‘Green ICT for a Green World’

Alla vigilia del MWC 2021 di Barcellona, Huawei riunisce i protagonisti del mondo ICT per ribadire l’impegno verso gli obiettivi europei di sostenibilità

Barcellona, 29 giugno 2021 – Nel corso del Green Forum organizzato da Huawei alla vigilia del Mobile World Congress 2021 di Barcellona, David Li, Presidente per l’Europa Occidentale, ha ribadito l’impegno dell’azienda volto a sostenere gli obiettivi di sostenibilità fissati dall’Unione Europea con l’obiettivo di ridurre le emissioni di gas serra.

L’evento si è infatti incentrato su come l’industria ICT stia accogliendo il Green Deal dell’UE e su come le tecnologie digitali stiano contribuendo allo sviluppo sostenibile nel continente, attraverso case study sulle strategie per reti di telecomunicazioni green e sulle sfide che gli operatori si trovano ad affrontare per raggiungere la neutralità carbonica.

Durante il suo intervento, Li si è concentrato su come il settore ICT può utilizzare servizi di telecomunicazioni digitali e green per supportare i propri clienti: “Stiamo aiutando gli altri settori a ridurre la loro impronta ecologica grazie alle soluzioni ICT, che ci permettono di fare la nostra parte per ridurre le emissioni di CO2. L’impronta di carbonio del settore ICT rappresenta solo il 2% circa delle emissioni totali ma le nuove soluzioni ICT possono fare ancora di più permettendo di ridurre le emissioni globali fino al 20% del totale”.

Li ha inoltre affermato che Huawei crede fermamente nell’uso dei bit per gestire i watt: i bit sono le unità di base dell’informatica, mentre i watt dell’energia. Pertanto, l’idea è quella di utilizzare le tecnologie digitali per ottenere una gestione più efficiente dell’energia. “L’integrazione delle tecnologie digitali e dell’energia ci permette di beneficiare dei nuovi progressi tecnologici nei campi dell’Intelligenza Artificiale, della connettività e del cloud computing col fine di digitalizzare con successo il settore dell’energia”.

Numerosi protagonisti del settore ICT hanno preso parte al forum sottolineando il ruolo cruciale dell’ICT per gli ambiziosi obiettivi di sostenibilità dell’Europa. Susana Solís Pérez, membro del Parlamento Europeo, ha affermato che “ogni settore può concretamente beneficiare delle soluzioni digitali” mentre Carina Lopes, Head of Digital Future Society di Mobile World Capital Barcelona, ha aggiunto: “Raggiungere l’obiettivo delle zero emissioni di carbonio non è sufficiente. In questo contesto, il settore ICT e quello delle telecomunicazioni hanno il potenziale necessario per guidare una trasformazione radicale della nostra società”. Steven Moore, Head of Climate Action di GSMA, ha sottolineato che gli operatori dipendono dall’energia green per contribuire al raggiungimento degli obiettivi in altri settori: “Il nostro messaggio ai governi è che non possiamo passare alle energie rinnovabili senza alcun supporto”.

Monica Sala, CTO di Orange Spain, si è unita al dibattito annunciando l’obiettivo dell’azienda di raggiungere la neutralità carbonica fissato dal gruppo per il 2040 riducendo il consumo di energia delle reti, incrementando l’uso di energie rinnovabili e facendo maggiore affidamento sull’economia circolare. Anche Telefónica prevede di raggiungere le zero emissioni nette entro il 2025. Juan Manuel Caro Bernat, Group Director of Operational Transformation, ha spiegato: “Ridurremo la nostra impronta ecologica il più possibile, andando anche oltre l’1,5°C e azzereremo le emissioni residue attraverso progetti finalizzati all’assorbimento della CO2”.

Blanca Ceña, Managing Director of Vantage Towers Spain, ha spiegato come l’azienda stia usando le Digital Twins per ridurre drasticamente la necessità di sopralluoghi ai siti. James Crawshaw, Principal Analyst of Service Provider Operations & IT di Omdia Informa Tech, ha spiegato infine che “la riduzione del carbonio è il nuovo obiettivo del settore ICT. Dal punto di vista del risparmio energetico, l’attenzione si sta spostando verso l’efficientamento energetico, mentre dal punto di vista della riduzione delle emissioni di CO2, l’emissione di carbonio per unità di servizio dati è diventata il nuovo metro di valutazione della sostenibilità di una rete. Si rende così necessaria una definizione applicabile che consenta una migliore gestione della roadmap”.

Gli operatori di telecomunicazioni sono da sempre grandi sostenitori di uno sforzo globale in ambito sostenibilità e il mondo mobile è stato il primo settore verticale a impegnarsi per gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite nel 2016. Tuttavia, bisognerà continuare a lavorare sulla trasformazione delle reti se si vorrà raggiungere l’obiettivo di neutralità carbonica. In questo contesto il forum di Huawei ha voluto fornire un’occasione per riconfermare l’impegno del mondo telco a supportare questo processo di trasformazione.

Il Mobile World Congress (MWC) 2021 si svolge a Barcellona dal 28 giugno al 1° luglio. Huawei presenterà prodotti e soluzioni presso lo stand 1C50 del padiglione 1 della Fira Gran Via. Per ulteriori informazioni: https://carrier.huawei.com/en/events/mwc2021.