“UN SOLO UOMO MORÌ PER TUTTI”

Scritto da Massimo Annese il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Religione

TARANTO – Anche quest’anno i Testimoni di Geova di tutto il mondo si riuniranno per commemorare la morte di Gesù Cristo. Lo faranno martedì 26 marzo p.v. dopo il tramonto, l’esatto corrispondente del giorno 14 del mese ebraico di Nisan. Sono passati circa 2.000 anni da quel lontano giorno in cui il Signore tenne la famosa ultima cena con i suoi apostoli, in conclusione della quale pronunciò frasi importantissime e dense di significato per tutti i cristiani. Fu proprio Gesù che esortò i suoi seguaci a “far questo in ricordo di me”, ripercorrendo gli ultimi intensi dialoghi e avvenimenti di quelle ore che precedettero la sua atroce morte ad opera degli eserciti di Roma, una morte dal significato inestimabile. – (Luca 22: 19b) Per i Testimoni di Geova di tutto il mondo, martedì 26 marzo, sarà l’adunanza più importante dell’anno 2013, che li vedrà riuniti in una speciale Commemorazione della morte di Gesù Cristo, come avviene ogni anno. Lo scorso anno insieme ai testimoni sono stati presenti numerosi interessati, curiosi, parenti dei testimoni, ecc., raggiungendo un massimo di oltre 19 milioni di persone radunati in 236 nazioni. A Taranto e provincia, come in ogni angolo della terra, i testimoni si riuniranno principalmente nelle loro Sale del Regno dove si radunano settimanalmente per i loro incontri biblici, ed in via straordinaria a Taranto si riuniranno presso la Sala congressi del Centro Polisportivo Via Zara, 121 alle ore 18,00 e nell’aula magna dell’Istituto tecnico Pertini–Fermi Corso Italia, 306 alle ore 18,00 e alle 19,30.

In un ambiente adatto alla serietà che riveste l’occasione, essendo il momento più importante dell’anno per riflettere sulla massima espressione di amore sia di Dio che di Suo figlio Gesù, centinaia di persone ascolteranno con una compostezza esemplare e Bibbia alla mano il discorso dal tema: “Mostriamo riconoscenza per quello che Cristo ha fatto per noi” Il discorso risponderà a domande come: Perché l’uomo ha bisogno di essere liberato dalla condanna del peccato e della morte?  Su chi l’amorevole sacrificio di Gesù avrà effetti positivi? L’atmosfera sarà sicuramente cordiale e amichevole, composta e ordinata, come sempre avviene alle riunioni di questo gruppo religioso, nelle quali l’ingresso è gratuito e non si fanno mai collette. La Commemorazione, che viene svolta lo stesso giorno in tutto il mondo, è stata preceduta da un’importante campagna tutt’ora in corso, di distribuzione casa per casa di un invito scritto, che vede coinvolti i Testimoni di tutte le età. In considerazione della serietà degli argomenti trattati i Testimoni non hanno trascurato proprio nessuno: vi saranno, infatti, celebrazioni in lingue straniere – albanese, inglese, romeno e L.I.S. – e perfino per i detenuti della Casa Circondariale di Taranto. L’auspicio è che tutti i presenti possano conservare un ricordo che smuova coscienze sensibili e che dia loro nuovi stimoli e vigorie per dimostrarsi cristiani non nominali ma di fatto.

ALTRI APPUNTAMENTI CON INDIRIZZI E ORARI:

  • CASA CIRCONDARIALE Via G. Speziale (Taranto) ore 18:00
  • APPIA PALACE HOTEL S.S. 7 Appia Km 633  (Massafra)  ore 19:00
  • HOTEL RUDY  Via Basilicata, 15  (Castellaneta) ore 19:30
  • PARK HOTEL SAN MICHELE Viale Carella, 9 (Martina Franca) ore 19:00

Sale del Regno in provincia

  • STATTE Vico I Lulli s.n.c. ore 19:00
  • GINOSA Via Nino Rota, ore 18,30 –  20,00
  • PALAGIANELLO Via dei Ciclamini 5/B – ore 19,00 
  • CRISPIANO Via Trilussa 2 – ore 19:00
  • MARTINA FRANCA Via Madonna dell’Arco 22, ore 20:15
  • MASSAFRA Via Teramo 17, ore 19:00

In lingue straniere

  • MARTINA FRANCA Via Madonna dell’Arco 22, ore 19:00  (ALBANESE)
  • GROTTAGLIE Via Medaglie d’oro 2/c,  – ore 19:00  (L.I.S.)
  • TARANTO Via Pola, 56 ore 18:00  (ROMENO)
  • TARANTO Via Pola 56,  ore 19:30  (INGLESE)

 

Gianni Cavone: Ufficio Stampa dei Testimoni di Geova di Taranto e provincia

Info: 347/6583050   *   E-mail: giovanni.cavone@alice.it

 

Tags: