Posts Tagged ‘sardegna’

RC auto: in Sardegna crescono di quasi il 6%

Scritto da Andrea Polo il . Pubblicato in Automobili, Aziende, Economia

Negli ultimi 12 mesi i prezzi dell’RC auto in Sardegna sono cresciuti, e molto; più del triplo di quelli nazionali. Facile.it (https://www.facile.it/assicurazioni-auto.html), il più importante sito italiano di confronto dedicato al mercato assicurativo, a fronte di un incremento nazionale dell’1,82%, ha evidenziato in Sardegna un aumento annuale del 5,75%, il che ha portato il costo medio della copertura, a febbraio 2017, a 454,43 euro, comunque ancora molto al di sotto del costo medio nazionale (529,14 euro).

Secondo l’Osservatorio condotto da Facile.it, i cui risultati per la Sardegna sono consultabili a questo link: https://www.facile.it/assicurazioni/osservatorio/rc-auto-sardegna.html anche la seconda parte dell’anno ha registrato nell’isola un incremento considerevole e, da settembre 2016 a febbraio 2017, i prezzi sono aumentati del 4,84%.

Analizzando i dati provincia per provincia è emerso come, nei dodici mesi, a subire i rincari maggiori siano stati gli automobilisti di Cagliari; per loro l’RC auto oggi costa l’8,13% in più di quanto non fosse un anno fa. Secondi nella classifica dei rincari gli automobilisti di Nuoro, che hanno dovuto arrendersi ad un incremento delle tariffe pari al 7,18%; infine Olbia-Tempio, dove l’aumento dei costi da sostenere per assicurare il proprio veicolo è stato pari al 4,81%. Unici in controtendenza gli assicurati della provincia di Oristano; per loro non solo nessun aumento in ottica annuale, ma addirittura una notevole riduzione dei prezzi del 7,46% che sarebbe potuta essere anche maggiore se solo nell’ultimo semestre non si fosse registrato un aumento del 5,62%.

Parlando in termini di costi assoluti e non di variazioni percentuali, Cagliari, con i suoi 484 euro è la provincia sarda in cui assicurare un‘automobile costa di più; al secondo posto si piazza Carbonia-Iglesias, con un premio medio pari a 457,07 euro. Terzo posto in classifica per Sassari dove per assicurare l’auto si spendono in media 451,26. Oristano è risultata la provincia più economica, con un premio medio pari a 354,92 euro (comunque in aumento del 5,62% negli ultimi sei mesi.).

L’osservatorio di Facile.it ha analizzato anche le coperture aggiuntive più richieste dai sardi. Al primo posto l’assistenza stradale, inclusa nel 39,64% dei preventivi. Al secondo posto la garanzia che copre gli infortuni al conducente (23,08%) e, al terzo, la tutela legale inserita dal 17,82% degli automobilisti sardi alle prese con il rinnovo o la sottoscrizione di una nuova polizza auto.

“Chiaro di Venere”: l’esordio letterario di Claudio Demurtas

Scritto da Fabiola Marchet il . Pubblicato in Cultura, Libri

In una Sardegna onirica degli anni Sessanta, un giovane trova l’amore e scopre che il mondo è più grande di quello che credeva

Esce per Edizioni EventualMente Chiaro di Venere di Claudio Demurtas, un romanzo ambientato negli anni ’60 che, per la particolare qualità narrativa e il virtuosismo stilistico, parteciperà alla 55a Edizione del Premio Campiello.

Il libro narra la storia di Federico Nemis, uno studente universitario di giurisprudenza, debole e titubante, insoddisfatto della vita, spesso invischiato in amori complicati, indifferente alle contraddizioni e alle problematiche di un’epoca che contesta idee, valori e comportamenti del passato, ma fanatico del mondo calcistico, l’unica sua vera passione giovanile.

La nomina di insegnante di lettere in una scuola media di uno sperduto paesino della Sardegna si rivela tuttavia provvidenziale. Fare il professore gli permette di acquistare una certa autonomia economica e dalla famiglia d’origine, ma soprattutto di comprare la sua prima Seicento, un grande vanto per quegli anni. Diventa pertanto il punto di riferimento di molti alunni, che lo apprezzano per la sua passione istintiva.

L’iniziale indifferenza a tematiche politiche, sociali e religiose lascia così finalmente spazio a un percorso di formazione e di crescita anche grazie all’incontro con Luisella, una matricola della facoltà di giurisprudenza che proviene da un ambiente sociale operaio molto diverso da quello di Federico, con cui sosterrà pian piano accese discussioni politiche. È il 1963, in piena guerra del Vietnam con tutte le sue atrocità, ma altre saranno le occasioni di dibattito, tra cui l’elezione in Cile di Salvador Allende nel 1970 e il golpe dell’11 settembre 1973 che porta al potere Pinochet.

Caduti i pregiudizi che l’hanno condizionato profondamente e negativamente, e in seguito agli incontri con don Marino, un prete contestatore, Federico trova infine se stesso e gli altri, l’amore tanto agognato e la vita.

Con questo romanzo d’esordio Demurtas filma una condizione umana più vasta con descrizioni puntuali, personaggi che si incontrano, si perdono e si ritrovano, emozioni, digressioni ragionate su liberalismo e comunismo, religione e religiosità, excursus antropologici, geopolitici e sociologici. Il tutto usando la parola in modo talentuoso, tessendo metafore e un fraseggiare classico e moderno allo stesso tempo.

Claudio Demurtas nasce a Mores, in provincia di Sassari nel 1942, ma vive tra Palermo e Carbonia, dove viene a contatto con culture portatrici di diversi valori fondamentali nella sua formazione e attività di scrittore. Trasferitosi a Cagliari, si laurea in Giurisprudenza e accetta l’incarico di assistente volontario del professore di Istituzioni di Diritto Romano. Ben presto diventa docente nella scuola media, attirato dalle problematiche giovanili conosciute durante gli studi universitari, dove insegna Diritto ed Economia Politica per più di 40 anni. Chiaro di Venere è il suo primo romanzo.

Ufficio stampa: Giro di Parole – divisione di Metaphor

Edizioni EventualMente
Tel. 333 5025424
info@edizionieventualmente.it
www.edizionieventualmente.it

Non fare il punk!, la nuova clip de Il Giardino

Scritto da blob agency il . Pubblicato in Musica

Focalizzato sull’assunzione delle droghe e il bisogno spasmodico di dipendere da sostanze per riuscire a godere di ciò che ci circonda, il nuovo videoclip dell’alternative rock band sarda è una critica al dover apparire a tutti i costi, a chi pensa che quello che conta sia il giudizio degli altri. “Non fare il punk!” anticipa l’uscita del secondo capitolo discografico “Medusa” prevista per fine aprile.

Genere: alternative rock, electro, cantautorato rock

Label: Autoproduzione

https://youtu.be/uggU5lE6f80

È ora disponibile su YouTube il video di Non fare il punk!, singolo che anticipa l’uscita del nuovo album della band Il Giardino, intitolato Medusa. Diretto da Enrico Sanna e montato da Giorgio Gaetani (LAIB3T), il video è stato girato presso il Touch Club di Sassari e vede protagonista di alcune delle scene principali il giovanissimo ballerino Andrea Martine, campione italiano di Samba 2016/2017 (scuola F.Art Studio Dance di G.Madeddu).

Il brano anticipa il nuovo sound della band, rivelando una direzione che dà maggior risalto al ruolo del sintetizzatore nelle canzoni. Il messaggio di fondo è una critica al dover apparire a tutti i costi, a chi pensa che quello che conta sia il giudizio “degli altri”. Il video si concentra sull’assunzione delle droghe, il bisogno spasmodico di dover dipendere da sostanze per riuscire a godere di ciò che ci circonda.

Medusa è il successore dell’esordio Il mondo in due, disco in vendita su tutte le piattaforme digitali. Pubblicato nel marzo 2016, è stato registrato al Domosound Studio e masterizzato presso l’Eleven Studio di Andrea de Bernardi. L’artwork è stato realizzato da Daniele Diana, versando delle gocce d’inchiostro in un bicchiere: esse rappresentano i colori principali del mondo, ovvero il blu e il verde, dividendolo in due: da qui il titolo Il mondo in due. Le influenze sono molteplici, dalla musica rock anni ’90 inglese ai grandi cantautori italiani.

La prima canzone estratta, La gente del villaggio, prende spunto dal sottotitolo di Un matto di Fabrizio de André (dietro ogni scemo c’è un villaggio) e racconta la storia di Francesco, un ragazzo che si è da poco trasferito in un paese nuovo e si innamora di un altro ragazzo del posto. I due si incontrano di nascosto, ma gli abitanti lo vengono a sapere e uccidono il nuovo arrivato dopo avergli teso un agguato.

https://www.youtube.com/watch?v=0HuM7bFLDiw

Il video è stato diretto da Daniele Diana e si svolge in un vero e proprio villaggio abbandonato, Rebeccu, paese fantasma. Alcune scene sono state girate presso il villaggio disabitato di Santa Maria de Sauccu, posto quasi fiabesco, per dare l’idea di un fenomeno fuori dal tempo, che si protrae da secoli e che difficilmente vedremo finire presto. I costumi, realizzati da Davide Cossu ed Elisabetta Daga, sono liberamente ispirati al film Eyes wide shut e rappresentano l’ignoranza, l’omertà e il pregiudizio insito nelle persone.

Grazie all’album, la band ha aperto il concerto di Appino (Zen Circus) e de I Cani per il festival Abbabula 2016.

Line up

Alberto Atzori – Voce, chitarra
Fabiano Musinu – Chitarra
Carlo Manca – Basso
Simone Giola – Batteria
Edoardo Usai – Tastiere

Biografia Il Giardino nasce da un’idea di Alberto Atzori (voce) e Fabiano Musinu (chitarra) nel 2010, originariamente con il nome Garden States. I due decidono di fondare una band orientata sulla musica inglese degli anni ’90 e dei primi anni 2000. Inizia la stesura dei primissimi brani, influenzati da band quali Oasis, Kasabian, U2, Radiohead. Nell’estate del 2013, i Garden States autoproducono il primo EP, “Wonders of the World”, seguito poi da “Barking up the right tree!” il 1 Settembre 2014. Seguono svariati live in tutta la Sardegna per promuovere il disco. Nel 2015 la band comincia a comporre in italiano, l’elettronica viene quasi del tutto abbandonata e il nome cambia, per adattarsi alla scrittura dei nuovi testi: nasce così Il Giardino. Nel settembre 2015 la band entra in studio per incidere il primo album intitolato “Il mondo in due”, pubblicato il 31 marzo 2016. Il lancio del disco viene preceduto da concerti universitari, concerti acustici nei licei di Sassari e live in alcuni locali, compresa la partecipazione al contest “Arezzo Wave Festival”, nella data di Cagliari. Il 15 aprile dello stesso anno il gruppo presenta le copie fisiche de “Il mondo in due” presso la Libreria Dessì (Mondadori) a Sassari, ricevendo un ottimo riscontro di pubblico e critica. A seguito della presentazione, la band viene invitata a partecipare al Festival Abbabula 2016, il 14 maggio, per aprire il concerto di Andrea Appino e de I Cani. Il 27 febbraio 2017 esce “Non fare il punk!”, nuovo singolo/videoclip che prelude alla release del secondo album “Medusa” fissata per il 24 aprile.

Contatti

https://www.facebook.com/IlGiardinoBand/

www.facebook.com/BlobAgency

 

Come trovare le offerte per i villaggi turistici in Sardegna più vantaggiose

Scritto da RemigioLordi il . Pubblicato in Viaggi

La Sardegna è una meta molto ambita nelle vacanze estive. Ha la fortuna di essere bagnata da un mare limpido, di essere costellata dalla vegetazione tipica della Macchia Mediterranea e di essere una meta turistica molto ambita da adulti e ragazzi. I villaggi turistici sardi dono il fiore all’occhiello di questa regione: posizionati in zone tranquille, poco distanti dalle attrazioni dell’isola, come le spiagge incontaminate e solitarie, i locali alla moda e i percorsi naturalistici, ma con un’ampia offerta di servizi dedicati al benessere della persona e al divertimento. Un tempo, andare in ferie in uno dei tanti villaggi turistici in Sardegna era considerata una vacanza di élite, mentre ora, grazie anche a Internet, si possono cogliere vere e proprie occasioni. Ma sono veramente delle occasioni le proposte delle strutture ricettive dislocate nelle varie località sarde, oppure nascondono qualche insidia? Ecco perché è bene capire come intuire se un prezzo per una vacanza in Sardegna nei villaggi turistici sia veramente conveniente o è solo uno specchietto per le allodole.

Tutto quello che si deve sapere sulle offerte dei villaggi turistici in Sardegna.

E’ bene chiarire un punto fondamentale: nessuno regala nulla, e se il prezzo per una settimana in un villaggio turistico sardo sembra economico, sicuramente ci saranno degli extra da pagare. Di solito, una vacanza di questo tipo è chiamata Vacanza All Inclusive, perché comprende pernottamento in un alloggio minimo 4 stelle, pasti, animazione e attività (sportive e di intrattenimento), assicurazioni viaggio e quant’altro. E’ logico che il prezzo sia maggiorato rispetto a una settimana in un piccolo hotel, tant’è che in un albergo sardo qualunque si può prenotare anche per due notti, mentre in un villaggio turistico, il soggiorno minimo è di una settimana. Se si prenota tramite agenzia di viaggi, il prezzo sarà leggermente più alto rispetto al booking online per le commissioni, ma il tranello delle prenotazioni via Internet sono le condizioni di contratto. Alcuni villaggi turistici in Sardegna, per coprire la bassa stagione o riempire la struttura ricettiva durante l’estate, propongono offerte last minute con i servizi base, ossia il pernottamento e i pasti, mentre i servizi di intrattenimento non sono coperti e si devono pagare a parte, come ad esempio l’uso del centro benessere o della palestra, oppure l’ombrellone con lettino in spiaggia. Una volta prenotato e pagato, è difficile poi far valere le propri ragioni, perché le strutture ricettive sarde hanno adempiuto al minimo previsto per legge. La convenienza dei prezzi nei villaggi vacanze in Sardegna è data dall’attenzione dell’utente a questi piccoli dettagli: una vacanza in Sardegna e in un villaggio turistico deve essere puro piacere, non ulteriore stress.

Sardegna: turisti in aumento rispetto allo scorso anno

Scritto da mirkopise il . Pubblicato in Aziende, Viaggi

Dati positivi per quanto riguarda il numero di arrivi e presenze di turisti in Sardegna nei primi otto mesi del 2014: è quanto emerge dalle rilevazioni del Sired, il sistema di raccolta ed elaborazione dati dell’assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio. Da gennaio ad agosto 2014 sono stati registrati 1.704.657 arrivi (+2% rispetto al 2013) e 8.755.133 presenze (+3% rispetto al 2013), con una permanenza media di 5,14 giorni. I dati confermano l’andamento positivo registrato già lo scorso anno, che migliora ulteriormente se si considerano le proiezioni per il mese di settembre (+3,8% di arrivi e +2,2% di presenze rispetto al 2013) e i dati parziali di ottobre che fanno addirittura registrare un +18% di arrivi e un +7% di presenze rispetto allo scorso anno, grazie al sole e al caldo che si sono protratti oltre la stagione estiva tradizionale.

Tali dati assumono un peso maggiore se si considera che sono in controtendenza rispetto a quelli nazionali, condizionati pesantemente dal clima pessimo che ha coinvolto la penisola.

Da registrare, rispetto allo scorso anno, l’aumento dei turisti italiani, con un +3% di presenze: boom di turisti lombardi, seguiti dai sardi stessi e poi dai piemontesi.

Aumenta anche il numero dei turisti stranieri, che rappresentano quest’anno il 41,6% delle presenze totali in Sardegna: rispetto al 2013 si registra un +3,5% di presenze con i tedeschi sempre in testa (+4%), seguiti dai francesi. I dati più positivi li fanno registrare i turisti svizzeri (+10%), quelli britannici (+4,5%), gli spagnoli (+34%), i russi (+6,4%), gli australiani (+20%) e gli statunitensi (+5,8%).

Per quanto riguarda le tipologie di alloggio, aumenta il numero di coloro che scelgono le case vacanze: sia le ville che gli appartamenti Sardegna continuano ad attrarre una grossa fetta di turisti, soprattutto grazie alla maggiore economicità offerta rispetto alle strutture alberghiere.

 

 

Explore Sardinia mette in vendita nuovi appartamenti a Cala Gonone

Scritto da mirkopise il . Pubblicato in Italia, Viaggi

L’agenzia immobiliare e turistica Explore Sardinia ha ampliato la propria offerta di appartamenti in vendita Sardegna acquisendo 22 nuovi immobili a Cala Gonone, rinomata località turistica sulla costa orientale dell’isola.

L’agenzia, che vanta un’offerta di oltre 200 immobili in vendita in tutta la Sardegna tra ville, appartamenti, case rurali e locali commerciali, oltre ai terreni fabbricabili, ha raggiunto un importante accordo per la vendita di 22 appartamenti Cala Gonone, tutte facenti parte di una palazzina di nuovissima costruzione ubicata ad appena cento metri dalla meravigliosa spiaggia del borgo ogliastrino. Questi appartamenti comprendono 2 monolocali, 16 bilocali e 4 attici con magnifiche terrazze. Costruiti tutti con materiali che rispettano l’ambiente e con tecniche d’avanguardia, questi immobili appartengono tutti alla classe energetica A, un grande vantaggio per chi, al risparmio energetico, sta a cuore la tutela dell’ambiente.

Uno dei punti di forza di questi appartamenti è sicuramente l’incredibile vista panoramica, che spazia dal mare alle montagne che separano Cala Gonone dal vicino centro di Dorgali. I prezzi partono da 120 mila euro per il monolocale fino ad un massimo di di 422 mila euro per l’attico.

Una nuova scommessa, quindi, lanciata in controtendenza dalla Explore Sardinia, in un momento in cui il mercato immobiliare non sta certamente attraversando un periodo fortunato. Ma dando soltanto uno sguardo alla zona c’è da essere sicuri che chi acquisterà avrà concluso un ottimo affare: Cala Gonone è uno di quei centri turistici della Sardegna in continua crescita, che può vantarsi di essere circondato da alcune delle spiagge più belle del mondo come Cala Luna, Cala Mariolu, Cala Goloritzé, Cala Sisine ed altre. Inoltre, a differenza di altre aree della Sardegna, questa ha l’unicità di unire il mare alla montagna, creando paesaggi di incredibile bellezza.

Rete Farmacisti Preparatori in collegamento per la Sardegna

Scritto da UfficioStampaUnifarco il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Salute

Un aiuto agli alluvionati della Sardegna dai farmacisti della Rete Farmacisti Preparatori che devolveranno parte degli introiti della vendita dei loro prodotti a sostegno dei 60 comuni in ginocchio per il ciclone Cleopatra

Dieci giorni di solidarietà.

Dal 25 gennaio al 3 febbraio i 180 farmacisti della Rete Farmacisti Preparatori, dislocati in tutta Italia, pensano alle vittime del ciclone Cleopatra che a novembre si è abbattuto sulla Sardegna, devolvendo sul conto corrente ‘Emergenza Sardegna’ del Lions Club International District 108 L. un euro alla vendita di ogni crema trattamento viso a marchio farmacia.

La situazione dei nostri connazionali non ci può lasciare indifferenti – spiega Santo Barreca, farmacista di Milano, uno dei portavoce della Rete Farmacisti Preparatori – E non poteva che essere così. Siamo un gruppo di farmacisti italiani che dedica passione, tempo, impegno, ricerca e risorse per rispondere in maniera completa alle esigenze di salute e benessere di tutti.

Abbiamo a cuore le persone. Per questo ci mettiamo la faccia. Invitiamo la nostra clientela a fare altrettanto perché insieme, si può. La nostra Rete ne è un esempio’.

Per aderire all’iniziativa basta individuare la farmacie che esibiscono in vetrina e sul banco il cartello ‘Rete Farmacisti Preparatori. In collegamento per la Sardegna’.

RETE FARMACISTI PREPARATORI

Dietro l’insegna Rete Farmacisti Preparatori c’è un gruppo di farmacisti italiani in prima linea nel consiglio, nella selezione e nella proposta di prodotti e servizi di alta qualità dedicati alla cura della persona. Insieme i farmacisti della Rete dedicano passione, tempo, impegno, ricerca e risorse per rispondere in maniera completa alle esigenze di salute e benessere di tutti.

La Rete Farmacisti Preparatori nasce molto prima di chiamarsi Rete. Oltre trent’anni fa insieme al Laboratorio Farmacisti Preparatori i farmacisti del gruppo hanno iniziato a sviluppare una gamma di prodotti che porta il loro nome. Ogni formula è il frutto di una condivisione tecnica e scientifica appassionante che ha un obiettivo chiaro: proporre prodotti di ottima qualità a prezzi equi.

Da questa collaborazione professionale e dalla volontà di potenziare i nostri servizi per i cittadini, è nato il progetto Rete Farmacisti Preparatori.

I farmacisti della Rete credono che condividere le loro conoscenze permetta di rispondere meglio alle richieste di benessere di tutti. Con questo spirito, che anima ogni giorno il loro lavoro, sono ‘in collegamento per la tua salute’.

www.retefarmacistipreparatori.it

EXCLUSION DORADO: UN AIUTO PER LA SARDEGNA

Scritto da jit il . Pubblicato in Ambiente, Aziende, Italia

Le immagini e le notizie della catastrofe che ha colpito la Sardegna hanno invaso e commosso i social network. Il primo istinto è chiedersi come aiutare. Ma soprattutto chi.

La mobilitazione di questi ultimi giorni comprende sostegno alle persone ma anche agli animali. Ognuno cerca di offrire il proprio contributo. Nascono gruppi, la solidarietà supera ogni barriera. Abbiamo vissuto la tragedia, grazie a Twitter, praticamente in tempo reale. Ma è il popolo di Facebook ad attivarsi in massa. Il destino vuole che sia stata invitata in una pagina, “Emergenza Sardegna – Animali gli invisibili”: Viviana Amorino e Roberta Cavalieri vogliono aiutare gli amici a 4 zampe che si trovano, anche loro, in estrema difficoltà.

Il primo pensiero è coinvolgere la DORADO EXCLUSION, azienda veneziana produttrice di pet food: la risposta è di quelle che allargano il cuore. La disponibilità è immediata, proprio in queste ore sta partendo una fornitura di cibo per i rifugi più colpiti in Sardegna. La notizia è meravigliosa, colma tutti di gioia, anzi, vista la velocità mediatica del social, molti si interessano affinché, mediante la Dorado Exclusion, si possano effettuare donazioni per aumentare gli aiuti in cibo per i cani e i gatti più sfortunati. In un momento così difficile, la condivisione diventa importante: quanto meraviglioso sarebbe se molte altre aziende italiane ed estere seguissero l’esempio di questi imprenditori illuminati e sensibili, si potrebbero aiutare essere umani e non. Vorrei vedere le pagine dei social network colme di notizie di donazioni!

Essere imprenditori non è solo fare business ma anche avere un cuore grande, che va al di là degli interessi economici, anche e soprattutto con la crisi attuale. La famiglia Rossi della Dorado Exclusion ne è l’esempio più tangibile. Un esempio da seguire.

Per chi volesse fare donazioni tramite Paypal: infoservice@exclusion.it

www.exclusion.it
www.facebook.com/exclusiondorado

Novella Donelli – Ufficio Stampa JIT
0456171550
novella@justintimesrl.it
http://justintimesrl.wordpress.com

Rasciada Club, bassa stagione e alta convenienza per le tue vacanze in Sardegna

Scritto da inpress il . Pubblicato in Italia, Viaggi

Castelsardo (Sassari) – Il Villaggio Rasciada Club di Castelsardo (Sassari) ha pubblicato da qualche giorno sul proprio sito web il programma delle attività primavera/autunno 2014. Il documento contiene tutte le novità, gli appuntamenti e le promozioni imperdibili per chi sogna una vacanza di puro relax in Sardegna, nei periodi meno affollati e più tranquilli dell’anno.

Per i mesi di maggio, giugno e settembre il Villaggio Rasciada Club propone “un mare di…vacanza e…musica” a prezzi convenientissimi. Senza rinunciare per questo al divertimento e ai comfort che da oltre trent’anni contraddistinguono Rasciada Club.

Anche in bassa stagione, infatti, il divertimento è di casa al Rasciada Club, che propone un calendario con appuntamenti di qualità. Per gli amanti del folklore e delle tradizioni popolari, il Villaggio propone un soggiorno di una settimana più un’escursione a Sassari in occasione della celebre Cavalcata Sarda (14 maggio) a partire da 340,00 €. E in più, appuntamenti musicali “spalmati” tra maggio e settembre, con il “mitico” Santino Rocchetti e la sua chitarra (21 maggio), il cantautore Pino Ferro (28 maggio), la sorprendente Alida Ferrarese (4 giugno), Paolo Tarantino (3 settembre), il sax di Paolo Cozzani (10 settembre), Elena e Castellina Pasi (17 settembre) e la seconda edizione del fortunato spettacolo “Voci in Piazza” con Sabrina ed Enrico Musiani (24 settembre).

Non solo. Il Villaggio Rasciada Club propone interessanti “pacchetti volo” da ogni aeroporto e “pacchetti nave” da Genova, Livorno, Piombino e Civitavecchia per viaggiare senza pensieri e risparmiare sul costo del viaggio.

La struttura sorge su una panoramica terrazza di roccia di fronte al mare incontaminato del Golfo dell’Asinara, immerso in una fitta vegetazione dai colori e dai profumi tipici della macchia mediterranea. Dispone di animazione, discoteche, piscine, bazar, ristoranti, impianti sportivi, miniclub e di un’incantevole spiaggia di sabbia fine e dorata.

Info e contatti
Villaggio Rasciada Club
Località Li Paddimi – Castelsardo (SS)
Web: www.rasciada.it
Tel. 0362/303529-303539 fax 0362/303519,
Mail: info@rasciada.it

Il Dott. Bruno Bassetto incontra l’Onorevole Bersani e parla dei problemi delle Facoltà di Medicina

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Cultura, Istruzione, Salute

Incontro molto gradito quello fatto dal Dott. Bruno Bassetto in Sardegna dove ha potuto conoscere l’Onorevole Bersani. Bassetto, rinomato chirurgo estetico e plastico conosciuto in tutto il Veneto e il Trentino, ha potuto conversare con Bersani in merito al problema del numero chiuso nelle Facoltà di Medicina e del fatto che l’esame di ammissione non permette di valutare la preparazione reale dei ragazzi o la loro attitudine a diventare dei bravi medici.  Bassetto infatti afferma “Se il Governo non interviene a modificare la legge o togliere il numero chiuso, ci troveremo con un numero di medici insufficiente per i prossimi anni”.

L’Onorevole Bersani, in pieno accordo con le osservazioni del noto chirurgo veneto, gli ha confidato di auspicare, in un futuro prossimo, all’applicazione del metodo inglese che permette ai cittadini inglesi il libero accesso alla Facoltà di Medicina per il primo anno alla fine del quale sostengono un esame di ammissione agli anni successivi. Bassetto spiega “Questo mi sembra un metodo molto più consono per valutare la preparazione e l’attitudine dei candidati ad entrare in facoltà del genere” e aggiunge “ Sono rimasto positivamente colpito dal fatto che l’On. Bersani fosse senza scorta, come un comune cittadino in vacanza e che abbia potuto darmi ascolto così serenamente e assicurarmi che avrebbe portato il problema al Ministro dell’Istruzione e della Ricerca Carrozza”.

Il Dott. Bassetto è un punto di riferimento autorevole in campo medico e ha consolidato la sua posizione attraverso anni di intensa formazione pratica e teorica in Italia e all’estero. Finora, vanta più di 5000 pazienti e opera principalmente tra Veneto e Trentino. La sua perla è la Clinica sanitaria Marostica Salus da lui fondata e diretta, con sede a Marostica (VI), dove ha creato una rete assistenziale specialistica modernizzata e di assoluta affidabilità.