Ares Ambiente: la classificazione dei rifiuti speciali e dei rifiuti urbani, il focus

Con un articolo di approfondimento sul sito ufficiale, Ares Ambiente è intervenuta sul tema della classificazione dei rifiuti, un importante strumento che consente di identificarli in modo univoco.

Ares Ambiente

D.Lgs. 117/2020 e classificazione: l’analisi di Ares Ambiente

In un’ottica di tutela ambientale e sviluppo dell’economia circolare, la classificazione dei rifiuti si rivela di grande importanza per identificare in maniera univoca i rifiuti generati da diverse tipologie di attività. Come evidenziato da Ares Ambiente, in ambito italiano la normativa è espressa nel D.Lgs. 117/2020, che regolamenta la classificazione secondo i criteri dell’origine e della pericolosità dei rifiuti. In base alla prima, la distinzione è tra rifiuti urbani e rifiuti speciali, in base alla seconda è invece tra pericolosi e non pericolosi. Prendendo in considerazione il criterio dell’origine, i rifiuti si definiscono urbani quando derivano dalle abitazioni: in questo caso, la raccolta e lo smaltimento sono gestiti dalle Pubbliche Amministrazioni. I rifiuti sono invece classificati come speciali quando derivano dalle attività produttive. Entrambi i tipi, specifica Ares Ambiente, possono essere distinti tra pericolosi e non pericolosi.

Ares Ambiente: il Codice Europeo dei Rifiuti e le attività aziendali

Il D.Lgs. 117/2020 è intervenuto in materia di rifiuti speciali per definirne la provenienza. Si tratta di rifiuti derivanti da: attività agricole e agro-industriali; attività di costruzione e demolizione; lavorazioni industriali; lavorazioni artigianali; attività commerciali; attività di recupero e smaltimento di rifiuti e fanghi; attività sanitarie; veicoli fuori uso. La classificazione consente di identificare in modo univoco i rifiuti sulla base di un codice presente nell’Elenco Europeo dei Rifiuti (codice EER), noto come Codice Europeo dei Rifiuti (CER). L’impegno di Ares Ambiente in tal senso prosegue fin dalla fondazione avvenuta nel 2008 su iniziativa di Marco Nicola Domizio. Le attività sono incentrate sullo smaltimento, il recupero e il trasporto di rifiuti speciali, pericolosi e non pericolosi, in tutto il territorio nazionale. Negli anni l’azienda si è specializzata nella gestione di rifiuti che hanno come produttore o detentore un’ampia varietà di attività produttive, attività di vendita all’ingrosso e di distribuzione di prodotti provenienti da diverse categorie merceologiche. La qualità dei servizi ha consentito ad Ares Ambiente di diventare un punto di riferimento nel settore, grazie a una continua attenzione verso l’efficienza, l’economicità e la massima trasparenza.