FS Italiane esporta l’eccellenza nazionale: i progetti del Gruppo guidato da Gianfranco Battisti

Il modello di Alta Velocità di FS Italiane alla conquista del mercato internazionale dei trasporti: “Siamo orgogliosi di esportare l’eccellenza italiana all’estero”, ha commentato l’AD e DG Gianfranco Battisti.

Gianfranco Battisti, AD FS Italiane

Gianfranco Battisti: l’impegno di FS Italiane per esportare il Made in Italy nel mondo

Un grande patrimonio di competenze tecnologiche, ingegneristiche e progettuali è tra gli elementi che maggiormente caratterizzano la crescita di FS Italiane nel settore mondiale dei trasporti: uno sviluppo che consente al Gruppo guidato da Gianfranco Battisti di essere riconosciuto come punto di riferimento internazionale nel business dell’infrastruttura e dei servizi di ingegneria. “In FS Italiane, con 350 milioni di passeggeri trasportati in Italia in 10 anni sulla rete di Alta Velocità, abbiamo sviluppato competenze uniche in Europa, apprezzate nei mercati del Vecchio continente e non solo”: così l’AD e DG ha commentato i risultati di un’espansione che, già da una decina d’anni, ha condotto FS Italiane alla conquista di segmenti di mercato via via più ampi, consentendo inoltre al Gruppo di fornire un prezioso contributo anche nello sviluppo di una rete europea più sostenibile e interoperabile, un ambito in cui la società guidata da Gianfranco Battisti è fortemente impegnata.

Gianfranco Battisti: l’eccellenza di FS Italiane e la crescita nel mondo

“Siamo orgogliosi di mettere a disposizione il nostro know how fuori dai confini nazionali”, ha proseguito Gianfranco Battisti, “e di esportare l’eccellenza italiana non solo per il settore ferroviario ma anche per le tecnologie innovative che utilizziamo”. E sono proprio le capacità ingegneristiche e progettuali di FS Italiane a rappresentare quell’eccellenza tutta italiana tanto apprezzata all’estero, una serie di competenze che da sempre caratterizzano il viaggio intrapreso dal Gruppo oltre i confini nazionali. È questo il caso del suo ingresso nel mercato passeggeri in Germania, un’espansione avvenuta nel 2011 con Netinera, il secondo operatore nel trasporto regionale tedesco. Nel 2016 la crescita è proseguita in Francia con l’acquisto di Thello, l’operatore che gestisce i servizi passeggeri con l’Italia. L’anno seguente segna l’ulteriore espansione nel mercato greco, olandese e infine britannico dove, in consorzio con FirstGroup, FS Italiane si è aggiudicata il franchising ferroviario sulla costa occidentale dell’isola. Ma, come sottolineato dall’AD e DG Gianfranco Battisti, la qualità e l’avanguardia dell’AV italiana sono elementi molto apprezzati anche fuori dall’Europa: non a caso, il Gruppo è impegnato in grandi progetti industriali anche in altri continenti come America, Asia, Africa e nel Medio Oriente.