Alessandro Norsa presenta il saggio “Nell’antro della strega. La magia in Italia tra racconti popolari e ricerca etnografica”

Il Taccuino Ufficio Stampa

Presenta

Nell’antro della strega. La magia in Italia tra racconti popolari e ricerca etnografica di Alessandro Norsa

Lo scrittore e psicoterapeuta veronese Alessandro Norsa presenta “Nell’antro della strega. La magia in Italia tra racconti popolari e ricerca etnografica”, un saggio antropologico che si avvale di un’attenta ricerca sul campo e della testimonianza diretta di chi ha conservato e tramandato oralmente un patrimonio di riti e credenze di inestimabile valore. Attraverso più di centocinquanta interviste collezionate a partire dal 1982, e incrociate con i suoi studi sulla storia della magia e della stregoneria in Italia, l’autore ci consegna un’opera viva e ispirata, specchio di un tempo che non c’è più, ma che merita di essere ricordato.

Titolo: Nell’antro della strega

Autore: Alessandro Norsa

Genere: Saggistica/Storia delle religioni – magia

Casa Editrice: Edizioni LiberAmente

Pagine: 272

Prezzo: 18,00 €

Codice ISBN: 978-88-275-19-226

«L’essere umano, riconoscendo i propri limiti, trovò la spinta fondamentale per sviluppare, o meglio, per ritrovare in sé, un aspetto spirituale volto alla necessità di creare delle certezze nei confronti di ciò che sentiva incontrollabile […]».

Nell’antro della strega. La magia in Italia tra racconti popolari e ricerca etnografica di Alessandro Norsa è un saggio di antropologia, etnografia e sociologia che sorprende per la varietà degli argomenti trattati e per la cura delle testimonianze presentate. Si parla di magia, di quella radicata nel territorio, dei racconti tramandati di generazione in generazione. È un concetto popolare di magia, si potrebbe dire mistico/scaramantico, derivante da un patrimonio culturale arcaico proprio delle terre contadine e delle persone che hanno mantenuto intatto il loro rapporto con le energie della Terra. Sono anziani che conservano dentro di loro un mondo di tradizioni che va preservato prima che precipiti nell’oblio: un sistema di credenze nato per cercare di controllare l’incontrollabile. L’autore analizza nel profondo l’animo umano, dove infuriano ogni giorno lotte cruenti tra il bene e il male. E proprio dal bene e dal male si origina la magia, rispettivamente quella bianca e quella nera. Un complesso di credenze che Norsa presenta attraverso un ciclo di studi e di indagini sul campo iniziati molti anni fa, e che viene supportato dalla testimonianza diretta e in loco di centocinquantotto anziani. E sicuramente la verità, spontaneità e semplicità delle testimonianze è la parte più intensa del saggio, la cui lettura è resa ancora più immediata dalla scrittura scorrevole e appassionata di un autore che vuole divulgare un sistema di pensiero tanto ancestrale quanto affascinante. Mai come in quest’opera la magia risulta così vicina all’uomo, così raggiungibile; e la stessa stregoneria appare agli occhi del lettore come qualcosa di concreto, lontano dalle fuorvianti rappresentazioni cinematografiche e letterarie. Un sistema magico vicino alla spiritualità e all’animismo, i cui riti propiziatori diventano atti di fede, eseguiti simbolicamente per manipolare una realtà altrimenti caotica. È estremamente interessante l’ampio discorso che viene fatto intorno alla figura della strega, sia benigna che maligna, partendo dall’etimologia del nome fino a parlare della sua presenza nella mitologia classica e nelle leggende italiane ed estere, delle persecuzioni subìte, delle maledizioni, dei sortilegi e degli esorcismi praticati. Nell’antro della strega è un’opera versatile e completa: dalla trivialità di certe fatture ai metodi per curare ogni malattia, dalle innumerevoli fonti documentarie (e una nutrita ed esaustiva bibliografia) alle riflessioni sulla fine della magia contadina – coincisa più o meno con l’avvento dell’Illuminismo – si crea un percorso coinvolgente che rende l’atto magico tangibile e verosimile anche per i più scettici. E proprio in virtù del pensiero occidentalizzato che ha distaccato da sé la magia popolare, l’autore afferma: “Questo razionale modo di intendere ci allontana però da quel modo di interpretare queste persone come coloro che sono destinate all’incontro con il sottile e l’impercettibile; individui questi concentrati in un mondo interiore, profondo, in stretto contatto con una dimensione ultraterrena e mistica propria dello sciamano e del sacerdote”.

TRAMA. Il senso della ricerca non è quello di influenzare il lettore nel credere o meno nella magia, poiché l’opinione è direttamente connessa a motivazioni che si trovano nel profondo dell’animo. A nostro parere, il concetto di magia, da una parte è intimamente connesso con quello dei limiti umani, dall’altra con quello di animismo. Esperienza precoce del genere umano, infatti, fu fin dai primordi, quella di comprendere i propri limiti di fronte a una natura incontrollabile e al concetto di morte.

L’AUTORE È DISPONIBILE A RILASCIARE INTERVISTE

Per richiedere e/o prenotare intervista

iltaccuinoufficiostampa@gmail.com

BIOGRAFIA. Alessandro Norsa è uno psicologo, psicoterapeuta e ricercatore. Ha conseguito due Master universitari (Coimbra- Portogallo) in Terapia Cognitivista Comportamentale e in Terapia della Famiglia e si è inoltre specializzato in Medicina Psicosomatica e in Ipnosi. Attualmente libero professionista, è il Presidente della Società Nazionale di Ipnosi Clinica e Medicina Umanistica (SIPMU), Presidente della Frazer Association for Anthropological Research, ed è iscritto alla EASA (European Society of Social Anthropology). È inoltre un etnografo cultore della materia presso l’Università di Verona e collabora attivamente con le Università di Torino, Cluj Napoca (Romania), Sao Paulo, (Brasile), Batumi (Georgia) e Rajhahi (Bangladesh). Ha pubblicato diversi saggi, tra i quali si ricordano: “Tra Psicologia ed Antropologia. Una proposta di metodologia della ricerca applicata ed integrata in psicologia” (Millennium, 2006), “Nel Sabba delle streghe sotto il noce di Benevento” (Edizioni LiberAmente, 2016), “Il ritorno del non morto. Viaggio nel regno dei vampiri” (Edizioni LiberAmente, 2016) e “Nell’antro della strega. La magia in Italia tra racconti popolari e ricerca etnografica” (Edizioni LiberAmente, 2017). Ha inoltre pubblicato articoli in riviste scientifiche nazionali e internazionali, e ha relazionato in diversi convegni in Italia e all’estero.

Contatti

http://www.alessandronorsa.com/

https://it-it.facebook.com/alessandro.norsa

https://www.youtube.com/channel/UClXir8oR06nzMOrPUuhNTaA

https://it-it.facebook.com/nellantrodellastrega/

Link di vendita

https://www.amazon.it/Nellantro-della-strega-Alessandro-Norsa/dp/882751922X

https://www.ibs.it/nell-antro-della-strega-libro-alessandro-norsa/e/9788827519226

IL TACCUINO UFFICIO STAMPA

Via Silvagni 29 – 401387 Bologna – Phone: +393396038451

Sito: iltaccuinoufficiostampablog.wordpress.com

Facebook: www.facebook.com/iltaccuino.ufficiostampa/

Mail: iltaccuinoufficiostampa@gmail.com