VARVEL canta con UNICEF per i bambini siriani

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende, Italia, Musica

La notizia in breve – VARVEL SpA inizia il 2014 rinnovando il suo impegno nel sociale. L’azienda bolognese, che da quasi sessant’anni produce variatori e riduttori meccanici di velocità, sosterrà con UNICEF “Ho visto sessanta volte fiorire il calicanto”, concerto a favore dei bambini profughi siriani del cantante dei Pooh Red Canzian, che si terrà l’8 Febbraio 2014 al Forum Monzani di Modena.

Circa un milione di bambini, secondo fonti UNICEF, sono stati costretti a lasciare la Siria dall’inizio della guerra civile. Di questi, 740.000 hanno meno di 11 anni, mentre 3.500 hanno varcato i confini soli o separati dai loro familiari.
Da sempre sensibile alle tematiche umanitarie, VARVEL SpA, storica PMI socialmente responsabile di Crespellano (BO), ha voluto aiutare i giovani profughi siriani contribuendo all’organizzazione del concerto del cantante dei Pooh Red Canzian “Ho visto sessanta volte fiorire il calicanto”, organizzato dal Comitato Unicef di Modena l’8 Febbraio al Forum Monzani.
“In Siria è in corso una drammatica emergenza umanitaria – spiega Francesco Berselli, Presidente di VARVEL SpA – per questo abbiamo accolto con entusiasmo la proposta di sponsorizzazione dell’evento da parte del Comitato UNICEF di Modena”.
Il concerto di Canzian, accompagnato dal quartetto Archimia, Phil Mer, Rudy Michelutti e Ivan Geronazzo, ripercorrerà la sua storia artistica e quella dei Pooh, attraverso grandi classici come “Parsifal”, “Noi due nel mondo e nell’anima” e “Uomini soli”. I proventi dell’iniziativa saranno devoluti a Unicef Italia per potenziare l’intervento umanitario attraverso importanti investimenti nei principali settori d’intervento – sanità, nutrizione, acqua e igiene, istruzione, protezione dell’infanzia, fornitura di generi di primo soccorso – sia in Siria che nei paesi limitrofi, in modo da raggiungere migliaia di giovani sfollati.
“Investire nel sociale per noi non è solo una questione d’immagine – afferma Mauro Cominoli, Direttore Generale di VARVEL SpA – ma anzi siamo fermamente convinti che un’azienda che vuol definirsi responsabile debba essere la prima a dare il buon esempio, con la speranza che poi altri la seguano”.
Persone e ambiente sono, infatti, i due valori chiave che guidano l’azione sociale dell’azienda di Crespellano da più di un decennio: sin dal 2004 VARVEL SpA sostiene attivamente Unicef, ANT e Medici Senza Frontiere, devolvendo una percentuale per ogni pezzo venduto, mentre dal 2010 attua una rigorosa politica di risparmio energetico che, con l’installazione di un importante impianto fotovoltaico, si risolve in un risparmio sulle emissioni di CO2 pari a 109 tonnellate annue. Numerose sono poi le azioni, a carattere associativo ed individuale, a favore di enti formativi e associazioni, come testimoniato dal bilancio di sostenibilità annualmente presentato.

Varvel SpA – Via 2 Agosto 1980 n. 9 – 40056 Crespellano BO – Italy – Tel. +39 051 6721811 – Fax +39 0516721825 – varvel@varvel.com
Ufficio stampa: Borderline – Via Parisio 16 – 40137 Bologna Tel. 051 4450204 Fax 051 6237200
Communication Manager & P.R Matteo Barboni – 349 6172546 m.barboni@borderlineagency.com

Tags: , , ,