TONI ZARPELLON PARTECIPA AD ARTE PADOVA 2013 NELLO STAND DELLA “MILANO ART GALLERY” CON L’ORGANIZZAZIONE DEL MANAGER SALVO NUGNES

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte

L’affermato artista bassanese Toni Zarpellon sarà presente con i suoi originali quadri alla fiera Arte Padova 2013 presso lo stand prestigioso di “Milano Art Gallery” (sita in via Alessi 11 a Milano) con l’organizzazione del manager Salvo Nugnes agente di illustri personalità del panorama artistico culturale. L’esposizione fieristica si svolge in via Niccolò Tommaseo 59 a Padova dal 15 al 18 Novembre con inaugurazione in data Giovedì 14 Novembre alle ore 18.00.

Sul concetto di arte Zarpellon dice “Io concepisco l’arte e il mio percorso artistico come un cammino di rinascita, con una scoperta di una spiritualità e fisica per ridare il senso alla realtà circostante. Il senso di vuoto e la mancanza di consapevolezza della realtà sono legati alla struttura e allo spazio mentale, nei quali deve essere ristabilito un equilibrio di armoniosa rinascita, seppur con tutte le inquietudini e i disagi interiori presenti“.

Il famoso imprenditore Renzo Rosso amico di vecchia data e convinto estimatore di Zarpellon dichiara “Penso, che toni non abbia riferimenti ne’ imitazioni, è unico. Per me è molto realista, le sue opere sono molto forti e caratteristiche e c’è sempre il rapporto con la terra e con le cose in cui è cresciuto. Ci accomuna la grande creatività“.

Zarpellon ha ideato e realizzato il progetto d’arte delle cave di rubbio, sul quale spiega “Questo progetto a livello concettuale rappresenta lo sprofondamento dello spazio piatto della tela e il concepimento di uno spazio mio e dei visitatori delle cave, insito in un contesto di silenzio quasi irreale e in un luogo aperto della natura, in contrapposizione alla gabbia dell’uomo costituita da una società ipermodernizzata e ipertecnologica. Ho voluto esprimere un richiamo ancestrale e un mutamento antropologico. Pertanto, il conflitto esistenziale, che provoca riflessioni interiori di non accettazione permane, ma si prospetta l’opportunità di un mondo diverso basato sull’utopia“.

Tags: , ,