Posts Tagged ‘solidarietà’

Solidarietà, tutti i mercoledì “pranzo pagato” al ristorante “Storie & Sapori” per 35 indigenti

Scritto da inpress il . Pubblicato in Gastronomia e Cucina

Storie&saporiNapoli – La crisi “morde” e la povertà avanza. Ma per fortuna ci sono ancora imprenditori dal cuore grande che riescono a organizzare iniziative concrete di aiuto e di solidarietà. Come Giuseppe Napolitano, titolare del Ristorante “Storie & Sapori” di Napoli (Borgo Marinari, Via Eldorado 15), vicino Castel dell’Ovo.

Giuseppe, titolare di due locali (l’altro a Malta, nella baia di St. Julians) ha deciso di lanciare “Il pranzo pagato”: tutti i mercoledì dalle ore 11,00 alle 12,30 ospiterà gratuitamente trentacinque
persone povere o senza tetto indicate di volta in volta dalla Caritas cittadina, alle quali sarà servito un pasto completo. Un’iniziativa benefica che certo non risolve i problemi di chi vive nell’indigenza e nella disperazione, ma che almeno regalerà loro l’emozione di un sorriso, in una dimensione di solidarietà e calore umano.

«È impossibile rimanere indifferenti dinanzi alla crescente povertà che attanaglia la nostra città – spiega Giuseppe Napolitano – Intere famiglie,umili e dignitose, a causa della crisi o della perdita del lavoro sono costrette a vivere nel silenzio e nella solitudine il disagio delle proprie difficoltà. E nessuno si occupa di loro. Questi concittadini meno fortunati meritano tutta la nostra attenzione. Ed è per questo che abbiamo pensato di mettere a disposizione il nostro ristorante e regalare loro un pranzo in riva al mare, nel Borgo Marinaro a Santa Lucia. Un giorno alla settimana, tutti noi dello staff saremo orgogliosi di servire questi nostri graditi ospiti e dedicarci interamente a loro».

«Sappiamo che è una goccia d’acqua nell’oceano – continua Giuseppe – ma pensiamo che in un momento così difficile ognuno debba fare la propria parte, secondo le proprie possibilità. Vogliamo essere d’esempio a tutta Napoli. Sono gli atti concreti che aiutano le persone. Ci aspettiamo , dunque, che anche altri operatori del settore, ristoratori, grossisti, fornitori, si uniscano a noi per dare una mano ai nostri concittadini».

Per contatti
Ristorante “Storie & Sapori”
Borgo Marinari, Via Eldorado 15 – Napoli
tel. 0817648008 – Giuseppe Napolitano, cell. 393 1188767
info@storieesapori.it

Il Rugby diventa solidale. Tre giornate a sostegno di Giorgia2009Onlus

Scritto da HALO COMUNICAZIONE il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Rugby, Sport

Il rugby scende in campo per Giorgia2009 Onlus. Lo sport ancora una volta a braccetto della solidarietà: dall’11 aprile al 6 giugno sono in programma a Roma 3 eventi di Rugby ai quali parteciperanno le squadre dei veterani. Grande festa finale il 13 giugno.

Ha preso il via sabato 11 aprile 2015 il primo dei tre eventi di Rugby in calendario per sostenere l’Associazione Giorgia2009 Onlus. Si tratta di Triangolari di Rugby che vedono impegnate le squadre Old Rugby, giocatori non in categoria al di sopra dei 35 anni. La prima giornata ha visto in campo i Senatori della Capitolina, gli Escort del Colleferro e i Veterani della Lazio e si è svolta presso l’impianto dell’Unione Rugby Capitolina, mentre gli altri appuntamenti sono fissati per il 9 maggio allo stadio del Rugby di Corviale del Villa Pamphili e il 6 giugno al campo Melli dei Triari Urbe Rugby. La kermesse culminerà nel gran finale in calendario il 13 giugno presso lo Stabilimento Hang Loose di Fregene, dove si terrà una grande festa cui sono invitati tutti i partecipanti e gli amici di Giorgia2009Onlus.

Mai come in quest’occasione, l’importante non è vincere ma partecipare, poiché tutti, squadre, sostenitori, pubblico, si mettono in gioco per raggiungere un grande obiettivo comune, dare adesione e appoggio concreto ad una grande iniziativa solidale.  In campo, oltre allo spettacolo sportivo, sono protagonisti i valori fondanti del rugby – amicizia, spirito di squadra, solidarietà, fratellanza – che sono anche quelli che animano i fondatori e gli associati di Giorgia2009 Onlus. Il ricavato di questi eventi sportivi infatti andrà tutto a favore dell’associazione no profit, presieduta da Giancarlo Franzin, fondatore insieme ad Antonio Brunetti.

Nata nel 2009 con l’obiettivo di dare assistenza sociale e sanitaria alle popolazioni dei Paesi poveri. Giorgia2009 Onlus, grazie anche all’incontro con A.G.A.P.E. Onlus, già attiva presso l’ospedale pediatrico di Kimbondo nella Repubblica Democratica del Congo, ha dato vita al progetto “KIMBONDO…IO CI SARO’ “dedicato alla realizzazione di un ambulatorio di cura e prevenzione odontoiatrica per i bambini della struttura ospedaliera, dotato di due unità operative e un piccolo laboratorio odontotecnico per la messa a punto di semplici dispositivi protesici su misura.

Nuovi traguardi sono però all’orizzonte e Giorgia2009 Onlus ha fatto appello al grande cuore del rugby per affrontare le sfide del futuro, con la consapevolezza di giocare una partita importante soprattutto per chi è più svantaggiato, in particolar modo i bambini che soffrono più di chiunque altro le condizioni di disagio in cui versano i Paesi poveri del mondo.

La cronaca del primo triangolare svoltosi sabato 11 aprile racconta di una partecipazione all’altezza delle aspettative coronato da un “terzo tempo” all’insegna dell’amicizia, dell’allegria e della solidarietà. Il prossimo appuntamento è sabato 9 maggio h 17,00 allo stadio del rugby di “Corviale”, presso la società ospitante Villa Pamphili, con la partecipazione delle squadre Villa Pamphili Old, Tasci Falisci e Ruderi.

3 modalità per aiutare Giorgia2009 Onlus a realizzare i suoi progetti

– Raccolta fondi con il 5×1000 sul seguente codice fiscale 97564360580

– Donazioni su conto corrente bancario: causale “KIMBONDO IO CI SARO’” IBAN: IT 36D 0832 7032 19000000008686.

– Reperimento di medici e odontotecnici, disponibili a condividere il progetto.

Informazioni e aggiornamenti sono disponibili sul sito www.giorgia2009onlus.org e sulla pagina Facebook Giorgia2009Onlus.

Antonio Cospito promuove la Solidarietà – Musical e Recital Cattolici

Scritto da Rete Cattolica il . Pubblicato in Musica, Religione

Rete Cattolica non ha nessun progetto futuro, per un recital dedicato al Santo Padre Papa Francesco. Il nostro impegno come Fedeli della Chiesa Cattolica, è solo rivolto all’opera di evangelizzazione e la diffusione della Parola di Dio.

Ecco le proposte musicali cattoliche per il 2015:

Recital Musicale – Croce e Follia

Spettacolo Musicale – Piedi a Colori

Il Musical – Frontiere

Tutte le schede le trovate sul sito di Rete Cattolica – www.cattolici.eu

I brani che Rete Cattolica ha scelto per il “Progetto per la Solidarietà 2015”, sono “Papa Francesco” e “Coming Back”, entrambi i brani sono di Antonio Cospito.

Coming Back è una hit degli anni 2000 portata al successo dall’artista “Alby”, insieme a diversi ballerini che ricordavano molto le coreografie di Michael Jackson. Alby con il brano “Coming Back” era presente in modo massiccio a livello nazionale, in programmi tv sia come sigla che come ospite. La direzione artistica è del M° Vince Tempera, la consulenza di Pico Cibelli – Mix Carola, il brano è stato registrato presso lo Studio Luly di Milano, e il video realizzato presso lo Studio Falco di Rimini.

Per “Papa Francesco”, l’autore Antonio Cospito afferma: “Il brano è stato composto nell’aprile 2013, ha ricevuto la Benedizione Apostolica, e ho incontrato il Santo Padre il 5 giugno 2013 in vaticano durante l’udienza generale. Francesco è il Papa che sta in mezzo alla gente, che aiuta ad arricchire o ritrovare la fede, che regala gioia, e speranza, emanando un’energia incredibile. Ho scelto di pubblicare solo le basi musicali, per dare importanza alla musica che proviene dal cuore e da una profonda preghiera personale. Ogni ricavato sarà devoluto in beneficenza all’Associazione Nazionale Invalidi Civili, di cui faccio parte per la mia disabilità”.

La copertina del cd è realizzata da don Mauro Manzoni che afferma: “La Solidarietà è un puzzle a incastro. L’unione di tante tessere compone un “disegno” ben definito e organizzato. Per essere veramente solidali è necessario unire tutte le nostre forze e le nostre capacità”.

La promozione è affidata al torinese Natale Maroglio, che in diverse occasioni ha ricevuto riconoscimenti come donatore di Sangue AVIS, per la sua disponibilità verso i fratelli in Cristo, e per l’impegno nella diffusione della Parola di Dio.

Il cd “Una Canzone per la Solidarietà 2015”, è disponibile su tutti i digital store di tutto il mondo, oppure è possibile collegarsi awww.areamusic360.eu per ascoltare i brani.

————–
Rete Cattolica – Ufficio Stampa
Art Director – Antonio Cospito
Sito Web: www.cattolici.eu

Giorgia2009Onlus, associazione no profit, a Kimbondo per ridare il sorriso ai bambini

Scritto da HALO COMUNICAZIONE il . Pubblicato in Comunicati Stampa

GiorgiaOnlus2009 associazione no profit per l’assistenza sociale e sanitaria a popolazioni di Paesi svantaggiati, sta lavorando al progetto KIMBONDO …IO CI SARO’ per il quale si è impegnata nella realizzazione di una struttura per cure odontoiatriche nell’Ospedale Pediatrico di Kimbondo, cittadina della Repubblica Democratica del Congo e nella formazione in loco di  un medico odontoiatra, odontotecnici e assistenti alla poltrona. L’Associazione che dopo cinque anni di attività ha già raggiunto i suoi primari obiettivi, sposta più in alto l’asticella con l’implementazione del progetto in termini di prevenzione, formazione, di creazione di un’unità mobile di soccorso dentale per curare le popolazioni dei villaggi circostanti e l’impegno, entro tre anni, di rendere l’intera struttura odontoiatrica autonoma, sia da un punto di vista clinico sia amministrativo, e sostituire tutte le apparecchiature dell’ambulatorio odontoiatrico.

La voglia di fare qualcosa di utile per chi è svantaggiato e la dedizione a Giorgia, “quinta colonna” e musa ispiratrice di questa grande idea solidale, hanno dato vita nel 2009 a Giorgia2009Onlus. Un’associazione no-profit intitolata a lei, Giorgia, figlia di uno dei fondatori, che oggi non c’è più, ma che vive in un grande progetto umanitario rivolto ai bambini più poveri.

Fondata da Giancarlo Franzin, tecnico odontoiatra, Antonio Brunetti, commerciale in ambito dentale, Diego Maria Nati, medico dentista e Francesco Setaro, tecnico installatore, Giorgia2009Onlus che ha sede a Roma, ha cominciato a muovere i primi passi pensando a un progetto di assistenza odontoiatrica per i bimbi dei Paesi poveri del mondo.  Ha presentato, questa idea a un’altra associazione romana, l’A.G.A.P.E. Onlus già attiva nell’Ospedale di Kimbondo, nella Repubblica Democratica del Congo, a 20 chilometri da Kinshasa. L’intesa tra le due realtà è stata pressoché immediata, così come la decisione di implementare la già esistente struttura pediatrica di A.G.A.P.E. a Kimbondo, per la realizzazione di un ambulatorio di cura e prevenzione odontoiatrica per i bambini, con due unità operative complete e un piccolo laboratorio odontotecnico per la messa a punto di semplici dispositivi protesici su misura. L’ospedale che ospita oltre 700 bambini tra malati, orfani e abbandonati, è stato fondato negli anni ’80 dalla dottoressa Laura Perna (mama Koko), alla quale successivamente si è unito Padre Hugo Rios Diaz, medico e Padre dell’Ordine Clarettiano Cileno, attuale forte figura di riferimento di tutta la struttura.

Il progetto Giorgia 2009 KIMBONDO…IO CI SARO’, parte operativamente nel giugno 2009, dopo la fase, non semplice, di reperimento e selezione del materiale e strumentazione tecnica e fondi. La prima spedizione, di fatto esplorativa, tocca a Giancarlo Franzin, attuale Presidente, e a Antonio Brunetti. “L’impatto con questa realtà fu per noi devastante –  racconta Giancarlo Franzin -. La condizione degradata in cui si trovava il paese era inaccettabile, ma ancor più inaccettabile era pensare come la popolazione acconsentisse di vivere in quelle condizioni. Al nostro rientro non ci furono parole per descrivere agli associati quanto avevamo visto, ma fu ancor più sentita l’esigenza di ritornare in quel posto dimenticato, per un nostro, seppur piccolo, intervento”.

Il secondo viaggio vide tutti e quattro i fondatori coinvolti nella materiale realizzazione della struttura. Un lavoro che ha richiesto un impegno incessante 24 ore su 24, ma che è sfociato nell’apertura del gabinetto di odontoiatria e protesi dell’ospedale pediatrico di Kimbondo (RDC).

Giorgia2009 Onlus, che oggi conta una ventina di associati tra dentisti e operatori para- medici, ha raggiunto gli obiettivi prefissati: “Abbiamo fondato il progetto con lo scopo di dare un aiuto concreto alla popolazione di un Paese in grave difficoltà come Kimbondo, attraverso la formazione e l’istruzione.  Il nostro fine era quello di realizzare un ambiente di lavoro idoneo e formare in loco personale medico e tecnico che avesse le competenze per sopperire alle numerose necessità quotidiane: il dottor Tshoulembo e il suo staff di assistenti alla poltrona sono la testimonianza del nostro impegno. Tshoulembo è oggi in grado di effettuare un’odontoiatria di base” – dice Franzin.

Sulla scorta di questo successo, in accordo con la realtà locale e con A.G.A.P.E., Giorgia2009 Onlus accetta di prolungare il programma di altri tre anni, con obiettivi ancora più ambiziosi. Nel 2014 prende il via un nuovo progetto Kimbondo, i cui presupposti sono la prevenzione, la formazione, non solo degli operatori, ma anche e soprattutto dei bambini, l’affinamento delle competenze del dottor Tshoulembo, la sostituzione di tutte le apparecchiature dell’ambulatorio odontoiatrico, ai quali si aggiunge anche la realizzazione di un’unità mobile di soccorso dentale per curare le popolazioni dei villaggi circostanti e la possibilità entro tre anni di rendere l’intera struttura odontoiatrica completamente autonoma, sia da un punto di vista clinico sia amministrativo.

Per realizzare tutto questo l’Associazione, oltre ai fondi che raccoglie con il 5×1000 sul seguente codice fiscale 97564360580 e con le donazioni con versamento su conto corrente bancario: causale “KIMBONDO IO CI SARO’” IBAN: IT 36D 0832 7032 19000000008686, ha la necessità di reperire medici,  odontotecnici e assistenti alla poltrona, disponibiliacondividereilprogetto. Per ulteriori approfondimenti: Giancarlo Franzin, Mobile +39 333 5802284.

Informazioni e aggiornamenti sono disponibili sul sito www.giorgia2009onlus.org e sulla pagina Facebook Giorgia2009Onlus.

prossimamente

Appuntamento con il grande Rugby per sostenere Giorgia2009Onlus

Antonio Cospito scrive una Canzone per Papa Francesco e si occupa di Solidarietà

Scritto da Rete Cattolica il . Pubblicato in Musica, Religione

Il cd “Una Canzone per la Solidarietà 2015”, troverà la vera promozione durante tutti gli eventi collaterali al “Festival della Canzone Italiana di Sanremo 2015” che si appresta, quest’anno, con la conduzione di Carlo Conti, a celebrare la sua 65/ma edizione.

I brani che Rete Cattolica ha scelto per partire con il “Progetto per la Solidarietà 2015”, sono “Papa Francesco” e “Coming Back”, entrambi di Antonio Cospito.

Coming Back è una hit degli anni 2000 portata al successo dall’artista “Alby”, insieme a diversi ballerini che ricordavano molto le coreografie di Michael Jackson. Alby con il brano “Coming Back” era presente in modo massiccio a livello nazionale, in programmi tv sia come sigla che come ospite. La direzione artistica è del M° Vince Tempera, la consulenza di Pico Cibelli – Mix Carola, il brano è stato registrato presso lo Studio Luly di Milano, e il video realizzato presso lo Studio Falco di Rimini.

Per “Papa Francesco”, l’autore Antonio Cospito afferma: “Il brano è stato composto nell’aprile 2013, ha ricevuto la Benedizione Apostolica, e ho incontrato il Santo Padre il 5 giugno 2013 in vaticano durante l’udienza generale. Francesco è il Papa che sta in mezzo alla gente, che aiuta ad arricchire o ritrovare la fede, che regala gioia, e speranza, emanando un’energia incredibile. Ho scelto di pubblicare solo le basi musicali, per dare importanza alla musica che proviene dal cuore e da una profonda preghiera personale. Ogni ricavato sarà devoluto in beneficenza all’Associazione Nazionale Invalidi Civili, di cui faccio parte per la mia disabilità”.

La copertina del cd è realizzata da don Mauro Manzoni che afferma: “La Solidarietà è un puzzle a incastro. L’unione di tante tessere compone un “disegno” ben definito e organizzato. Per essere veramente solidali è necessario unire tutte le nostre forze e le nostre capacità”.

La promozione è affidata al torinese Natale Maroglio, che in diverse occasioni ha ricevuto riconoscimenti come donatore di Sangue AVIS, per la sua disponibilità verso i fratelli in Cristo, e per l’impegno nella diffusione della Parola di Dio.

Il cd “Una Canzone per la Solidarietà 2015”, è disponibile su tutti i digital store di tutto il mondo, oppure è possibile collegarsi a www.areamusic360.eu per ascoltare i brani.

—————

Rete Cattolica – Ufficio Stampa
Art Director – Antonio Cospito
Sito Web: www.cattolici.eu

ALLA CANTINA LE MANZANE ABBIAMO IL NASO ROSSO

Scritto da DettoFatto ComunicAzione il . Pubblicato in Alimentari e Bevande, Comunicati Stampa, Italia

Domenica 7 settembre a San Pietro di Feletto (TV) si terrà una vendemmia di solidarietà con i Clown della Fondazione Dottor Sorriso Onlus di Lainate (MI)

Domenica 7 settembre presso l’Azienda agricola Le Manzane (in Via Maset 47/b), si terrà una vendemmia speciale che porterà nei vigneti di San Pietro di Feletto i clown-dottori della Fondazione Dottor Sorriso Onlus con i loro nasi rossi.

Dalle 9 alle 12 i grappoli di Prosecco DOCG saranno raccolti dai Clown in corsia della Fondazione Dottor Sorriso Onlus e da tutti coloro che, armati di forbici, vorranno partecipare. La vendemmia di solidarietà è aperta al pubblico volenteroso. Alla mattinata di raccolta dell’uva seguirà un pranzo offerto dalla cantina.

Programma della giornata:
Ore 9.30  distribuzione nasi e inizio vendemmia
Ore 12 aperitivo con Prosecco Superiore DOCG e cartoccetto di mare
(in collaborazione con Ristorante Relais Ca’ del Poggio)
Ore 13  Pranzo in caneva
Intrattenimento con Gigi Miracol saltimbianco.

L’uva raccolta domenica sarà vinificata e spumantizzata. Parte del ricavato dalla vendita delle bottiglie di Prosecco Superiore prodotto sarà devoluto alla Fondazione  Dottor Sorriso Onlus.

Il programma potrebbe subire alcune variazioni poiché Le Manzane intende trascorre questa giornata con lo spirito della festa e della convivialità tipico delle vendemmie di un tempo.

Per partecipare al pranzo offerto dalla cantina si richiede una prenotazione telefonica al numero 0438.486606 o via e-mail a info@lemanzane.it poiché i posti sono limitati.

Azienda agricola Le Manzane di Ernesto Balbinot

L’azienda agricola Le Manzane si trova in provincia di Treviso, a San Pietro di Feletto, nell’area di produzione del Conegliano Valdobbiadene DOCG. I vigneti si estendono su 35 Ha di proprietà e 23 Ha in affitto. Vitigni coltivati: Glera, Incrocio Manzoni, Merlot, Cabernet, Marzemino, Chardonnay, Pinot bianco. 22 etichette. Prodotto di punta è il Conegliano Valdobbiadene DOCG Prosecco Superiore. L’azienda è gestita interamente dalla famiglia Balbinot.

Twitter: https://twitter.com/Le_Manzane

Facebook: https://www.facebook.com/pages/Le-Manzane/424212904294192

Alla cantina Le Manzane ridere è una cosa seria

Scritto da DettoFatto ComunicAzione il . Pubblicato in Alimentari e Bevande, Italia, Salute

Domenica 7 settembre a San Pietro di Feletto (TV) si terrà una vendemmia di solidarietà con i clown della Fondazione Dottor Sorriso Onlus di Lainate (MI)

Domenica 7 settembre presso l’Azienda agricola Le Manzane (in Via Maset 47/b), si terrà una vendemmia speciale che porterà nei vigneti di San Pietro di Feletto i clown-dottori della Fondazione Dottor Sorriso Onlus.

Dalle 9:00 alle 12:00 i grappoli di Prosecco DOCG saranno raccolti dai Clown in corsia della Fondazione Dottor Sorriso Onlus e da tutti coloro che, armati di forbici, vorranno partecipare. La vendemmia di solidarietà è aperta al pubblico volenteroso. Alla mattinata di raccolta dell’uva seguirà un pranzo offerto dalla cantina.

La Fondazione Dottor Sorriso Onlus nasce nel 1995 con la missione di rendere più serena la degenza dei bambini in ospedale, e restituire loro il sorriso attraverso la clown-terapia” spiega il Presidente Ing. Fabio Garavaglia La Fondazione realizza la propria missione avvalendosi di clown professionisti, che svolgono la loro attività all’interno di strutture sanitarie e istituti di riabilitazione, in stretta collaborazione con il personale medico”.

L’uva raccolta quel giorno sarà vinificata e spumantizzata, quindi le bottiglie di Prosecco Superiore saranno vendute e una parte del ricavato sarà devoluto alla Fondazione  Dottor Sorriso Onlus.

Dopo averli conosciuti, sono rimasto colpito dal loro cuore e dalla loro professionalità” racconta Ernesto Balbinot, titolare dell’azienda Le Manzane  “Sono contento di mettere a disposizione i miei vigneti per raccogliere, insieme, i frutti della solidarietà.

Per partecipare al pranzo offerto dalla cantina si richiede una prenotazione telefonica al numero 0438.486606 o via e-mail a info@lemanzane.it poiché i posti sono limitati.

L’hashtag per seguire l’evento e darne visibilità su twitter è #ProseccoeSorrisi 

Azienda agricola Le Manzane di Ernesto Balbinot:

L’azienda agricola Le Manzane si trova in provincia di Treviso, a San Pietro di Feletto, nell’area di produzione del Conegliano Valdobbiadene DOCG. I vigneti si estendono su 35 Ha di proprietà e 23 Ha in affitto. Vitigni coltivati: Glera, Incrocio Manzoni, Merlot, Cabernet, Marzemino, Chardonnay, Pinot bianco. 22 etichette. Prodotto di punta è il Conegliano Valdobbiadene DOCG Prosecco Superiore. L’azienda è gestita interamente dalla famiglia Balbinot.

Twitter: https://twitter.com/Le_Manzane

Facebook: https://www.facebook.com/pages/Le-Manzane/424212904294192

Cultura Milano: Vittorio Brumotti di Striscia la Notizia con il manager Salvo Nugnes al carcere di Opera per un evento benefico

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Opinioni / Editoriale, Sport, TV

Vittorio Brumotti, re dei guinness sportivi e popolare personaggio inviato di Striscia la Notizia è stato protagonista di un evento a scopo di solidarietà benefica per i detenuti dell’Istituto penitenziario di Opera, a Milano. Durante l’incontro, che si è svolto presso la Sala Teatro della struttura di reclusione, Brumotti ha parlato della sua carriera e del suo mondo, affiancato dal manager Salvo Nugnes, relatore e organizzatore dell’evento, per poi regalare a tutti i presenti una delle sue incredibili performance con la fidata mountain bike.

Il vulcanico Vittorio, detto 100% Brumotti, pseudonimo assai azzeccato, è amatissimo da adulti e piccini, che lo seguono tifando per le sue intrepide sfide estreme. Svelando un suo prossimo obiettivo da record mitico dice “Nella primavera 2012 purtroppo è sfumato il mio sogno di scalare l’Everest per un’autorizzazione negata dal governo nepalese e a livello legislativo e burocratico su quel fronte è ancora tutto bloccato. Ma nella mia testa ora c’è il Monte Bianco con i suoi 4.810 metri d’altezza. Io e il mio staff stiamo aspettando le dovute autorizzazioni e poi con la mia bici da corsa mi sto allenando a compiere il giro della morte, faccio le prove in Liguria dove ho creato una piscina ricoperta di gommapiuma“.

Brumotti fornisce la sua importante presenza di testimonial nella campagna itinerante di comunicazione “Una vita da social” sul rapporto dei minori con il mondo informatico e internet contro i pericoli del web. Sull’argomento sottolinea “I minori devono seguire i consigli di mamma e papà. Lancio un appello anche ai produttori di telefoni cellulari, l’orco quello delle favole può aggirarsi su internet, ma non è per nulla virtuale, bisogna sensibilizzare e prevenire i rischi connessi all’uso di internet“.

L’iniziativa rientra nel corposo ed eterogeneo calendario del Festival Artistico Letterario “Cultura Milano” organizzato da Salvo Nugnes con il motto propulsore di rendere la cultura accessibile a tutti attraverso iniziative, che ospitano illustri personalità come Vittorio Sgarbi, Margaret Mazzantini, Claudio Brachino, Mogol, Patty Pravo, Corrado Augias, Bruno Vespa, Silvana Giacobini, Paolo Limiti, Mario Luzzatto Fegiz, Paolo Del Debbio e tanti altri.

Rete Farmacisti Preparatori in collegamento per la Sardegna

Scritto da UfficioStampaUnifarco il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Salute

Un aiuto agli alluvionati della Sardegna dai farmacisti della Rete Farmacisti Preparatori che devolveranno parte degli introiti della vendita dei loro prodotti a sostegno dei 60 comuni in ginocchio per il ciclone Cleopatra

Dieci giorni di solidarietà.

Dal 25 gennaio al 3 febbraio i 180 farmacisti della Rete Farmacisti Preparatori, dislocati in tutta Italia, pensano alle vittime del ciclone Cleopatra che a novembre si è abbattuto sulla Sardegna, devolvendo sul conto corrente ‘Emergenza Sardegna’ del Lions Club International District 108 L. un euro alla vendita di ogni crema trattamento viso a marchio farmacia.

La situazione dei nostri connazionali non ci può lasciare indifferenti – spiega Santo Barreca, farmacista di Milano, uno dei portavoce della Rete Farmacisti Preparatori – E non poteva che essere così. Siamo un gruppo di farmacisti italiani che dedica passione, tempo, impegno, ricerca e risorse per rispondere in maniera completa alle esigenze di salute e benessere di tutti.

Abbiamo a cuore le persone. Per questo ci mettiamo la faccia. Invitiamo la nostra clientela a fare altrettanto perché insieme, si può. La nostra Rete ne è un esempio’.

Per aderire all’iniziativa basta individuare la farmacie che esibiscono in vetrina e sul banco il cartello ‘Rete Farmacisti Preparatori. In collegamento per la Sardegna’.

RETE FARMACISTI PREPARATORI

Dietro l’insegna Rete Farmacisti Preparatori c’è un gruppo di farmacisti italiani in prima linea nel consiglio, nella selezione e nella proposta di prodotti e servizi di alta qualità dedicati alla cura della persona. Insieme i farmacisti della Rete dedicano passione, tempo, impegno, ricerca e risorse per rispondere in maniera completa alle esigenze di salute e benessere di tutti.

La Rete Farmacisti Preparatori nasce molto prima di chiamarsi Rete. Oltre trent’anni fa insieme al Laboratorio Farmacisti Preparatori i farmacisti del gruppo hanno iniziato a sviluppare una gamma di prodotti che porta il loro nome. Ogni formula è il frutto di una condivisione tecnica e scientifica appassionante che ha un obiettivo chiaro: proporre prodotti di ottima qualità a prezzi equi.

Da questa collaborazione professionale e dalla volontà di potenziare i nostri servizi per i cittadini, è nato il progetto Rete Farmacisti Preparatori.

I farmacisti della Rete credono che condividere le loro conoscenze permetta di rispondere meglio alle richieste di benessere di tutti. Con questo spirito, che anima ogni giorno il loro lavoro, sono ‘in collegamento per la tua salute’.

www.retefarmacistipreparatori.it

Le Manzane, da una vendemmia di buon..senso ad una bottiglia di buon..gusto!

Scritto da DettoFatto ComunicAzione il . Pubblicato in Alimentari e Bevande, Gastronomia e Cucina, Italia

Venerdì 13 dicembre, nella nuova sala degustazione dell’azienda agricola Le Manzane, si stapperà la prima bottiglia di Conegliano Valdobbiadene DOCG Prosecco Superiore dedicato all’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, con l’ esclusiva etichetta in Braille.

Un progetto, quello della produzione della bottiglia di solidarietà dedicata all’UICI, che è partito il 15 settembre scorso con la vendemmia speciale nei vigneti dell’azienda Le Manzane. Una vendemmia di tradizione e solidarietà, che ha visto protagonisti i non vedenti e gli ipo-vedenti dell’associazione UICI, Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti della sezione provinciale di Treviso, accompagnati dai sommelier della FISAR di Treviso.

I pregiati grappoli di Prosecco DOCG raccolti dagli insoliti vendemmiatori insieme alla famiglia Balbinot e alla sua squadra di cantina sono stati vinificati e il brioso spumante è stato racchiuso in bottiglie altrettanto esclusive. Per vestirle è stata ideata, con l’ausilio di Mario Girardi, presidente regionale UICI, una speciale etichetta scritta anche in Braille, la scrittura dei non vedenti.

“Ci tengo che veniate numerosi per condividere con noi un momento di festa” – si raccomanda Ernesto Balbinot, titolare de Le Manzane – “ ma anche per sostenere questo meraviglioso progetto di solidarietà, che non finisce qui”.

Le Manzane si occuperà della vendita delle bottiglie e, dettaglio molto importante, una parte del ricavato sarà devoluta proprio all’UICI.

Il progetto vedrà inoltre protagonisti i soci dell’UICI e i sommelier della FISAR di Treviso di una singolare cena al buio che si terrà all’inizio del nuovo anno.

Programma:
Venerdì 13 dicembre:
ore 18:00        accoglienza
ore 18:30        presentazione progetto
ore 19:00        degustazione Conegliano Valdobbiadene DOCG Prosecco Superiore Extra-dry

Azienda Agricola Le Manzane
via Maset, 47/B
31020 San Pietro di Feletto (TV)
Tel. +39.0438.486606
info@lemanzane.it