Trustee: AE Morgan descrive i nuovi obblighi

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Aziende, Economia

Commercialisti italiani a Londra, gli esperti di AE Morgan descrivono i doveri legali a cui è soggetto il fiduciario di un Trust, in linea con la recente direttiva antiriciclaggio.

AE Morgan

Costituire un Trust: AE Morgan segnala gli obblighi e le regole per il fiduciario

A partire dall’estate del 2017 è entrata in vigore nel Regno Unito la nuova disciplina in materia di Trust, la quale dà attuazione alla Quarta Direttiva Antiriciclaggio e dispone sia la costituzione di un registro dedicato, sia la comunicazione da parte del fiduciario, trustee, all’agenzia fiscale HMRC di tutti i dati inerenti al Trust: dettagli, asset, nome dei consulenti legali e finanziari, fiduciari, beneficiari e di tutte quelle persone che svolgono una forma di controllo, effettivo, sullo stesso. Presenti in Inghilterra con uno studio di commercialisti a Londra, gli esperti internazionalisti di AE Morgan evidenziano come tali dati, per il momento, non siano pubblici ma saranno messi a disposizione delle autorità fiscali e delle forze di polizia per i dovuti controlli. La nuova normativa va così ad integrarsi agli standard di informativa comuni (Common Reporting Standard – CRS) messi in campo dal gennaio del 2016, sempre con il fine di aumentare la trasparenza e contribuire alla lotta al riciclaggio di denaro. I trustee, ricorda AE Morgan, sono obbligati a identificare i disponenti, settlor, i beneficiari, beneficiary, e coloro che esercitano il controllo sul Trust, dovendo nel contempo accertare la loro residenza fiscale ed inviare un report all’HMRC. Per quei professionisti che desiderano costituire un Trust in tutta legalità e, contemporaneamente, desiderano mantenere la privacy, AE Morgan consiglia la consulenza dei suoi dottori commercialisti a Londra, capaci di supportare il cliente in maniera corretta ed evitare sgradite sorprese.

AE Morgan, la consulenza dedicata a chi progetta di costituire un Trust o una società in Inghilterra

Specializzati in internazionalizzazione, i consulenti di AE Morgan sanno molto bene quanto sia fondamentale per i professionisti la salvaguardia del futuro dei propri cari. Eventi non previsti possono mettere a repentaglio quanto faticosamente si è costruito nel corso degli anni. Dottori commercialisti italiani a Londra, gli esperti dello studio con base in Inghilterra evidenziano come costituire un Trust sia una scelta in grado di garantire un avvenire sereno alla propria famiglia. In che cosa consiste nello specifico il Trust? Recepito nel nostro ordinamento a partire dagli anni ’90, il Trust è un negozio giuridico fondato da un rapporto di natura triplice che si instaura tra un suo disponente, il settlor, un gestore, trustee, e un beneficiario, beneficiary. Mentre il settlor attribuisce al trustee la proprietà, formale, dei beni (in veste di patrimonio separato), la proprietà sostanziale dei beni è riservata al beneficiary. Flessibile e agile, il Trust è uno strumento alla portata di tutti: il suo costo non varia, che sia istituito su un immobile dal valore di poche centinaia di migliaia di euro o di diversi milioni di euro. AE Morgan è pronta ad assistere, sia in materia finanziaria sia legale, coloro che progettano di costituire un Trust in tutte le diverse fasi: costituzione, analisi della tipologia necessaria, tax planning, amministrazione e contabilità.

Tags: , ,