Posts Tagged ‘sindaco’

Miami meets Milano inaugurata dal sindaco di Miami Beach con tanti ospiti vip

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Cultura

Come da tradizione, anche quest’anno la prestigiosa mostra d’arte internazionale Miami meets Milano inaugura sul top roof del Victor Hotel in una delle più famose strade del mondo, la Ocean Drive. Siamo a Miami Beach, in Florida, durante i giorni in cui Art Basel, l’evento che figura al primo posto nella lista delle fiere più rinomate del settore. Ecco allora che ieri, 4 dicembre, la rassegna organizzata dal curatore di mostre e grandi eventi Salvo Nugnes,  ha aperto i battenti al grande pubblico americano. A presentarla, oltre al presidente di Spoleto Arte, anche il sindaco di Miami Dan Gelber e il corrispondente italiano di «America Oggi» Pietro Porcella. E i contributi di personalità di spicco non mancano. Da quello del prof. Vittorio Sgarbi a quello dell’artista José Dalì, figlio di Salvador Dalì, fino al direttore generale del Ministero e al console generale d’Italia. A completare l’elenco anche il presidente della regione Lombardia, il sindaco di Milano, Roberto Villa di Casa della Fotografia e la giornalista RAI Antonietta Di Vizia, nonché il direttore della Triennale di Fotografia Italiana Luigi Gattinara e la presidente di Women Empowerment Flavia Sagnelli.

Commenta il curatore Nugnes: «A Miami meets Milano ci sono artisti di calibro che espongono con autori storicizzati come Canova, Pirandello, Guttuso o Afro. Hanno l’opportunità di essere inseriti in un catalogo, pubblicato da Editoriale Giorgio Mondadori, assieme ad artisti che hanno segnato la storia dell’arte, tra cui Lodola e Boetti. Ma perché fare una mostra che unisca due città e porti l’Italia in America? Perché il nostro paese è un museo a cielo aperto. Questa è una testimonianza di quello che abbiamo e che non ci fa impallidire di fronte a mode asiatiche o americane».

A esporre ci sono artisti provenienti per lo più dall’Italia, ma non mancano opere che provengono, ad esempio, dalla Turchia, dalla Corea, dalla Francia e dalla stessa Florida. Ma vediamone i nomi: Actis Caporale Anna, Bertolini Renata, Blake India, Boscaro Alda, Bottecchia Eleonora, Capua Fabiola, Castelli Silvia, Collovati Adriana, Cormio Concetta Maria, Costantino Paola, Cremesini Felice, De Polo Paolo, Di Paola Karen, D’Onofrio Micaela, Farneti Virginia, Fazio Francesco, Fiore Francesca, Fossati Elisa, Galli Gabriella, Gombac Tullio, Grieco Irene, Harizaj Santiago, Iacobucci Maria Rosaria, Imbesi Pinella, Jacquounain Nathalie, Kiziltas Demet, Lembo Pietro, Maksutaj Monda, Mariano Massimo, Mascioli Silvana, Mi Hyo Kim, Minopoli Francesco, Negrini Allessandro, Nunziata Mary, Palagano Lucio, Passera Oliviero, Pavan Mauro, Perron Mario, Provenzano Quaranta Giulia, Roman Beatrice, Ruggiero Laura, Sambucco Gino, Seregni Gianluca Giuseppe, Severi Maria Pia, Soattini Sara, Sorrentino Francesca, Spinelli Fedora, Tazzini Stefania, Tironi Romano, Vita Alberta, Zarpellon Toni, Zucca Alessandro, Zuccon Antonio e Zungri Giovanni.

In videoesposizione invece: Almonti Patrizia, Avanzi Corrado, Cecchet Rosanna, Delfini Piera, Lucernini Luigi, Montorro Emanuela, Nagy Susanna, Polidori Oreste, Praed Dannie, Roncelli Mirko e Vitaggio Paola.

La mostra sarà visitabile tutti i giorni dalle 10 alle 18 fino all’8 dicembre. L’ingresso è gratuito. Per informazioni sull’esposizione è possibile chiamare lo 0424 525190 o il 388 7338297, scrivere una mail a org@spoletoarte.it oppure visitare il sito www.spoletoarte.it.

MINA GREGORI IN CONFERENZA CON SALVO NUGNES ALLA MILANO ART GALLERY DICHIARA DI SOSTENERE MATTEO RENZI

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Comunicati Stampa, Cultura, Politica

In occasione della conferenza “Caravaggio e dintorni” tenutasi Mercoledì 15 Maggio, presso lo spazio culturale “Milano Art Gallery” la celebre storica dell’arte Mina Gregori ha espresso il suo sostegno nei confronti di Matteo Renzi, Sindaco di Firenze. Infatti, alla domanda del manager Salvo Nugnes, relatore ed organizzatore dell’incontro, che le ha chiesto se, secondo lei, Renzi poteva essere un buon politico per governare il nostro Paese, la Gregori risponde “Certamente si. È un ragazzo sveglio e attivo e, rispetto a questa situazione di inerzia politica e non, Matteo potrebbe essere una risorsa”.

La “Signora del Caravaggio” che sostiene dunque Renzi, sia come Sindaco sia come Premier, è stata allieva del grande Roberto Longhi, che le ha trasmesso la radicata passione per il maestro lombardo, di cui afferma “Del Caravaggio c’è ancora molto da scoprire.” E continua “Era un pittore che si mise contro a quella che era la cultura tradizionale. Era già in polemica e da qui, certamente, ne emerge anche lo spirito inquieto e l’inquietudine caratteriale trasmessa nelle opere”.

La conferenza è stata una delle molte del Festival Artistico Letterario “Cultura Milano.it” ideato da Salvo Nugnes, Direttore di Agenzia Promoter, allo scopo di rendere la cultura accessibile a tutti, ospitando personaggi illustri del calibro di Margherita Hack, Bruno Vespa, Paolo Limiti, Francesco Alberoni, Silvana Giacobini.

UNIONE PADANA: PRIMA VITTORIA SULL’OPERAZIONE TRASPARENZA IN COMUNE A PIACENZA:

Scritto da Unione padana Piacenza il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Italia, Politica

Dopo la Nostra denuncia sul sito del Comune sono comparsi i 4 curriculum dei responsabili dei servizi mancanti.

  

Unione Padana prende atto con soddisfazione che dopo la propria denuncia il Comune di Piacenza inizia finalmente ad adempiere agli obblighi di trasparenza imposti dal D.Lgs. n. 150/09.

Sul sito del Comune sono infatti comparsi i 4 curriculum dei responsabili dei servizi mancanti.

Il sindaco Dosi non ha però ancora provveduto a pubblicare gli stipendi dei politici e i loro curriculum e nemmeno ha risposto alla domanda se è stata indebitamente corrisposta l’indennità di risultato ai dirigenti responsabili.

Di fronte alla continua inerzia del sindaco, non rimarrà che coinvolgere nella vicenda la Corte dei Conti affinché verifichi, anche con la Guardia di Finanza, se c’è stato un indebito pagamento  già a partire dalla scorsa amministrazione Reggi.

Non rimane che rimarcare politicamente la mancanza di rispetto del Sindaco per i suoi cittadini che, pur dovendo pagare le tasse, in questi anni non sono stati compiutamente informati di chi è stato scelto come responsabile di un servizio e di quanto i politici percepiscono.

Direttivo Provinciale Unione Padana Piacenza

COMUNICATO STAMPA UNIONE PADANA SULL’OPERAZIONE TRASPARENZA IN COMUNE A PIACENZA:

Scritto da Unione padana Piacenza il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Opinioni / Editoriale, Politica

BUONO L’INTERVENTO DEL MINISTERO PER LA FUNZIONE PUBBLICA. ORA CI ATTENDIAMO IL RISPETTO DELLE NORME

Unione padana Piacenza tramite  il proprio ufficio stampa, tiene aggiornati i cittadini di Piacenza sull’evoluzione ed i risvolti dell’operazione trasparenza in comune di Piacenza.

Unione padana Piacenza, mentre attende di avere copia dei primi documenti riguardo le spese per i rimborsi spese della Giunta provinciale, informa tutti i cittadini piacentini, che la Presidenza del consiglio dei ministri, tramite il Dipartimento della Funzione Pubblica, ha inviato all’organo indipendente di valutazione del Comune di Piacenza la nota con la quale si segnala il mancato rispetto della normativa in materia di trasparenza.

Finalmente il ministero è intervenuto ed oggi Unione Padana si aspetta che vengano rispettate tutte le norme sulla trasparenza, in particolare la pubblicazione dei curriculum mancanti e delle retribuzioni dei politici pagati coi soldi dei contribuenti piacentini. È necessario inoltre che vengano presi i provvedimenti previsti per legge nei confronti dei responsabili del mancato rispetto della normativa e, cioè, il “divieto di erogazione della retribuzione di risultato ai dirigenti preposti agli uffici coinvolti”. Pensiamo che a questo punto, il nucleo di valutazione indipendente, debba per forza intervenire, altrimenti  il pagamento della retribuzione di risultato configurerebbe un danno erariale arrecato al Comune di Piacenza, con tutte le conseguenze del caso.

Unione Padana si batterà con tutte le sue energie per evitare un danno erariale al comune e cioè ai cittadini, ed è intenzionata a portare la questione sul tavolo di ogni organismo preposto alla tutela del cittadino, compresa la Corte dei Conti.

Ha fatto bene un  Consigliere comunale ha depositare un’interrogazione relativa  al fatto che il TAR di Parma ha bloccato l’aggiudicazione della gara da oltre 60 milioni di euro per le mense, chiedendo di conoscere, tra l’altro, la composizione della Commissione esaminatrice che ha poi aggiudicato l’appalto. Bene, dei tre membri comunali nominati nella commissione esaminatrice, solo due hanno il curriculum reso pubblico, del terzo non vi è traccia! Perché? i piacentini sono stanchi della mancanza di trasparenza da parte di chi vive e guadagna con i soldi delle tasse.

Direttivo Provinciale Unione Padana Piacenza