Come usare il blog per fare business online

Con un semplice blog è possibile far crescere la reputazione di un marchio e attrarre nuovi potenziali clienti. La giusta comunicazione, attraverso contenuti di qualità pubblicati regolarmente sul blog, aiuta a trasmettere un’immagine autorevole dell’azienda.

Per scrivere, modificare e gestire un digital magazine, che altro non è che un blog strutturato con un vero e proprio piano editoriale e contenuti organizzati in categorie, non bisogna essere esperti programmatori; ci sono piattaforme a buon mercato (come WordPress, ma non solo) che gestiscono i contenuti e offrono valide opzioni di personalizzazione. Se sfruttato in modo intelligente, il blog/digital magazine consente di “creare” un pubblico affezionato, anche nei settori di nicchia, e di entrare in contatto con nuovi potenziali clienti.

Alcune delle migliori agenzie che si occupano di posizionamento SEO a Milano, la capitale italiana del marketing digitale, sviluppano piani editoriali SEO oriented, con gli argomenti di settore più interessanti (e quindi più cliccati) per gli utenti. Tramite link in uscita, un digital magazine di qualità riesce a indirizzare verso il sito “madre” un buon volume di traffico e valore, due fattori di ranking preziosi per ottenere un buon posizionamento su Google e gli altri motori di ricerca.

Attenzione, però, perché buona parte del successo (o dell’insuccesso) del blog aziendale dipende dai contenuti pubblicati. Articoli testuali, immagini, filmati, infografiche, documenti; tutti gli elementi devono essere ottimizzati secondo i principi della SEO per essere riconosciuti dall’algoritmo di Google come realmente utili, attinenti e rilevanti per gli utenti.

È utile usare il magazine aziendale per spiegare chi sei e cosa fai, senza però utilizzare un linguaggio autocelebrativo o eccessivamente markettaro. Il blog non è un e-commerce; più che vendere, deve informare. Il tone of voice varia a seconda del target: se ti rivolgi ad un pubblico giovane puoi usare un linguaggio informale, se il tuo audience invece è costituito da manager è meglio impostare la comunicazione più tecnica e istituzionale.

Infine, è importante pubblicare notizie e approfondimenti sul settore di riferimento, anche se non sono legati direttamente ai propri prodotti o servizi, per mostrarsi informati su tutto il panorama che ruota intorno alla propria attività. In questo modo gli utenti, col tempo, tenderanno a riconoscere il magazine come un punto di riferimento nel settore: imparziale, autentico e affidabile. Pubblicare periodicamente permette di creare engagement intorno ai contenuti; gli articoli vanno divisi in due o più categorie, per aiutare il lettore a trovare subito l’informazione che gli interessa, senza perdersi nei meandri del sito.