Posts Tagged ‘Salvo Nugnes’

Agenzia Promoter: emozionante conferenza di Alviero Martini nel carcere di Milano Bollate organizzata da Salvo Nugnes

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Comunicati Stampa

La Sala Teatro II Casa di Reclusione di Milano Bollate ha ospitato l’emozionante conferenza “Un sogno. Il mondo in valigia” del noto stilista Alviero Martini, organizzata dal manager Salvo Nugnes Direttore di Agenzia Promoter e Promoter Arte. L’evento si è svolto dinanzi ai detenuti e alle detenute, con la partecipazione di illustri personalità istituzionali tra cui il Direttore del carcere Massimo Parisi, il provveditore della Regione Lombardia Aldo Fabozzi, il Vice Capo dipartimento Luigi Pagano, che hanno affiancato Martini in qualità di relatori insieme a Salvo Nugnes.

Martini, rinomato esponente dell’eccellenza della moda italiana nel mondo, ha parlato e raccontato in un dialogo aperto le sue vicende personali e professionali partendo dalle origini fino ai giorni attuali.

Nato vicino a Cuneo da una famiglia di contadini inizia presto a lavorare per dare un concreto supporto economico in casa, facendo molteplici mestieri. Da garzone di sartoria impara a disegnare, tagliare, cucire. Poi durante l’allestimento di una vetrina ritaglia e incolla su una vecchia valigia una carta geografica vintage acquistata in Russia, realizzando un’idea geniale che aveva in serbo da molti anni e inventa il famoso marchio “Prima classe“. La sua vita è un’avventura e una sfida continua guidata dalla determinazione e dall’entusiasmo inesauribile, nell’intento di offrire sempre creazioni speciali e uniche nel loro genere e rendere esclusivo ed inconfondibile lo stile di chi le indossa.

 

La Milano Art Gallery presenta “Panta Rei” di Alessandra Turolli in mostra dal 27 giugno al 15 luglio 2013

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Comunicati Stampa, Cultura

La mostra personale “Panta Rei” dell’eclettica Alessandra Turolli si terrà dal 27 Giugno al 15 Luglio 2013, nello storico contesto della “Milano Art Gallery – Spazio Culturale” in via Alessi 11 a Milano, con l’organizzazione del manager Salvo Nugnes, Direttore di Promoter Arte. L’inaugurazione è prevista per Giovedì 27 Giugno alle ore 18.00 ad ingresso libero.

Il “Panta Rei” delle opere della Turolli si ispira alla teoria filosofica di Eraclito, riferita al “Panta Rei” del mondo e dell’Universo cosmico nel loro continuo divenire evolutivo, nell’eterno fluire dei mutamenti e delle trasformazioni. Colore e materia creano un sinergico connubio e generano una tridimensionalità dello spazio sulla tela in una suggestiva dimensione di dinamismo temporale tra passato, presente, storia e memoria in cui tutto tende e si protende in un virtuale percorso esistenziale di intense riflessioni interiori e di risveglio dei sensi e delle percezioni emozionali. L’espressione stilistica della Turolli è improntata all’uso dell’elemento materico in una costante ricerca di sviluppo e definizione, con risultati di notevole impatto estetico e di straordinario contenuto sostanziale. L’essenza della sua pittura dimostra sensibilità e maturità artistica, capacità di bilanciare sintesi e forza esecutiva, libertà e costruzione, realtà e rappresentazioni rarefatte e sognanti immerse in una visione onirica, che offre all’osservatore momenti di vera poesia e autentico lirismo dell’arte. Attraverso questo sapiente ed energico lavoro si compone una narrazione ancestrale, che trasporta in un’atmosfera primordiale.

La Turolli dice “Prediligo dipingere di notte, quando il tempo scorre senza interruzioni e sembra più lungo. È fondamentale imparare ad ascoltarsi, essere accogliente verso altre realtà, che affiorano dalla testa, dal cuore, dalla pelle. Il flusso emotivo e quello pittorico sono speculari. Istinto e volontà prima, conoscenza dopo. Il corpo è totalmente coinvolto sulla tela, che è stesa a terra per essere dentro l’opera, dare forma alla materia con la propria impronta, umanizzarla con il potere suggestivo, ipnotico del colore, del segno, del tratto guidato dalle pulsioni dell’anima“.

PROMOTER ARTE: GABRIELE CONTINI E LA SUA ESPRESSIONE ARTISTICA DI ALLEGORICA SACRALITÀ

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Comunicati Stampa, Cultura

Gabriele Contini è un poliedrico esponente di spicco dell’espressione artistica contemporanea, con un percorso di ricerca e sperimentazione stilistica eterogeneo e di notevole interesse. Numerosi i suoi estimatori, incantati dall’originale allegoria religiosa insita nelle sue opere, con una rievocazione personalizzata e sui generis della dimensione del tema sacro assolutamente inedita e di sorprendente impatto visivo ed emozionale.

Molto significative le performance creative riguardanti il rapporto tra il gesto, il corpo e la simbologia sacrale ispirata al cristianesimo. Contini spiega “il corpo funge da strumento veicolare che trasporta virtualmente il destino e la sofferenza umana e nel contempo manifesta la volontà di superare e oltrepassare tale condizione per trovare rifugio in un atto ludico e giocoso da cui affiora il senso di relatività delle immagini riprodotte. L’elemento ludico-giocoso diventa quindi l’emblema simbolo dello scavalcamento di tale sofferenza“.

Attraverso queste suggestive rappresentazioni in chiave metaforica l’artista riesce a scavare e penetrare in profondità nei meccanismi rituali religiosi portando una prospettiva di interpretazione innovativa dove la commistione dei messaggi subliminali lascia trapelare appieno la sua eclettica personalità. C’è il desiderio di stimolare i fruitori a recepire ed accogliere un linguaggio corporale in cui apparenza ed essenza si coniugano in armonioso equilibrio, recuperando le antiche tradizioni sulla fede, rivisitandole e rendendole più attuali per riproporle come dono di cui fare prezioso tesoro. Contini ci offre nuove prospettive di riflessione sull’allegoria della vita nel cammino della religiosità.

AGENZIA PROMOTER: LA “MILANO ART GALLERY” ACCOGLIE CON AMPI CONSENSI LA MOSTRA DI ANTONELLA STALTARI

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Comunicati Stampa, Cultura

È stata inaugurata con ampio consenso la mostra personale “Sogni di carta” di Antonella Staltari presso la storica “Milano Art Gallery Spazio Culturale” in via Alessi n. 11, a Milano, con l’organizzazione del manager Salvo Nugnes, Direttore di Promoter Arte. L’esposizione si tiene dal 17 al 31 Maggio 2013 con ingresso libero.

Durante il vernissage del 17 Maggio, la Staltari ha ricevuto grandi elogi ed apprezzamenti da parte del noto scrittore noir e popolare volto televisivo Andrea Pinketts che è stato particolarmente colpito dall’innato estro creativo e dalla notevole fantasia ispiratrice espressa nella rappresentazione delle mongolfiere, simbolo per antonomasia della ricerca stilistica dell’artista. La Staltari ne ha tratto un interessante libro intitolato proprio “Sogni di carta” in cui ne evoca la suggestiva magia e la valenza simbolica del mezzo di spostamento con antiche radici d’origine scandite dal trascorrere del tempo. Le mongolfiere riprodotte generano significative interpretazioni metaforiche e allegoriche e sono l’emblema di un viaggio virtuale tra sogno e realtà che diventa un cammino esistenziale come una finestra che si affaccia e resta sempre aperta e proiettata su nuovi orizzonti e nuovi traguardi da raggiungere, sul mondo circostante e su noi stessi per stimolare profonde riflessioni sull’ambiente, sulla società, sulle relazioni collettive e sui rapporti interpersonali. Inoltre, costituisce un veicolo non inquinante e a basso consumo.

Il messaggio etico sociale contro il degrado ambientale e il consumismo sfrenato emerge prorompente nelle creazioni elaborate attraverso il riciclo sapiente di materie e materiali di scarto, quelli banalmente considerati dei rifiuti da eliminare e smaltire che, vengono recuperati, rigenerati, riassemblati, riplasmati ed assurgono a nuove forme di vita, acquisendo una dimensione di sorprendente impatto emozionale. Scaturisce tutta la caparbia tenacia della Staltari che da sempre persegue questa campagna di sensibilizzazione verso l’opinione pubblica. Una “Mary Poppins dell’arte” che con radicata determinazione in una visione onirica di poetico lirismo ci sussurra preziosi pensieri di lungimirante saggezza.

AGENZIA PROMOTER: OFFELLERIA TACCHINARDI E ROBERTO BERTAZZON IN SODALIZIO AL GIRO D’ITALIA NELLA TAPPA DI CA’ DEL POGGIO

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Ciclismo, Comunicati Stampa, Gastronomia e Cucina, Sport

La tappa di “Ca’ del Poggio” della famosa gara ciclistica del “Giro d’Italia” ha visto nascere una positiva sinergia collaborativa con la storica azienda lodigiana “Offelleria Tacchinardi” che, dal 1805 è simbolo di alta tradizione dolciaria e pasticcera e rappresenta un’eccellenza del “Made in Italy” con prodotti conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo.

Nell’occasione il maestro Roberto Bertazzon ha presentato in anteprima esclusiva la scultura “Il muro di Ca’ del Poggio” ispirata proprio alla tipologia peculiare del percorso, considerato talmente difficile da affrontare da meritarsi la definizione di “muro” ed essere annoverato tra le sfide più ardue e impegnative. Bertazzon di recente ha allestito un’importante mostra personale, organizzata dal manager Salvo Nugnes, Direttore di Promoter Arte, nel contesto della “Milano Art Gallery Spazio Culturale” in via Alessi n. 11, a Milano, ricevendo ottimi riscontri di pubblico e di critica. Tre le originali opere esposte anche quelle raffiguranti nove tipologie di alberi in via di estinzione allo scopo di spronare e sensibilizzare la collettività, affinché tutti possano dare il loro contributo concreto alla giusta causa e favorire una nuova presa di coscienza sociale su un tema così rilevante per l’intera umanità. In totale sono stati realizzati novanta esemplari catalogati e numerati.

Il poliedrico Bertazzon ha compreso che, nel confronto con il variegato panorama artistico, in un periodo di Babele dei linguaggi e dilagante globalità non serve ne imitare ne emulare, ma bisogna ricavarsi una nicchia personale per poter comunicare e rendere inconfondibile ed immediatamente riconoscibile la propria dimensione stilistica.

Tiziana Polimeno, amministratore delegato di Offelleria Tacchinardi dice “È proprio grazie alla presenza del maestro Roberto Bertazzon che dobbiamo la nostra adesione a questa prestigiosa manifestazione simbolo dell’amore per lo sport e della voglia di aggregazione e penso sia doveroso ringraziarlo. Il nostro Cuore d’artista vuole rappresentare al meglio l’insieme delle peculiarità territoriali ed ha ottenuto l’approvazione ufficiale dalla Regione Lombardia. Questa è la nostra prima tappa al Giro d’Italia e speriamo di vincere anche le tappe future e continuare il prezioso sodalizio collaborativo“.

A CULTURA MILANO, MINA GREGORI CON SALVO NUGNES DICHIARA “CUREREI LA BIENNALE D’ARTE CON MOLTA GIOIA E PASSIONE”

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Comunicati Stampa, Cultura

“Accetterebbe di curare la prossima Biennale d’Arte a Roma?” “Con molta gioia e passione. Sarebbe per me un grande piacere”. Questa la dichiarazione di Mina Gregori alla domanda del noto manager Salvo Nugnes, relatore della conferenza “Caravaggio e dintorni” presso il prestigioso spazio culturale “Milano Art Gallery” ubicato in via G. Alessi n. 11, a Milano. L’incontro, tenutosi Mercoledì 15 Maggio, fa parte del ricco calendario del Festival Artistico Letterario “Cultura Milano” ideato ed organizzato da Nugnes, Direttore di Agenzia Promoter, che vede la partecipazione di personaggi di spicco come Margherita Hack, Bruno Vespa, Paolo Limiti, Francesco Alberoni e molti altri.

Celebre storica dell’arte, Mina Gregori è considerata la “Signora del Caravaggio” un’esperta di fama mondiale con una vita dedicata allo studio e alla ricerca, una donna che ha percorso un lungo tragitto segnando la nostra evoluzione culturale ed influenzando il nostro modo di assaporare e interpretare i testi e i saggi artistici.

 

Agenzia Promoter – ALESSANDRO MELUZZI PARLA DI “FOLLIE, STORIE DI DELITTI E CASTIGHI” ALL’UNIVERSITA’ PONTIFICIA SALESIANA

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Celebrità, Cultura, Istruzione, Libri

Il Prof. Alessandro Meluzzi e il Prof. Ezio Risatti, preside SSF Rebaudengo, cureranno gli incontri di “Dialoghi tra Scienza e Fede” del ciclo “I Martedì culturali dell’Unireba” che si terranno il 21 e il 28 Maggio 2013, alle ore 18.00, presso la Facoltà di Scienze dell’Educazione dell’Università Pontificia Salesiana, di Torino.

Martedì 28, nel contesto dell’Aula Don Bosco, in Piazza Conti di Rebaudengo n. 22, il noto psichiatra, psicoterapeuta, nonché diacono cattolico e criminologo in trasmissioni televisive come “Quarto Grado” presenterà il suo successo letterario “Follie, storie di delitti e castighi”. Un libro che vuole far riflettere sulla psicologia e l’antropologia del “male” basandosi su fatti di cronaca nera, realmente accaduti, per andare a fondo nell’animo umano, per scoprire le sue emozioni e motivazioni, spesso oscure e misteriose. Uno spunto per meditare e per ridare Speranza all’Uomo, da sempre al centro tra Luce e Buio. Meluzzi recentemente è stato ospite anche presso lo Spazio Culturale “Milano Art Gallery” per parlare dell’uomo, della società e della famiglia, in occasione del Festival Artistico Letterario “Cultura Milano.it” ideato ed organizzato dal manager Salvo Nugnes, Direttore di Agenzia Promoter, allo scopo di rendere la cultura accessibile a tutti, coinvolgendo personalità di spicco come Bruno Vespa, Paolo Limiti, Margherita Hack, Francesco Alberoni, Vittorio Sgarbi, Silvana Giacobini e molti altri.

Sempre il 28 Maggio, il Prof. Luciano Garofalo, Generale dei Carabinieri ed Ex Comandante del Ris di Parma, nonché coordinatore – docente di “Tecniche d’indagine, della sicurezza e criminologia” presso l’Università degli Studi Niccolò Cusano, parlerà di femminicidio, stalking e violenza sulle donne in Italia, spiegando il loro significato e metodi di difesa, presentando il suo libro “I labirinti del male”. Il 21 Maggio invece, Paolo Merlo, docente ordinario di teologia morale all’Università Pontificia Salesiana, spiegherà il volume “Fondamenti e temi di bioteca”. Gli incontri sono ad ingresso libero.

AGENZIA PROMOTER: IL MAESTRO GIORGIO ALBERTAZZI DEDICA UNO STREPITOSO RECITAL ALLA SUA AMATA FIRENZE

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura, Fotografia

Il mitico Giorgio Albertazzi ha creato ad hoc un nuovo recital dedicato alla sua amata Firenze, che è stato presentato in anteprima Giovedì 9 Maggio alle ore 21.00 nel celebre Teatro Verdi sito nel capoluogo toscano. Inoltre, c’è già trepidante attesa per la prestigiosa mostra fotografica organizzata dal manager Salvo Nugnes, Direttore di Agenzia Promoter ePromoter Arte, per celebrare proprio il compleanno del grande Maestro, che il 20 Agosto festeggia i novant’anni. Lo straordinario evento si terrà il 25 Agosto prossimo nell’esclusivo contesto della “Milano Art Gallery Spazio Culturale” in via Alessi 11 a Milano.

Albertazzi rivela emozionato parlando di Firenze “Per me questa città è l’adolescenza della vita, il tempo della crescita, la pienezza. Io appartengo alla schiera dei fuggiaschi dalla più bella città del mondo in giro qua e là, esule, zingaro, il cui cuore sempre per i luoghi e le persone che, mi legano a lei e agli anni di vita trascorsi“.

Il 9 Maggio, oltre ad essere una stata una serata di eccelso spettacolo, ha anche avuto un importante risvolto solidale, poiché le donazioni e i proventi derivanti dalla vendita dei biglietti sono stati devoluti a due iniziative benefiche di rilievo: il progetto “New Renaissance Patronage Fund” che, permette di fornire borse di studio per i giovani talenti italiani e americani e i progetti di lotta alla povertà sostenuti dalla campagna “Coltiva. Il cibo. La vita. Il pianeta“.

La performance di Albertazzi è stata una sorta di dedica d’amore, raccontando aneddoti, rivivendo emozioni, rimembrando D’Annunzio e Dante, accompagnato da un suggestivo sottofondo di musiche live al pianoforte eseguite da Antonio Artese.

ELENA GOLLINI COORDINA LA CONFERENZA DI PAOLO LIMITI ALLA MILANO ART GALLERY

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Comunicati Stampa

Recentemente un caloroso ed interessato pubblico ha accolto il grande Paolo Limiti a Milano, che ha tenuto un’interessante conferenza autobiografica, presso lo Spazio Culturale “Milano Art Gallery” situato nel cuore del centro storico, in via G. Alessi n. 11.

L’incontro, che fa parte del ricco calendario del Festival Artistico Letterario “Cultura Milano.it” è stato coordinato dalla curatrice di eventi, Elena Gollini, che collabora da diversi anni con la prestigiosa galleria e con Salvo Nugnes, Direttore di Agenzia Promoter e organizzatore del Festival di successo, che prevede cicli di conferenze ed incontri letterari con ospiti illustri del calibro di Margherita Hack, Bruno Vespa, Umberto Veronesi, Francesco Alberoni, Paolo Limiti, Silvana Giacobini e molti altri.

 

 

ELENA GOLLINI, COLLABORATRICE DEL FESTIVAL ARTISTICO LETTERARIO “CULTURA MILANO.IT”

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Comunicati Stampa

Sono già diversi anni che la nota curatrice Elena Gollini, collabora alla realizzazione di “Cultura Milano.it” il Festival Artistico Letterario, ideato ed organizzato da Salvo Nugnes, Direttore di Agenzia Promoter con lo scopo di rendere la cultura accessibile a tutti.

La Dott.ssa Gollini, oltre a dare il suo prezioso e fondamentale contributo durante la predisposizione dei preparativi, tra i quali il contatto con gli illustri ospiti, è presente attivamente ad ogni appuntamento del noto Festival, che consiste in cicli di conferenze ed incontri letterari, ad ingresso libero, che coinvolgono personalità di spicco del mondo della cultura, dell’imprenditoria e dello spettacolo. Si parla di nomi del calibro di Bruno Vespa, Margherita Hack, Vittorio Sgarbi, Paolo Limiti, Umberto Veronesi, Francesco Alberoni, Silvana Giacobini e molti altri.

Le conferenze del Festival, coordinate da Elena Gollini, continuano ad accogliere un vasto numero di persone, che ad ogni evento, hanno l’occasione di entrare in contatto diretto e relazionarsi con questi personaggi, che durante gli incontri, si raccontano, senza barriere né filtri, nella sfera lavorativa e privata, creando un vivace e coinvolgente dibattito con i presenti, interagendo e rispondendo alle loro domande.