Posts Tagged ‘snom technology AG’

Cosa conta nello sviluppo di un telefono IP

Scritto da Andrea Bianchi il . Pubblicato in Aziende, Opinioni / Editoriale, Tecnologia

snom_logoQuando Snom lanciò il suo primo telefono IP il settore della telefonia VoIP era agli albori, non esistevano ancora servizi VoIP commerciali e gli unici due produttori presenti erano Siemens e Pingtel (azienda da tempo non più sul mercato). Nel tempo l’azienda ha sviluppato terminali e software unici sul mercato, ma quali criteri contano effettivamente quando si progetta un telefono IP?

In principio era il telefono IP..
Un terminale VoIP o IP è semplicemente un telefono che utilizza la tecnologia Voice over IP (VoIP) per consentire di effettuare e ricevere telefonate su una rete IP (come Internet) al posto della tradizionale rete telefonica pubblica (PSTN). I segnali audio delle chiamate VoIP vengono digitalizzati in pacchetti di dati IP, il terminale è collegato a una rete IP e questi pacchetti IP vengono instradati attraverso una rete IP privata o su Internet consentendo di instaurare una chiamata.

I telefoni IP assomigliano molto ai telefoni d’ufficio tradizionali, ma si basano su una tecnologia di base diversa. L’utilizzo della tecnologia IP ha sollevato potenziali problemi di qualità delle chiamate a causa della frammentazione della voce in piccoli pacchetti di dati, che vanno gestiti in sede di progettazione di un telefono IP, e, dal momento che i telefoni IP si interfacciano con il software dei centralini VoIP, devono essere in grado di supportare funzionalità che non erano invece presenti in soluzioni tradizionali per la telefonia aziendale. Queste caratteristiche aggiuntive rendono l’interfaccia utente di un terminale IP un elemento critico al fine di garantirne la massima fruibilità e affidabilità. Un design di buona qualità assicura che il telefono IP rappresenti una risorsa preziosa per molti anni. Una progettazione di scarso livello invece offre un scarsa qualità della voce e può trasformare il telefono IP in una risorsa costosa da mantenere oltre che fonte di frustrazione per gli utenti aziendali.

Un design che soddisfi le aspettative degli utenti
Gli utenti hanno delle aspettative ben chiare. Vogliono che i loro telefoni IP funzionino e che facciano bella figura sulla scrivania. I problemi di progettazione di un telefono IP sorgono quando si cerca di quantificare cosa significhi in realtà “funzionare” e avere un aspetto piacevole. Eleganza e semplicità sono molto importanti nel design del telefono, ma devono essere bilanciati con la praticità e la facilità d’uso: ecco una delle principali sfide nella progettazione di un telefono IP.

Gli utenti sono molto pignoli riguardo la qualità della voce dei telefoni VoIP perché sono abituati alla qualità audio impeccabile dei telefoni fissi impiegati per anni. Lo standard per la qualità della voce fruibile con i telefoni è stato quindi fissato in base alla tecnologia PSTN, ed è quello cui il mondo del VoIP si riferisce con toll-quality voice. (cfr.www.itworld.com/article/2783105/networking/what-s-toll-quality-voice-.html).

Proprio la qualità della voce è stato uno dei punti più oscuri della reputazione del VoIP nei primi anni della sua diffusione. Ora si è migliorato molto. Per realizzare la stessa qualità della voce riscontrabile sui telefoni tradizionali anche nei terminali IP è necessario anche considerare il problema creato dall’impiego di una rete “a pacchetti”, priva di controlli inerenti l’ordine o la velocità di consegna dei pacchetti stessi, in sede di progettazione dei terminali. Eco, voce meccanica o spezzettata, ronzii e ritardi della conversazione sono tra le descrizioni più comuni dei problemi riscontrati con le prime connessioni VoIP. Sebbene alcuni di questi fattori siano dovuti ad una serie di fattori, non tutti collegati con l’apparecchio stesso, il design del terminale deve minimizzare l’effetto di ciascuno di essi. Quello più spesso attribuito ai telefoni IP è l’eco. Il controllo e la cancellazione dell’eco sono quindi di fondamentale importanza quando si produce un telefono IP.

Un design che soddisfi le esigenze dell’IT
Un’altra sfida dei telefoni IP è che gli apparecchi vanno configurati per consentirne l’interfacciamento con il centralino o il server IP, quindi ancora prima che il telefono possa essere utilizzato. Il provisioning è critico poiché tale processo controlla i diritti di accesso e i privilegi assegnati ad ogni singolo utente, si fa quindi garante della sicurezza delle risorse di un’impresa e la privacy degli utenti. In secondo luogo, assicura la conformità alle normative e riduce al minimo la vulnerabilità dei sistemi rispetto ad abusi o a tentativi di infiltrazione. Se i telefoni IP sono progettati come si deve, è possibile configurarli in modo centralizzato e da remoto, risparmiando moltissimo tempo e denaro per installazioni in loco.

Ma non è questa l’unica esigenza in termini di setup. Il terminale dovrebbe anche garantire che l’aggiornamento del firmware o l’impostazione di configurazioni particolari sia semplice. Ciò è possibile grazie alla centralizzazione. Auto-provisioning o configurazione automatica è il nome che diamo a questo modo semplice e efficace in termini di tempo per configurare i telefoni IP per l’uso con i centralini IP. Con l’auto-provisioning, tutte le informazioni sull’utente sono immesse nell’interfaccia web centrale del centralino o nel software di gestione del telefono IP. I dati richiesti includono l’indirizzo MAC del telefono IP, l’estensione desiderata e l’ID del chiamante, che viene visualizzato sul display del telefono di chi riceve una telefonata. Il telefono IP riceve la configurazione tramite la rete IP locale.

Far sì che il VoIP non comprometta il business
La crescente fiducia nel VoIP ha contribuito a ridurre i costi della telefonia aziendale, ma ne aumenta nel contempo la complessità, elemento da tener presente nella progettazione di terminali IP. La sicurezza è diventata uno dei temi più caldi nella gestione delle telecomunicazioni. La telefonia IP non solo aumenta la complessità delle reti di dati, specie qualora si impieghino soluzioni di telefonia ibride e multivendor, ma comporta un maggior rischio per la sicurezza. Una gestione efficace della telefonia IP non può limitarsi esclusivamente alla rendicontazione dell’utilizzo della rete, a garantire la disponibilità del segnale di linea o una buona qualità delle chiamate, è necessario che essa integri misure di protezione dell’azienda contro attacchi instradati attraverso la piattaforma telefonica.

Oggi chi gestisce i sistemi per le telecomunicazioni aziendali deve affrontare le pressioni derivanti dalla protezione delle organizzazioni contro minacce relative alla telefonia, e farlo riducendo i costi e migliorando il ROI. Le misure di sicurezza, come la crittografia dei servizi voce, o l’implementazione delle apparecchiature VoIP dietro al firewall, o la difesa da attacchi di tipo Denial of Service (DoS) sono solo alcuni dei passi da fare quando si introduce il VoIP in un’infrastruttura di rete. Altre misure comprendono la prevenzione di abusi delle linee telefoniche, la disponibilità effettiva di tabulati telefonici e la concreta protezione dei telefoni. Se da un lato non è possibile blindare il VoIP come tecnologia, è possibile proteggere l’azienda selezionando telefoni IP progettati per garantire un alto livello di sicurezza.

Nessun uomo è un’isola – nemmeno il telefono IP!
Molte soluzioni che utilizzano telefoni IP sono ibride. Si parla di una soluzione di telefonia ibrida in presenza di un mix tra centralino IP e PSTN, o di fruizione della telefonia in hosting accompagnata a servizi di telefonia implementati presso il cliente, e, per ottenere il pieno set di funzionalità necessarie ad un’azienda può essere necessario includere hardware di diversi fornitori. Anche qualora una soluzione venga fornita in una volta da un solo fornitore, quindi sia basata su una singola tecnologia e su prodotti monomarca, non si può escludere che con il passare del tempo siano introdotte componenti di terze parti o nuove tecnologie.

Quando si progetta un telefono IP è quindi molto importante che lo stesso rispetti gli standard tecnologici in modo coerente in modo da garantirne la piena operatività in qualsiasi ambiente esistente o potenziale. Con il suo programma di interoperabilità, Snom consente ai clienti di scoprire quali componenti sono compatibili con altri. Per assicurare l’interoperabilità tra i telefoni IP e gli altri elementi della soluzione VoIP, tutti i terminali Snom sono sottoposti a una serie di test di interoperabilità nei nostri laboratori. Funzionalità avanzate come il trasferimento di chiamata e la musica d’attesa devono essere fruibili. Ottenere il livello avanzato nei test di interoperabilità di Snom significa che i clienti possono essere certi che le funzionalità testate sono impiegabili senza problemi.

Last but not least: il costo
Per quanto favoloso in termini di qualità ed eleganza, il più bel telefono IP del mondo non sarà mai accettato dal mercato se non risponde alle aspettative aziendali in materia di costi. I costi, nel senso più ampio del termine, comprendono il costo di acquisizione ed implementazione, come i costi di gestione e l’aspettativa di un ritorno sull’investimento. Qualsiasi attività di progettazione di un terminale IP deve considerare tutti questi fattori.

L’investimento di Snom nel design dei suoi telefoni è significativo. Oltre il 45% della nostra forza lavoro si concentra sulla progettazione, test e sviluppo dei terminali. Questo approccio ha reso Snom leader di mercato e produttore di hardware e software unici, emulati da molti altri produttori di soluzioni e telefoni IP.

Informazioni su Snom Technology AG

Fondata nel 1996 con sede a Berlino, Snom è una multinazionale tedesca riconosciuta su scala globale quale primo produttore di telefoni VoIP per aziende e marchio leader del settore. Snom è proprietaria esclusiva delle sue filiali in USA, Gran Bretagna, Francia, Italia e Taiwan.

Noti per la robustezza, l’elevato livello qualitativo e l’estrema versatilità, i telefoni business firmati Snom, ingegnerizzati in Germania, sono sviluppati esclusivamente per operatori IT e installatori telefonici qualificati e certificati. Tutti i prodotti Snom, azienda che attualmente conta oltre quattro milioni di installazioni dei propri terminali in tutto il mondo, sono universalmente compatibili con le principali piattaforme PBX basate sullo standard SIP. I terminali IP Snom sono venduti attraverso i distributori agli oltre 25.000 rivenditori a valore aggiunto certificati Snom in tutto il mondo.

Per maggiori informazioni pregasi consultare: www.snom.com

Snom e GSMK intensificano la collaborazione per sviluppare telefoni estremamente sicuri

Scritto da Andrea Bianchi il . Pubblicato in Aziende, Internet, Tecnologia

snom_logoGSMK_CryptophoneBerlino – Le berlinesi Snom Technology AG e GSMK CryptoPhone intensificano la propria collaborazione con l’obiettivo di sviluppare telefoni cifrati estremamente sicuri. Leader nel settore, Snom è il primo marchio al mondo ad aver prodotto telefoni VoIP professionali per aziende e GSMK CryptoPhone è uno dei principali produttori di sistemi operativi protetti e soluzioni per la crittografia. La collaborazione tra le due società fu avviata già nel 2010 ed oggi i due partner tecnologici stanno lavorando ad un nuovo telefono IP sicuro e cifrato, a prova di intercettazioni e inattaccabile. L’obiettivo della collaborazione è dar vita ad uno standard di sicurezza delle chiamate ingegnerizzato in Germania (“Call Security Engineered in Germany”). I dispositivi Snom/GSMK a prova di intercettazioni sono pensati per tutti quei settori industriali dove è necessario proteggere informazioni sensibili e confidenziali su base quotidiana, come aziende high-tech, banche, studi legali e redazioni, enti governativi come ministeri degli esteri, ambasciate, distretti di polizia, agenzie di sicurezza e tribunali.

Nadahl Shocair, CEO, Snom Technology AG

Nadahl Shocair, CEO, Snom Technology AG

Nadahl Shocair, CEO di Snom Technology, si rallegra della collaborazione fra Snom e GSMK CryptoPhone e commenta: “l’intensificazione della collaborazione tra i nostri sviluppatori ci permetterà di offrire ai nostri utenti, desiderosi di avvalersi di terminali sicuri, una serie di telefoni IP ideali per l’uso quotidiano. Tutti i componenti hardware e software dei nostri dispositivi a prova di intercettazioni sono sviluppati in Germania, senza eccezione alcuna. I nostri clienti danno molta importanza alla qualità dell’ingegnerizzazione tedesca, non solo per quanto riguarda i nostri telefoni cifrati, ma più in generale per tutti i nostri prodotti”.

Bjoern Rupp, CEO, GSMK cryptophone

Bjoern Rupp, CEO, GSMK cryptophone

Björn Rupp, CEO di GSMK, commenta a sua volta la collaborazione con Snom affermando: “Collaborare con Snom negli scorsi anni ci ha dato l’opportunità di forgiare progressivamente una partnership vincente tra due leader di settore. Entrambe le nostre aziende condividono il desiderio di sviluppare prodotti top ‘Made in Germany’. I nostri clienti ci chiedono soluzioni sicure ed affidabili e noi intendiamo soddisfare queste esigenze anche in futuro. È proprio questo il motivo per cui i nostri due team di sviluppo lavoreranno ancora più intensamente insieme”.

Informazioni su GSMK

GSMK Gesellschaft für Sichere Mobile Kommunikation mbH è un leader tecnologico nella cifratura dei device mobili e nei sistemi operativi protetti. L’azienda sviluppa e produce telefoni cifrati protetti a 360° per clienti aziendali, governativi e privati. La soluzione a 360° di GSMK comprende la protezione dei metadati, una potente cifratura end-to-end e un sistema operativo rinforzato. I CryptoPhones di GSMK offrono protezione per telefoni cellulari, dispositivi di linea fissa e telefoni satellitari per garantire una comunicazione sicura ed intuitiva da un capo all’altro della rete. GSMK ha la propria sede a Berlino.

Per maggiori informazioni pregasi visitare il sito: www.cryptophone.com.

Informazioni su Snom Technology AG

Fondata nel 1996 con sede a Berlino, Snom è una multinazionale tedesca riconosciuta su scala globale quale primo produttore di telefoni VoIP per aziende e marchio leader del settore. Snom è proprietaria esclusiva delle sue filiali in USA, Gran Bretagna, Francia, Italia e Taiwan.

Noti per la robustezza, l’elevato livello qualitativo e l’estrema versatilità, i telefoni business firmati Snom, ingegnerizzati in Germania, sono sviluppati esclusivamente per operatori IT e installatori telefonici qualificati e certificati. Tutti i prodotti Snom, azienda che attualmente conta oltre quattro milioni di installazioni dei propri terminali in tutto il mondo, sono universalmente compatibili con le principali piattaforme PBX basate sullo standard SIP. I terminali IP Snom sono venduti attraverso i distributori agli oltre 25.000 rivenditori a valore aggiunto certificati Snom in tutto il mondo.

Per maggiori informazioni pregasi consultare: www.snom.com

snom Technology AG nomina un nuovo CEO a seguito di un cambiamento nei vertici azionari

Scritto da Andrea Bianchi il . Pubblicato in Aziende, Industria, Tecnologia

snom_logoNadahl Shocair confermato nuovo CEO di snom con il compito di focalizzarsi sullo sviluppo di nuovi prodotti, su una maggiore innovazione tecnologica e sulla crescita a livello internazionale

Berlino – Con l’aumento del capitale sociale di snom technology AG realizzato dal nuovo anchor investor, HeidelbergCapital Private Equity Fund II (www.heidelbergcapital.de), ora azionista di maggioranza dell’azienda, si gettano le basi per una forte espansione di snom con la nomina di Nadahl Shocair quale Chief Executive Officer.

Come dichiarato dal nuovo CEO Nadahl Shocair, “Prima azienda ad introdurre telefoni VoIP sul mercato mondiale ancora nel 2001, snom è una multinazionale tedesca il cui marchio è leader su scala globale nel settore dei terminali VoIP per l’uso professionale. I nuovi fondi saranno impiegati per sviluppare nuovi prodotti, intensificare l’innovazione tecnologica, porsi alla guida dell’espansione del mercato, incrementare le proprie quote di mercato ed estendere la presenza globale di snom attraverso le nostre filiali internazionali, i nostri distributori e i nostri rivenditori a valore aggiunto”. Shocair ha poi aggiunto: “in qualità di nuovo CEO di snom, sono orgoglioso di guidare un’eccellente squadra di professionisti talentuosi, motivati e veramente stimolanti, che continueranno ad offrire valore ai nostri clienti, partner, fornitori e azionisti”.

André Deloch, partner di HeidelbergCapital e presidente del consiglio consultivo di snom, sottolinea l’obiettivo di crescita a lungo termine legato all’investimento. “Vogliamo sostenere lo sviluppo futuro di nuovi prodotti e software moderni, nonché supportare l’espansione internazionale di snom”. Deloch ha poi commentato: “Siamo ovviamente molto soddisfatti dell’eccellente team internazionale guidato da Nadahl Shocair che modellerà il futuro di snom”.

Nadahl Shocair, CEO, snom technology AG

Nadahl Shocair, nuovo CEO di snom, ha 53 anni ed è originario di Arlington, Texas (nelle vicinanze di Dallas e Fort Worth). Ha lavorato in tutto il mondo ed oggi vanta circa 25 anni di esperienza nei più diversi ambiti del settore ICT, avendo ricoperto posizioni chiave che comprendono: Directing Strategist e CEO ad interim presso Deutsche Telephonwerke AG & Co. KG. (DeTeWe) sia in Germania che nel Regno Unito; Direttore ad interim presso Boomtel Networks ad Ascot, Inghilterra; Direttore esecutivo presso Centile a Cannes, Francia; Consulente presso Commquest Semiconductor a San Diego, California, con l’obiettivo di agevolare la sua acquisizione da parte di IBM Micro-Electronics, facilitare l’avvio dell’attività di Denso nel settore delle telecomunicazioni CDMA nel Nord America attraverso una partnership di sviluppo con Qualcomm finalizzata a lanciare il telefono cellulare ‘Touchpoint’ di Sprint e guidare la strategia di trasformazione presso Hagenuk, l’azienda che ha inventato la prima antenna interna a basse radiazioni planare per telefoni GSM al mondo, il primo semiconduttore ISDN/DECT al mondo, in collaborazione con VLSI, le prime soluzioni PBX DECT multi-cella al mondo e la prima tecnologia per l’antenna interna dei telefoni DECT al mondo.

Inoltre, Nadahl Shocair sostiene, consiglia, promuove e guida la crescita delle start-up di Berlino nel settore tecnologico quale Direttore della “Silicon Allee”, la voce locale ed internazionale dell’innovativa comunità di start-up berlinesi.

Informazioni su snom

snom technology AG, con sede a Berlino, è uno dei pionieri nello sviluppo di telefoni IP di alta qualità per le PMI e le grandi aziende. Lo specialista dell’ICT concentra le sue attività sullo sviluppo e sulla produzione di telefoni e accessori VoIP professionali e altamente funzionali. Tutti i prodotti snom supportano il Session Initiation Protocol (SIP): i dispositivi IP Plug & Play di snom possono quindi essere integrati in qualsiasi sistema di comunicazione moderno, garantendo la massima protezione dell’investimento.

snom pone un accento particolare sulla qualità delle sue soluzioni IP. Attiva a livello internazionale, l’azienda sviluppa i suoi prodotti in Germania e ne controlla da vicino la realizzazione direttamente negli stabilimenti produttivi. snom attribuisce altresì una speciale importanza alla sicurezza e alla privacy: il produttore berlinese si impegna assiduamente affinché tutti i suoi telefoni rispettino sempre gli standard delle normative UE sulla protezione dei dati personali.

Per maggiori informazioni: www.snom.com.