Aggiornamento di Acronis Cyber Infrastructure: Cyber Protection e prestazioni raddoppiate per i carichi di lavoro sull’edge

Acronis, leader globale della Cyber Protection, ha annunciato il rilascio di Acronis Cyber Infrastructure 4.0, importante aggiornamento della soluzione dell’azienda per l’infrastruttura software-defined. Con oltre 350 nuove funzionalità e migliorie, l’ultima edizione aiuta i partner e gli utenti finali di Acronis a migliorare le prestazioni e la gestibilità della propria infrastruttura, rafforzando al contempo la sicurezza e la disponibilità dei dati.

I dati parlano chiaro: il 31% delle aziende riferisce di attacchi informatici quotidiani, mentre il 50% ne è colpita almeno una volta a settimana. E’ inevitabile che le organizzazioni affrontino costosi tempi di fermo e perdite finanziarie dirette. Eppure, è ancora troppo elevato il numero di team IT e di provider di servizi gestiti (MSP) che si avvale di un mix di soluzioni legacy: un approccio costoso, lento e complicato da gestire. In più, la mancanza di una soluzione integrata è causa di vulnerabilità nei sistemi difensivi.

Essendo una soluzione di storage scalabile, economica e multiuso finalizzata alla Cyber Protection, Acronis Cyber Infrastructure costituisce un componente di base universale e rapido per qualsiasi carico di lavoro sull’edge o data center software-defined. Si avvale di hardware standard di settore e combina carichi di lavoro di archiviazione per blocchi, file e oggetti con capacità di elaborazione e rete software-defined.

“Considerata la velocità con cui operano oggi, le aziende esigono infrastrutture che possano offrire sicurezza, disponibilità immediata e prestazioni affidabili”, ha affermato Serguei “SB” Beloussov, Fondatore ed Executive Officer di Acronis. “Allineata alla nostra vision di cyber protection a 360°, l’integrazione di Acronis Cyber Infrastructure è un elemento critico per molti dei nostri clienti e partner. Per questo le migliorie contenute nel nuovo aggiornamento sono vitali.”

L’erasure coding è uno degli avanzamenti mirati ad aumentare fino al 50% le prestazioni in scrittura e la latenza dei livelli ibridi e all-flash. Allo stesso modo, i miglioramenti alle funzionalità della rete di storage incrementano le performance dei carichi di lavoro multi-thread, elevando la velocità di lettura casuale fino al 40%.

Il nuovo aggiornamento garantisce anche i cinque vettori SAPAS: salvaguardia, accessibilità, privacy, autenticità e sicurezza di dati, applicazioni e sistemi di un’organizzazione.

Le novità di Acronis Cyber Infrastructure 4.0

Di seguito alcune tra le funzionalità più importanti incluse nell’ultimo aggiornamento:

Migliore gestibilità

  • È disponibile la riconfigurazione flessibile del networking dei cluster, tramite una procedura automatizzata che permette di modificare i ruoli di rete o gli indirizzi IP nel cluster.
  • È possibile personalizzare la georeplica S3 a livello di utente/bucket.
  • È stato migliorato il monitoraggio dei servizi S3 e NFS.
  • È possibile impostare i limiti di storage per IOPS e larghezza di banda per i carichi di lavoro protetti e prestazioni di storage stabili e sicure.

Disponibilità più elevata

  • È possibile aumentare la disponibilità dei dati ripartendo i dati di storage sui nuovi domini di errore: room, row e rack. Un dominio di errore definisce un ambito entro il quale i servizi possono bloccarsi contemporaneamente.

Sicurezza avanzata

  • È disponibile la gestione dell’accesso alla georeplica S3 per i bucket con elenchi di controllo degli accessi.
  • Gli utenti possono abilitare il registro degli accessi tramite l’API Amazon S3 e ottenere informazioni dettagliate sugli oggetti contenuti nei propri bucket.

Acronis Cyber Infrastructure è utilizzata nei data center Acronis di tutto il mondo, che supportano milioni di carichi di lavoro e oltre 5.000 PB provenienti da più di 500.000 clienti aziendali. La tecnologia comprovata su cui si fonda consente loro di definire una strategia di cyber protection affidabile.

Per l’elenco completo delle novità, incluse tutte le migliorie apportate ad Acronis Cyber Infrastructure 4.0, consultare le note di rilascio disponibili qui.

Per ottenere altre informazioni, scaricare una versione di prova o richiedere un preventivo, visitare https://www.acronis.com/it-it/business/cyber-infrastructure/.

L’infrastruttura sull’appliance prescelta

Oltre a essere eseguita su hardware standard di settore, viene anche preinstallata su Acronis Cyber ApplianceL’integrazione completa di hardware e software garantisce una compatibilità plug-and-play che consente deployment rapidi e senza complicazioni in ogni posizione e offre il supporto ottimale per altre soluzioni di cyber protection come Acronis Cyber Protect e Acronis Cyber Cloud.

Oltre ai miglioramenti della versione 4.0, Acronis Cyber Appliance fornisce anche nuove capacità; può ad esempio, essere aggiunta a un cluster esistente distribuito su un’altra appliance o un altro hardware. Durante l’installazione, gli utenti possono inoltre visualizzare ogni interfaccia di rete e opzione di connettività disponibile, un’opzione perfetta per l’infrastruttura di rete fisica di un data center esistente.