Posts Tagged ‘scienza’

“Roma in viaggio su Marte”: Sylvie Freddi presenta il libro Q502 il 28 Febbraio, Roma

Scritto da blob agency il . Pubblicato in Cultura, Libri

null

Presentazione del libro Q502 di Sylvie Freddi

“Roma in viaggio su Marte”

Mercoledì 28 Febbraio, Roma

Indirizzo: c/0 Spazio Ducrot – Via D’Ascanio 8/9, 00186 Roma

Sito Location: http://www.viaggidellelefante.it/azienda

Orario Inizio / Fine Presentazione: dalle ore 18.30 sino alle ore 21.00

Interverranno:

Presentatore: Stanislao de Marsanich presidente dei parchi letterari italiani

Lettore: l’attore Sergio Pieratttini

Sylvie Freddi – Autrice

Davide Grassi – Astrofisico

Roma. Stanislao de Marsanich presenta “Q502. 300 anni dopo il grande esodo” il nuovo romanzo di fantascienza di Sylvie Freddi edito da Stampa Alternativa presso lo spazio Ducrot in via Ascanio. Un intenso viaggio su Marte e sulle infinite distese del pianeta rosso attraverso l’ascolto dei passaggi tratti dal romanzo letti dall’attore Sergio Pierattini. E’ previsto infine un breve intervento di Davide Grassi, (astrofisico, ricercatore presso INAF) sulle attuali ricerche scientifiche in corso su Marte.

La fantascienza incontra la critica sociale in un romanzo ambientato in un futuro post apocalittico su Marte. La Terra è disabitata, l’esistenza dell’uomo è cambiata radicalmente ma le divisioni e i pregiudizi sono ancora presenti. In un mondo in cui non si è trovata una conciliazione con la diversità, si muove il protagonista Dylan, alla ricerca di una ragazza che potrebbe cambiare lo stato delle cose. Sylvie Freddi, con una prosa lucida e ricca di spunti scientifici, racconta di una realtà in cui la mancanza di libertà è stata accettata, forse il peggior incubo dell’uomo contemporaneo, in cui esseri con il ruolo di lettori mentali possono entrare nella coscienza di ognuno e spiarne i ricordi e gli intenti. Un mondo che mai dovrebbe esistere, raccontato attraverso il punto di vista di chi crede ancora che si può lottare per la libertà, per la memoria e per l’uguaglianza.

Dylan fissò quegli occhi dorati.

“Mi dica cosa devo fare”.

“Deve portarmi una ragazza, numero di produzione Q502”.

Pianeta Marte, 300 anni dopo il Grande Esodo. Un detective viene incaricato di cercare una ragazza scomparsa alla nascita. L’indagine lo porta nei profondi meandri della città di Agra, nelle desertiche terre del pianeta rosso e nello spazio buio. Q502 è una coinvolgente avventura marziana tra scienza e fantascienza.

Sylvie Freddi, romana d’origine e torinese d’adozione, ha pubblicato il suo primo lavoro Caffè Paszkwosky nel 2016 per Stampa Alternativa, una intensa raccolta di venti racconti noir. Del 2018 è il romanzo di fantascienza Q502. 300 anni dopo il Grande Esodo, edito ancora una volta da Stampa Alternativa, nella collana Eretica.

Pagina Facebook del libro: http://www.facebook.com/librofantascienzaQ502/

Evento Facebook: http://www.facebook.com/events/2049328385344884/

Titolo: Q502. 300 anni dopo il Grande Esodo

Autore: Sylvie Freddi

Genere: Fantascienza

Casa Editrice: Stampa Alternativa

Collana: Eretica

Codice ISBN: 9788862226127

CONTATTI

IL TACCUINO UFFICIO STAMPA

Via Silvagni 29 – 401387 Bologna

Phone: +393396038451

Sitoiltaccuinoufficiostampablog.wordpress.com

Facebookwww.facebook.com/iltaccuino.ufficiostampa/

Maililtaccuinoufficiostampa@gmail.com

Animalisti contro scienziati: la sperimentazione animale

Scritto da RemigioLordi il . Pubblicato in Opinioni / Editoriale

Quello sulla sperimentazione animale è un dibattito sempre vivo e acceso e le fazioni a favore e contro non smettono di scontrarsi. Associazioni animaliste e comunità scientifica sembrano essere arrivate ai ferri corti e ci si chiede se può esserci una soluzione in questo ambito che possa costituire una via di mezzo.

Il dibattito sulla sperimentazione animale

Con sperimentazione animale si intende l’impiego di esemplari animali nel campo della ricerca scientifica, medica e biologica. Gli animali, soprattutto cavie da laboratorio, ma non solo, vengono spesso sottoposti a pratiche cruente e questo ha mosso l’indignazione delle associazioni animaliste. Le associazione a protezione degli animali e che si battono per il riconoscimento e la difesa dei loro diritti individuano nell’abolizione della sperimentazione animale uno dei loro obiettivi principali.

Ognuna di queste associazioni è sempre pronta a battersi ricorrendo a campagne informative, raccolte di firme,sit in di protesta. La comunità scientifica, dal canto suo, ha la tendenza generale a riconoscere che la sperimentazione animale ha un ruolo fondamentale nel progresso medico e scientifico e non è quindi disposta ad accogliere le istanze degli animalisti, che vorrebbero abolirla.

Negli Stati Uniti la sperimentazione animale e’ ammessa in quei casi in cui essa è giustificata dal punto di visto scientifico. Nel 2010 l’Unione Europea ha emanato una direttiva che si propone di regolamentare la materia. E’ promosso il ricorso a metodi alternativi (la sperimentazione animale dovrà essere usata solo laddove non ci sono alternative), il fine scientifico deve essere provato, non possono essere impiegati primati e animali randagi, il progetto deve essere pubblico e le strutture sono sottoposte a ispezioni annuali. Inoltre è vietato vendere cosmetici testati su animali, ed è vietato anche effettuare test sugli animali per i prodotti cosmetici. La ricerca di metodi alternativi e il riconoscimento dei diritti degli animali è senza dubbio la via preferibile da percorrere in un mondo civile.

Pasqua tra le stelle a La Thuile. Spettacolare viaggio virtuale tra le stelle tra mito e scienza

Scritto da HALO COMUNICAZIONE il . Pubblicato in Scienze, Spazio, Tecnologia

Dal 3 al 5 aprile 2015, a La Thuile in Valle d’Aosta, verrà presentato per la prima volta in Italia l’avveniristico DigitalDome, unico planetario itinerante con cupola geodetica e con una nuova tecnologia di proiezione a più punti per consentire un’esperienza alla scoperta della volta celeste con simulazioni del cielo stellato, ancora più coinvolgente ed emozionante.

Nato come innovativo strumento didattico all’interno del Progetto “ExperiScienza”, curato dalla Dottoressa Yulia Yuzvikova, DigitalDome sarà installato a La Thuile il 3 e 4  aprile nella piazzetta ex Nazionale e il 5 aprile nella piazzetta di fronte al Municipio di  La Thuile, per offrire al pubblico uno spettacolo avvincente, in cui l’evoluzione dell’astronomia si trasforma in un appassionante viaggio  da Galileo alle immagini più recenti dell’Hubble Space Telescope, il telescopio spaziale Nasa in orbita intorno alla Terra a circa 560 Km di altezza.

Dotato di tecnologia ad altissima definizione, DigitalDome permette davvero una perfetta ed interattiva full immersion nel mondo degli astri. In grado di riprodurre il moto di rotazione e di rivoluzione terrestre, di osservare le costellazioni, di osservare le eclissi lunari e solari e le piogge di meteore, DigitalDome può proiettare tutti i pianeti e i corpi minori del sistema solare e ingrandirli per vederli da vicino, utilizzando foto provenienti dagli archivi della NASA. Si possono osservare le fasi lunari e anche le galassie, le nebulose planetarie e l’esplosione stellare supernova. Si può tracciare il percorso diurno e annuo del sole alle diverse latitudini, consentendo l’immediata comprensione di fenomeni quali il sole di mezzanotte e la diversa durata del dì a seconda delle stagioni. L’innovativa tecnologia a più punti di proiezione, fino ad oggi utilizzata soltanto nei Planetari stazionari, consente a DigitalDome di offrire al pubblico filmati in fulldome, con una sorprendente sensazione 3D (pur non indossando gli appositi occhiali) per un livello di coinvolgimento sempre più alto degli spettatori.

L’iniziativa, promossa dal Comune di La Thuile e dal Consorzio Operatori Turistici La Thuile, avrà luogo, il 3 e 4 aprile (con ingresso gratuito), dalle 16.00 alle 20.00, con presentazione alla stampa, alle Istituzioni e alle scuole. Domenica 5 aprile, apertura al pubblico, dalle 10.00 alle 18.00, con 1 spettacolo ogni ora. Prezzo del biglietto: 5,00 € per visitatori dai 5 ai 18 anni; 7,00 € per gli over 18. La struttura può ospitare un massimo di 25 persone, pertanto è consigliata la prenotazione, che potrà avvenire da sabato 4 aprile al Consorzio Operatori Turistici La Thuile – Tel. 0165 883049.

Breve video di presentazione: https://www.youtube.com/watch?v=kF9_ckCcYIg

Informazioni per la stampa

Halo Comunicazione

Viale Libertà, 20900 Monza

Tel. 039 5972683

info@halocomunicazione.it

Rosanna Cognetti

Mobile: +39 335 8149782

VENERDI’ 15 MARZO 2013 A TREVISO UNA SALA GREMITA ACCOGLIE MARGHERITA HACK IN CONFERENZA SUL TEMA “IO CREDO. RIFLESSIONI SU SCIENZA ED ETICA”

Scritto da PromoterArte il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Cultura, Scienze

Venerdì 15 Marzo 2013 una sala gremita da centinaia di persone entusiaste, attente e partecipi ha accolto l’esimia scienziata Margherita Hack in conferenza sul tema “Io credo. Riflessioni su Scienza ed Etica”. L’evento si è svolto presso il rinomato Auditorium Pio X, a Treviso, con l’organizzazione di Agenzia Promoter.

La Hack, affiancata dall’agente Salvo Nugnes, ha tenuto una coinvolgente lectio magistralis affrontando temi di grande attualità e ha creato un positivo dibattito con il pubblico, tra cui numerosi studenti che, hanno rivolto domande davvero interessanti e attinenti alle loro materie di studio.

In riferimento al concetto di ateismo e fede laica la Professoressa spiega “Da scienziata atea ritengo che, Scienza e Fede possono benissimo convivere. Lo scienziato credente adotterà il metodo scientifico per le sue ricerche e attribuirà la capacità del cervello umano di decifrare l’universo a questa misteriosa entità chiamata Dio, ispiratore della ragione e anche causa ultima del mondo. Il non credente, dal canto suo, prenderà atto del fatto che, la materia nelle sue forme più elementari abbia la capacità di aggregarsi e formare atomi e molecole, stelle e pianeti, ed esseri viventi. Ateo e credente possono anche dialogare a patto che, ambedue siano laici nel senso che, rispettino le credenze o le fedi dell’altro senza voler imporre le proprie”.

La Hack sostiene che, tanti credono perchè ci sono molteplici cose che la Scienza non sa spiegare e forse non potrà mai farlo. La Scienza scopre il come, ma il perché rimane un mistero. Sia il credente sia il non credente, non possono dimostrare scientificamente l’esistenza o la non esistenza di Dio e quindi, non ci resta che, un atteggiamento laico.

“CULTURA NAPOLI” IL FESTIVAL ARTISTICO LETTERARIO CHE RENDE LA CULTURA ACCESSIBILE A TUTTI

Scritto da AgenziaPromoter il . Pubblicato in Arte, Comunicati Stampa, Cultura

È in arrivo “Cultura Napoli”, il Festival Artistico Letterario che animerà il capoluogo napoletano con iniziative e appuntamenti, che avranno come protagonisti personalità di spicco del panorama culturale italiano.

L’innovativo salotto culturale, già di successo in altre città italiane come Milano (www.culturamilano.it), Padova (www.culturapadova.it) e Siena (www.culturatoscana.com), ideato e organizzato da Salvo Nugnes, Direttore di Agenzia Promoter, si svolgerà all’interno di importanti e prestigiosi contesti di Napoli e vedrà la partecipazione di scrittori, scienziati e importanti personalità del mondo dell’imprenditoria e dello spettacolo, per affrontare tematiche di grande attualità, spaziando dall’arte alla musica, dalla politica alla letteratura, dalla moda alla scienza.

La nota astrofisica Margherita Hack, il Professor Umberto Veronesi, il giornalista scrittore Corrado Augias, il sociologo Francesco Alberoni, il noto critico d’arte Vittorio Sgarbi, il soprano Katia Ricciarelli, il fotografo di fama internazionale Olivero Toscani e la direttrice di noti settimanali Silvana Giacobini, sono solo alcuni dei numerosi ospiti che interverranno in questo prestigioso progetto.

L’obiettivo di “Cultura Napoli” è promuovere e stimolare concretamente la cultura, organizzando iniziative ad ingresso libero, allo scopo di rendere la cultura accessibile a tutti, offrendo l’opportunità, ad un nutrito pubblico di giovani e non, molto eterogeneo ed appartenente a tutte le categorie, di entrare in contatto diretto e potersi relazionare, da vicino, con questi personaggi. Una prima parte dell’incontro sarà destinata all’intervista, dove l’ospite, ponendosi al medesimo livello di chi ha dinanzi, racconterà e si racconterà, senza barriere e filtri, nella sfera lavorativa e privata, per poi creare, in una seconda parte, un vivace e coinvolgente dibattito con i presenti, che avranno la possibilità di porgli ogni tipo di domanda o quesito.