia dell’ambiente.

Ares Ambiente

L’etica è il cuore pulsante di Ares Ambiente

Tutte le scelte di business di Ares Ambiente trovano motivo di esistere nell’intenso senso etico che regge l’intero sistema aziendale. Grazie all’adozione di un codice etico, che include principi e comportamenti rilevanti per il buon funzionamento, l’affidabilità e la reputazione della società, il Gruppo trasmette valori quali correttezza, lealtà, integrità e trasparenza. Sono gli stessi su cui si basano le azioni e i comportamenti dei soggetti che operano all’interno dell’organizzazione. Ares Ambiente si affida, di fatto, esclusivamente a tecnici abilitati per le attività di campionamento del rifiuto, a impianti autorizzati o enti competenti preposti e a laboratori chimici accreditati da enti certificatori. Legalità, trasparenza e responsabilità sociale fanno dunque da pilastri della società.

Responsabilità sociale e legalità: due aspetti fondamentali per Ares Ambiente

In quanto intermediario nel settore della gestione dei rifiuti, Ares Ambiente sente forte la responsabilità sociale. Al fine di migliorare costantemente le proprie prestazioni, si sottopone regolarmente a controlli da parte di enti terzi, che certificano il pieno rispetto delle normative e la capacità di soddisfare le richieste e le aspettative dei clienti. Ares Ambiente opera applicando i requisiti della norma SA 8000, con la quale si impegna a comunicare i risultati raggiunti in maniera trasparente, chiara e completa. Con la dichiarazione ambientale 2022-2024, inoltre, contribuisce a far accrescere la consapevolezza della comunità locale e dei soggetti esterni riguardo alle attività e agli obiettivi della società. Sul fronte della legalità, Ares Ambiente è iscritta all’elenco dei fornitori e dei lavoratori non soggetti a tentata infiltrazione mafiosa della prefettura di Bergamo e ha ottenuto 3 stelle nel Rating di Legalità concesso dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM).