Happy Bio, un progetto “smart” per vivere esperienze di qualità

Finalmente in vacanza! In vacanza al mare, per godersi il sole, la spiaggia e rilassarsi con un insieme di gesti che descrivono una vacanza all’insegna della sostenibilità, immergendosi totalmente nei paesaggi, nelle tradizioni, nella sana alimentazione. Tutte caratteristiche che definiscono appieno il progetto Happy Bio che, frutto della collaborazione fra Confcommercio e Camera di Commercio di Ravenna, Stabilimenti Balneari della costa romagnola e Fattorie Faggioli di Cusercoli (FC), ha una mission ben precisa: non solo spiaggia e ombrellone, ma qualificare le vacanze con una proposta turistica legata al benessere, ad una sana alimentazione, ad un nuovo modo di fare turismo.

Le prime “tappe” di Happy Bio, con le sue merende di frutta biologica, ci aspettano il 25 giugno al Bagno Diana a Marina Romea (RA) e il 30 giugno al Bagno Nautilus a Punta Marina Terme (RA).

 “E’ un progetto smart a tutti gli effetti – sottolinea Fausto Faggioli, promotore delle iniziative – in cui si ha l’obiettivo di proporre una spiaggia eco-friendly, uno spazio che ci aiuti a realizzare esperienze di qualità, facendo allo stesso tempo del bene all’ambiente, favorendo la partecipazione degli ospiti in un’ottica di ottimizzazione delle risorse e dei risultati, con la piena consapevolezza che oltre alla vacanza esiste il grande valore dell’ospitalità.”

”Grazie ad un continuo e reciproco scambio di esperienze – aggiunge Pamela Giulianini del Bagno Diana – rinnoviamo continuamente la nostra proposta, garantendo all’ospite una grande varietà di prodotti del Territorio, tanta frutta bio, tanti suggerimenti per lo stile alimentare della famiglia per sottolineare l’importanza del prodotto locale e di stagione come fonte di salute e di energia.”

Continua Mara Avveduti del Bagno Nautilus: “Una vacanza senza stress durante la quale si può godere in pieno di tutte le proposte che le nostre località marine possono offrire, in totale armonia con l’ambiente, il bene più prezioso. E in questa cornice si fa spazio il valore degli alimenti, della stagionalità, della sostenibilità.”

“Un gruppo d’imprenditori – termina Daniele Ferrieri di Confcommercio Ravenna – che cooperano per garantire un turismo rispettoso dell’ambiente, di una sana alimentazione, vivendo una mobilità dolce e tante attività divertenti mirate ad aumentare quello che è il valore aggiunto di ogni località.”