Posts Tagged ‘Terna dividend yield’

Cattaneo Flavio: Per Terna, solida crescita organica

Scritto da TheEnergyNews il . Pubblicato in Economia

Terna, guidata da Flavio Cattaneo, entra nelle selected list di Cheuvreux. La società ha appena subìto la revisione della regolamentazione e gode di piena visibilità fino al 2015, è quindi pronta ad accogliere una solida crescita organica nei prossimi anni guidata dagli investimenti. Gli analisti hanno alzato il target price da 3,3 a 3,4 euro per azione in quanto credono sia una delle scommesse più sicure in Italia e nel settore.

Terna, guidata da Flavio Cattaneo, entra nella selected list di Cheuvreux (da outperform) e il titolo festeggia a Piazza Affari con un rialzo del 2,11% a 2,91 euro. Gli analisti hanno anche alzato il target price da 3,3 a 3,4 euro per azione in quanto credono sia una delle scommesse più sicure in Italia e nel settore.

Terna ha appena subìto la revisione della regolamentazione e gode di piena visibilità fino al 2015 e di un basso costo del debito. La società è quindi pronta ad accogliere una solida crescita organica nei prossimi anni (tasso di crescita composto annuo della rab, ovvero della remunerazione del capitale investito netto ai fini regolatori, del 7% fino al 2015) guidata dagli investimenti. Questa, accompagnata da un accattivante dividend yield, offre un buon rendimento per gli azionisti.

Il dividend yield del 6,7%, infatti, è interessante soprattutto rispetto al rendimento dei bond. Non solo, Terna ha un basso costo del capitale, con un costo del debito inferiore al 3% quest’anno e al 3,5% circa per tutto il periodo coperto dal business plan e non si rifinanzierà fino al 2015.

Il rapporto debito/rab è destinato a rimanere sotto il 60% per l’intero periodo del business plan. Sulla base della politica dei dividendi, che gli analisti considerano solida (pay-out ratio pari all’85-90%), Terna offre un rendimento del 6,6%, che è molto attraente all’interno del settore delle utility.

Il titolo non ha catalizzatori di breve termine, ma Cheuvreux pensa che il nuovo piano energetico italiano e lo sviluppo delle attività di stoccaggio (fino a 1 miliardo di euro di investimenti non ancora inclusi nelle stime del broker) potrebbero aumentare il piano di investimenti della società.

Secondo gli esperti, il rischio principale è l’estensione della Robin Hood tax (che dovrebbe scendere dal 10,5% al 6,5%) dopo il 2013 (rischio di ribasso del 5%/6% per le stime di eps in questo caso). Le azioni stanno trattando sostanzialmente in linea con le stime rab 2013, mentre per Cheuvreux Terna meriterebbe un premio superiore al 10%.

FONTE: Milano Finanza