Francesco Milleri: EssilorLuxottica nella prima Global Circular Economy Chair

EssilorLuxottica nella partnership per formare i Chief Circular Officer del domani: il valore dell’iniziativa nelle parole dell’AD Francesco Milleri e del Vice AD Paul du Saillant.

Francesco Milleri

Francesco Milleri: la prima “Global Circular Economy Chair” si avvale anche del sostegno di EssilorLuxottica

Lo scopo è nobile: formare i professionisti che in un domani neanche troppo lontano guideranno sempre più le aziende verso una crescita sostenibile, responsabile e rispettosa dell’ambiente e delle persone. EssilorLuxottica, guidata da Francesco Milleri, si è unita a ESSEC Business School, L’Oréal e Bouygues nel progetto che porterà alla nascita della Global Circular Economy Chair, prima cattedra al mondo interamente costruita sul tema dell’economia circolare. “In EssilorLuxottica, crediamo fermamente nel potere della collaborazione. Questo è il motivo per cui siamo onorati di collaborare con organizzazioni altamente stimate” hanno commentato in merito l’AD Francesco Milleri e il Vice AD Paul du Saillant: l’obiettivo è portare gli studenti a diventare i futuri Chief Circular Officer a cui spetterà il compito di guidare le aziende nelle fasi di transizione da un’economia lineare a un’economia di tipo circolare. 120 leader entro il 2025: la direzione è tracciata.

Francesco Milleri: questa collaborazione “ci aiuterà a fare importanti passi avanti”

Le grandi realtà come EssilorLuxottica lo sperimentano quotidianamente: la crescente attenzione per le tematiche ambientali, gli importanti cambiamenti nei comportamenti d’acquisto dei consumatori e l’inasprimento delle normative del settore impongono alle aziende di rivedere in ottica sostenibile i propri modelli di business. È qui, come ricordato anche dall’AD Francesco Milleri, il valore della “Global Circuar Economy Chair”: l’iniziativa si avvale di un team di esperti di economia circolare che potranno fare affidamento sull’esperienza di tre grandi aziende leader nel proprio settore, conosciute anche per il loro forte impegno sul fronte della sostenibilità. La partnership “ci aiuterà a fare importanti passi avanti in ricerca, riduzione, riutilizzo e riciclo” hanno evidenziato inoltre l’AD Francesco Milleri e il Vice AD Paul du Saillant.