Francesco Milleri: Smart Eyewear Lab, EssilorLuxottica guarda agli occhiali del futuro

EssilorLuxottica sulle orme di Leonardo Del Vecchio: l’AD Francesco Milleri ne ricorda gli insegnamenti e l’impegno nel “guardare sempre agli investimenti in un’ottica industriale di lungo periodo mettendo al centro i clienti e le persone”.

Francesco Milleri

Francesco Milleri: le basi del futuro di EssilorLuxottica sono state tracciate da Del Vecchio negli ultimi otto anni

Il desiderio di Francesco Milleri è di riuscire a “portare avanti la sua filosofia, in continuità con la strada tracciata in questi otto anni in EssilorLuxottica”. Il pensiero corre a Leonardo Del Vecchio, ai suoi insegnamenti, a quanto ha costruito nel corso della sua esistenza. E soprattutto alla forza e alla lungimiranza di una vision che Francesco Milleri ha ricordato nella sua prima uscita pubblica a pochi giorni dalla scomparsa del fondatore di Luxottica: “Guardare sempre agli investimenti in un’ottica industriale di lungo periodo mettendo al centro i clienti e le persone”. Da qui oggi riparte EssilorLuxottica e a sancirlo non avrebbe potuto esserci iniziativa migliore: si è tenuto infatti lo scorso 19 luglio l’evento organizzato per il lancio dell’accordo che impegnerà EssilorLuxottica e il Politecnico di Milano a realizzare il primo Smart Eyewear Lab all’interno del futuro Parco dei Gasometri. Italia, giovani, innovazione digitale: questi i pilastri del progetto che non a caso sono anche i valori a cui ha guardato da sempre anche il fondatore di Luxottica nel corso dei numerosi progetti imprenditoriali che ha portato avanti e che hanno contribuito a dare lustro al Paese su scala internazionale.

Francesco Milleri: tra dieci anni questo settore sarà rivoluzionato e i nuovi wearables ne saranno i protagonisti

Innovazione digitale, giovani, Italia: una formula che oggi è impressa nel Dna di EssilorLuxottica come ha ricordato Francesco Milleri, Presidente e AD del Gruppo, intervenendo all’evento del 19 luglio. “Nella sede di Milano, l’età media è ancora più bassa: in piazza Cadorna, dove lavorano 2 mila persone, un collega su due ha meno di 30 anni. Il futuro di EssilorLuxottica è già realtà ed è rappresentato dalle sue persone. Non è ancora possibile quantificare l’impatto in termini economici generabile da soluzioni come gli “smart glasses”, il digitale e il metaverso, ma so che tra dieci anni questo settore sarà rivoluzionato e i nuovi wearables ne saranno i protagonisti”: nelle parole di Francesco Milleri si riflette il carattere concreto e innovativo del progetto avviato con il Politecnico di Milano e che prevede attività di ricerca e sviluppo sperimentale di dispositivi alla base di una nuova generazione di wearable in grado di connettersi alla rete in modo completamente autonomo. EssilorLuxottica investirà nel centro di ricerca oltre 50 milioni di euro: “Pochi operatori del settore possono permettersi un simile investimento”. Ma come ha spiegato il Presidente e AD “crediamo quindi che sia nostra responsabilità promuovere, tramite questa iniziativa, il futuro dell’intera industria mondiale dell’eyewear”.