Posts Tagged ‘Tag: MAX LAUDADIO’

Max Laudadio intervistato “Porterò la mia mostra dalla Milano Art Gallery in giro per il Mondo”

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Fotografia, Opinioni / Editoriale, Viaggi

Continuerà fino al 10 Maggio, la straordinaria mostra fotografica dell’inviato di Striscia la Notizia Max Laudadio, dal titolo “Quattr’occhi sul Mondo” curata da Vittorio Sgarbi e organizzata dal manager Salvo Nugnes, presso la storica Milano Art Gallery, in via G. Alessi 11, a Milano. Per l’occasione è stato intervistato l’artista:

1) Come si è avvicinato all’arte e com’è nata l’opportunità della mostra?

E’ stato un progetto che è iniziato sette anni fa, durante un viaggio in Botswana sul delta dell’Okavango. Ho cominciato a scattare fotografie ponendo gli occhiali di fronte all’obiettivo della macchina fotografica, sostituendo quindi l’obiettivo con il mio occhio. Da quel momento ho fotografato sempre utilizzando la stessa tecnica. Recentemente ho contattato Vittorio Sgarbi. Lui ha voluto guardare il materiale, ha chiamato il manager Salvo Nugnes che probabilmente, anzi certamente, ha apprezzato le foto e abbiamo deciso di organizzare questa mostra con tutti i rischi del caso. Per uno come me, che si butta in questo mondo, è stata una grande opportunità esporre in una galleria così prestigiosa e avere l’importante curatela di Sgarbi. E’ stato un bel lancio direi, però credo nella vita, la fotografia fa parte di uno dei miei sogni. Io ho sempre sognato tanto e ho sempre tentato di realizzare i miei sogni. La mia determinazione dopo aver mostrato le mie foto a un po’ di persone e l’ok di Sgarbi, ha fatto andare tutto per il meglio.

2) Come accennava prima, lei utilizza una tecnica fotografica particolare, ce la può spiegare?

Ho voluto cambiare un po’ la dimensione della classica fotografia, cercando un piano diverso, che desse anche una cornice al soggetto della fotografia. Ho posto dunque un paio d’occhiali di fronte all’obiettivo della macchina fotografica e il risultato ottenuto era un’originale cornice naturale, creata dall’occhiale stesso. L’ho utilizzata anche per panorami e paesaggi, in quanto le lenti vanno a creare colori diversi, sfumature diverse. Diciamo che ho scoperto il mio modo di guardare il mondo, che è un po’ quello che ho sempre ricercato mentre scattavo le fotografie. Forse è una tecnica strana, no? La potrei definire così, però il risultato mi sembra che sia gradevole da guardare.

3) Quale lo scopo della manifestazione?

C’è un duplice scopo della manifestazione. Il primo è quello di presentare il mio progetto, che nella totalità vede oltre 150 fotografie. Il secondo è la beneficienza, perché credo sia doveroso da parte nostra, fare il più possibile per poter aiutare qualche associazione solidale. Abbiamo deciso infatti di devolvere interamente l’incasso di 10 fotografie, che sono all’asta fino al 10 Maggio, a due associazioni molto importanti. La prima è l’Associazione Ai. Bi. Amici dei Bambini, della quale sono testimonial ormai da 3/4 anni e che mi piace appoggiare, la seconda è la Fondazione Exodus di don Mazzi, che svolge un lavoro meraviglioso sul territorio.

4) Quali i suoi prossimi progetti lavorativi futuri?

Dopo la chiusura della mostra, stiamo già preparando un progetto per portare l’esposizione in giro per il mondo, sempre con Nugnes, per mostrare il progetto il più possibile.

La mostra di Laudadio dal meraviglioso contesto della Milano Art Gallery sarà esposta nelle grandi città mondiali

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Fotografia, Opinioni / Editoriale

Max Laudadio, è attualmente protagonista di una prestigiosa mostra fotografica, dal titolo “Quattr’occhi sul Mondo” allestita fino al 10 Maggio nello storico contesto della “Milano Art Gallery” in via G. Alessi 11 a Milano, con la curatela del professor Vittorio Sgarbi e l’organizzazione del manager produttore di grandi eventi Salvo Nugnes.

L’esposizione, che sta riscuotendo ampio consenso di pubblico e critica, mette in luce le innate qualità e il poliedrico talento del popolare inviato di “Striscia la Notizia” che attraverso i suoi scatti d’autore, realizzati durante i numerosi viaggi, rielabora le immagini con l’originale tecnica delle lenti di occhiali da sole poste davanti all’obiettivo, con un effetto di fantasioso e coinvolgente impatto. Per lui, si prospetta un interessante tour artistico, che toccherà le principali città italiane ed estere e le più rinomate location ospitanti, che hanno richiesto di accogliere le coreografiche fotografie.

Il progetto di Laudadio è connesso ad una finalità di solidarietà benefica di significativa portata, poiché’ una serie di suggestive opere sono state selezionate per partecipare ad un’asta online, a cui si può accedere visionando il sito www.milanoartgallery.it/art_ML_asta.php . Il ricavato della vendita è destinato a supportare la fondazione Exodus di Don Antonio Mazzi e l’associazione Ai.Bi. “Amici dei bambini”. È senza dubbio una giusta causa di legame tra arte e sociale, che da lungo tempo vede l’artista come testimonial d’eccezione impegnato in molteplici attività e iniziative rilevanti.

Sgarbi afferma “Laudadio, dopo tante inchieste televisive, ha deciso di seguire un desiderio o un istinto di restituire il mondo secondo un punto di vista, che la fotografia, più di qualunque altro mezzo, consente” e proseguendo sottolinea “Che differenza c’è tra una fotografia e una fotografia? Tra uno scatto anonimo e un’immagine d’autore? C’è l’idea e ci sono l’occhio e l’istinto: da questi deriva la qualità prevalente di un fotografo“.

Dopo l’inaugurazione alla Milano Art Gallery Laudadio sarà intervistato su “Canale 5” sulla sua mostra fotografica

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Fotografia

Max Laudadio, popolare volto televisivo e storico inviato del tg satirico “Striscia la Notizia” sarà ospite speciale della trasmissione “Mattino Cinque” in data Lunedì 5 maggio alle ore 9.35, per raccontare la sua interessante mostra fotografica, dal titolo “Quattr’occhi sul mondo” allestita nella prestigiosa “Milano Art Gallery” in via Alessi 11 a Milano, con la curatela di Vittorio Sgarbi e l’organizzazione del manager, produttore di grandi eventi, Salvo Nugnes. L’esposizione, aperta al pubblico con ingresso libero fino al 10 maggio, raccoglie le coreografiche immagini realizzate da Laudadio durante gli avventurosi viaggi in giro per il mondo. Scatti d’autore d’intensa suggestione ottenuti con l’utilizzo di lenti di occhiali posti davanti all’obiettivo, con un risultato di sorprendente originalità e innovativa ideazione.

Molto rilevante, la cornice benefico-solidale, che si congiunge all’iniziativa artistica, poiché dieci splendide opere sono state inserite in un’asta on line e il ricavato della vendita sarà devoluto a due importanti strutture: la Fondazione Exodus di Don Antonio Mazzi e l’Associazione AiBi “Amici dei Bambini”. Per informazioni consultare il sito http://www.milanoartgallery.it/art_ML_asta.php .

Da non perdere la visita guidata, prevista proprio in data 5 maggio alle ore 18.00, presso la “Milano Art Gallery” con la presenza di Max Laudadio, che spiegherà e descriverà nel dettaglio la sua geniale tecnica di rielaborazione delle fotografie e sarà a disposizione dei presenti per rispondere a domande e curiosità e svelare simpatici aneddoti.

 

 

Ospite alla Milano Art Gallery, il fotografo internazionale Bob Krieger elogia l’originalità degli scatti di Max Laudadio

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Fotografia, Opinioni / Editoriale

Ha avuto straordinario successo l’inaugurazione della mostra fotografica di Max Laudadio alla Milano Art Gallery “Quattr’occhi sul Mondo”, curata dal Prof. Vittorio Sgarbi e organizzata dal manager di personaggi famosi Salvo Nugnes, svoltasi Martedì 22 Aprile 2014, in presenza di un ricco parterre di personalità illustri e media. Ospite al vernissage anche Bob Krieger, celebre fotografo considerato uno dei più grandi ritrattisti internazionali, che ha voluto esprimere il proprio apprezzamento nei confronti degli scatti e dell’arte dello storico inviato di Striscia la Notizia affermando “Trovo che la sua idea di vedere un’immagine attraverso una lente diversa sia abbastanza inusuale e riesce a dare un tocco in più. Laudadio propone una visione di fotografia normale, pura e semplice, che mi piace, perché senza stravolgere l’immagine originale riesce ad offrire un’ottica ed una visione completamente diversa“.

Max Laudadio alla Milano Art Gallery: intervista al titolare della Natali Technology partner della mostra curata da Vittorio Sgarbi

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Fotografia, Opinioni / Editoriale

A seguito del grandioso successo riscosso all’inaugurazione della mostra fotografica dell’inviato di Striscia la Notizia Max Laudadio, abbiamo intervistato Alessandro Natali, titolare della tipografia Natali Technology, partner della prestigiosa galleria che ospita la straordinaria esposizione, la Milano Art Gallery.

D: Come e quando è stata fondata l’azienda Natali Technology?
R: L’azienda è stata fondata nel 1969 come Natali Centro Copie e poi si è trasformata in Srl nel 1997.

D: Ci può descrivere la linea StandExpress?
R: La linea StandExpress è dedicata fondamentalmente a tutte le agenzie di pubblicità piuttosto che a clienti che hanno bisogno di strutture per le proprie attività, in genere manifestazioni fieristiche e connessi, fondamentalmente.

D: Quali tipologie di servizi offrite ai vostri clienti?
R: Per quanto riguarda la stampa tradizionale, offriamo tutti i servizi di stampa digitale, in bianco e nero e a colori, fino a grandi metrature oltre i 2x3metri su pannelli, piuttosto che su strutture rigide per esterni.

D: Quali i Vostri valori?
R: I valori fondamentalmente sono l’attenzione al cliente, la qualità e soprattutto i tempi di risposta, che sono molto rapidi, visto e considerato questo periodo storico dove tutti hanno l’esigenza di avere risposte veloci per la soluzione di problemi vari.

D: Collaborate anche per l’allestimento di stand all’interno di Fiere?
R: Si certamente. Ad esempio siamo partner di Fiera Milano.

D: Nel tempo sono cambiate le procedure di lavorazione?
R: Sicuramente il digitale negli ultimi quindici anni ha portato ad un sistema di stampa più veloce e meno costoso, per quanto riguarda tutta una serie di servizi.

D: I suoi prezzi sono agevolati, come riesce a mantenersi così competitivo sul mercato?
R: Fondamentalmente cercando dei distributori che abbiano la qualità, ma anche dei prezzi competitivi. Noi riusciamo a mantenere dei prezzi bassi, perché siamo una struttura che lavora molto, ma avendo un numero contenuto di personale, riusciamo a ottimizzare i costi, soprattutto in questo periodo.

D: Lavorate anche con l’estero?
R: Lavoriamo in genere con la Svizzera e la Francia, soprattutto per quanto riguarda le strutture espositive con la linea StandExpress.

D: Da poco avete realizzato i pannelli in forex della Mostra di Max Laudadio, a cura del Prof. Vittorio Sgarbi, presso la Milano Art Gallery a Milano. È soddisfatto della collaborazione?
R: Assolutamente sì. E’ stata un’esperienza nuova, per il fatto che abbiamo collaborato con una galleria d’arte.

Uno tra i protagonisti dell’Expo 2015 sarà il noto volto televisivo Max Laudadio dopo la mostra di successo alla Milano Art Gallery

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Fotografia

Da Striscia la Notizia all’Expo 2015. Stiamo parlando di Max Laudadio, storico inviato del celebre Tg satirico di Canale 5, che ha da pochissimo inaugurato la sua personale fotografica “Quattr’occhi sul Mondo” presso la prestigiosa galleria milanese Milano Art Gallery, con la curatela del Prof. Vittorio Sgarbi e organizzata dal manager Salvo Nugnes. La mostra, che sarà in allestimento fino al 10 maggio, con ingresso libero, espone le numerose fotografie scattate durante i suoi viaggi Laudadio in giro per il Mondo, presentati un’innovativa tecnica tutta da scoprire, molto apprezzata da illustri personaggi come Bob Krieger, Mauro Corona e Ugo Nespolo.

L’autore sarà uno degli artisti di punta dell’Esposizione Internazionale Expo 2015, manifestazione che permetterà di creare ottime sinergie e una fitta rete di scambio culturale tra gli esponenti più in voga del panorama artistico mondiale. A questo proposito, in un’intervista rilasciata afferma “Oggi non è più accettabile limitarsi ad offrire un prodotto indirizzato al piccolo Paese-Italia, non esistono confini per l’arte e la cultura e non devono esistere confini nella loro diffusione“.

 

Milano Art Gallery: Max Laudadio ospite di Barbara d’Urso a Pomeriggio Cinque annuncia la sua mostra fotografica curata da Sgarbi

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Fotografia, Opinioni / Editoriale, TV

Giovedì 24 Aprile, lo studio di “Pomeriggio Cinque”, noto programma pomeridiano in onda su Canale 5, accoglierà Max Laudadio per annunciare la sua mostra fotografica, che si terrà dal 22 Aprile al 10 Maggio, presso la prestigiosa Milano Art Gallery, in via G. Alessi 11, a Milano, con la curatela di Vittorio Sgarbi e l’organizzazione del manager Salvo Nugnes, agente di rinomate personalità.

All’esclusivo vernissage sarà presente un ricco parterre di personaggi noti del mondo della cultura, dell’arte, dello spettacolo e della televisione.

Lo storico inviato di “Striscia la Notizia”, invitato dalla conduttrice del programma Barbara d’Urso, parlerà dell’esposizione “Quattr’occhi sul Mondo” che accoglierà le numerose fotografie scattate, durante i suoi molteplici viaggi, con una tecnica a dir poco originale: Laudadio pone davanti all’obiettivo i più svariati tipi di occhiali così da creare nuove immagini, nuove prospettive, visioni e riflessi, attraverso le lenti.

Importante sottolineare anche il lato solidale dell’iniziativa, in quanto una parte del ricavato dalla vendita delle opere sarà devoluto in beneficienza all’Associazione AIBI “AmicI dei BambinI” e alla Fondazione Exodus di Don Mazzi.

Forte della convinzione che due soli occhi a volte non bastano a cogliere la meraviglia del Mondo, cerco di amplificare, scomporre i piani, creare nuove prospettive in un viaggio fotografico che vuole stupire. Africa, America, Europa, raccontate alla -Laudadio maniera- a volte pop e a volte romantica”.

Max Laudadio.