House to House: nascita e affermazione dell’azienda guidata da Nicola Lunardon

Innovazione e sostenibilità hanno favorito la crescita di House to House: l’azienda trevigiana è conosciuta anche per il sostegno a onlus, associazioni e fondazioni impegnate in progetti umanitari e socio-assistenziali.

House to House

House to House: il profilo dell’azienda guidata da Nicola Lunardon

È l’ottica di migliorare la vita delle persone e contribuirne al benessere che nel 2006 porta Nicola Lunardon a dare vita a House to House. Oggi, a soli 15 anni di distanza, si può già dire che stia lasciando un forte segno nel settore influenzandone l’evoluzione grazie all’introduzione di metodologie innovative che coniugano studi tecnologici e analisi di mercato: non a caso l’azienda, specializzata nella produzione e nella vendita di prodotti per il bucato, per l’igiene e la cucina, basa da sempre la propria crescita e lo sviluppo aziendale sul concetto di innovazione. Lo dice l’offerta: elettrodomestici e detergenti di alta qualità, prodotti anche in ottica ecosostenibile per garantire i più elevati standard di igiene e sicurezza per la pelle. Riconoscimenti le sono arrivati da “Il Sole 24 Ore” ma anche da testate internazionali come il “Financial Times” che nel 2019 ha incluso per il terzo anno consecutivo l’azienda trevigiana tra le 1.000 Europe’s Fastest Growing Companies per l’importante e rapida crescita: House to House ha conquistato la 423esima posizione con un tasso di crescita del +400%.

House to House: l’impegno in ambito umanitario e socio-assistenziale

House to House porta avanti da anni diversi programmi come ad esempio Happiness, nato nel 2018 a supporto delle realtà che si prendono cura dei bambini malati di cancro. Inoltre l’azienda trevigiana, forte dei traguardi raggiunti nel settore e dei risultati in crescita, sostiene da sempre onlus, associazioni e fondazioni fornendo a titolo gratuito prodotti per detergere, lavare, igienizzare e asciugare: tra le iniziative promosse anche la realizzazione di una lavanderia per gli ospiti della struttura “La seconda stella” dell’Associazione Peter Pan Onlus di Roma che sostiene e accoglie famiglie con figli onco-ematologici. House to House ha inoltre collaborato per diversi anni insieme a Medici Senza Frontiere, prendendo parte attivamente a un progetto lanciato in Centro Africa per garantire a 5.000 bambini malnutriti una protezione nutrizionale con cibo terapeutico pronto all’uso. L’azienda guidata da Nicola Lunardon ha operato anche al fianco di Ente Nazionale Protezione Animali (ENPA), Fata Onlus e Fondazione della Città della Speranza.