Vacanze in Sardegna: i luoghi da non perdere

Scritto da mirkopise il . Pubblicato in Viaggi

Nel cuore del Mediterraneo, la Sardegna è un’isola dalle grandi attrazioni che affascina ed emoziona chiunque venga a visitarla. La sua fortuna più grande è il mare, tra i più belli al mondo secondo l’opinione comune. Ma il mare non avrebbe goduto di una tale considerazione se non fosse stata preservata la sua integrità, da sempre obiettivo comune delle amministrazioni locali.

Il famoso portale turistico Tripadvisor ha stilato, secondo l’opinione dei suoi utenti, una classifica delle attrazioni più belle della Sardegna, con le prime dieci posizioni occupate, neanche a dirlo, proprio dalle località di mare.

Il gradino più alto del podio è occupato dall’Arcipelago di La Maddalena, un gruppo di isole a nord-est della Sardegna, al largo della Costa Smeralda. Tra le più importanti La Maddalena, Caprera, Santo Stefano, Budelli, Santa Maria, Razzoli e Spargi, oltre ad altre più piccole. Divenuto parco nazionale nel 1996, l’arcipelago è apprezzato in tutto il mondo per le sue acque incontaminate di colore verde smeraldo e le suggestive forme rocciose (prevalentemente granito) presenti nel suo territorio.

Al secondo posto troviamo Cala Mariolu, una cala del Golfo di Orosei, nella costa orientale della Sardegna. Difficile raggiungerla via terra se non accompagnati da una guida locale, il modo più accessibile per visitarla è via mare, garantito da una flotta di piccole imbarcazioni che coprono il golfo. Le sue acque sono di un azzurro cangiante mentre la spiaggia è formata da sabbia mista a sassolini tondi di colore rosa ed è circondata da diverse grotte.

Al terzo posto si piazza Capo Testa, una piccola penisola situata nel nord della Sardegna, a pochi chilometri da Santa Teresa di Gallura. È collegata alla terraferma da uno stretto istmo, lungo il quale si estendono due spiagge che si affacciano su acque azzurre e limpide, circondate dall’abbondante presenza del granito, di colore grigio e rosa.

Quarto posto per Cala Goloritzé, sulla costa est e poco più a sud della già citata Cala Mariolu: famosa per la sua altissima guglia di roccia che sovrasta la cala e per un arco naturale di pietra che si apre sul lato destro della baia, presenta un arenile composto da sabbia e ciottoli bianchi, che diventa una superficie lucente nelle giornate di sole. Come per Cala Mariolu, anche per questa spiaggia l’accesso più facile avviene via mare.

Al quinto posto troviamo la spiaggia di Tuerredda, situata in una splendida insenatura lungo la costa meridionale. La sua sabbia chiara e finissima e il colore turchese e trasparente del mare richiamano un paesaggio caraibico, con la differenza che alle palme qui si sostituisce la profumata macchia mediterranea.

Sesto posto per La Pelosa Beach, nel nord dell’isola, a due passi da Stintino. Il suo arenile candido, dominato dalla torre seicentesca della Pelosa, si affaccia su acque che vanno dal turchese all’azzurro.

Settimo posto per la spiaggia di Is Arutas, nella costa centro-occidentale: la sua peculiarità è la sabbia, composta da piccoli granelli di quarzo che sembrano chicchi di riso. Durante l’inverno la spiaggia diventa una meta frequentata dagli appassionati di surf.

All’ottavo posto troviamo la Penisola del Sinis con l’isola di Mal di Ventre, sempre nel settore centro-occidentale della Sardegna e a pochi chilometri da Is Arutas. Si tratta di una striscia di terra che alterna spiagge sabbiose a coste rocciose, che si affacciano su un isolotto circondato da acque limpide. Suggestivo l’insediamento di Tharros, un sito archelogico di origine fenicio-punica.

Nono posto per l’isola dell’Asinara, tra la Sardegna e la Corsica. Divenuta parco nazionale nel 2002, il suo territorio aspro e selvaggio è popolato dagli asinelli bianchi, una specie che vive allo stato brado.

Chiude la mini-classifica Cala Brandinchi, nella costa nord orientale, nei pressi di San Teodoro. La spiaggia ha un fondo di sabbia chiara molto fine, dai riflessi brillanti, ed è circondata da una pineta e da dune.

Se siete sensibili alla bellezza ora sarebbe normale avere voglia di andare in vacanza in Sardegna e constatare personalmente che dal vivo è ancora meglio. L’estate non tarderà ad arrivare e il modo più economico per garantirsi una sistemazione è prenotare una casa vacanza Sardegna, la tipologia di alloggio che meglio coniuga la qualità con il prezzo.

Tags: ,

mirkopise

Webmaster - SEO