Posts Tagged ‘promoter arte’

Promoter Arte: la pittura di Emanuela Corbellini commentata da Vittorio Sgarbi

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

La produzione pittorica di Emenuela Corbellini è racchiusa dentro il catalogo dal titolo “Vocazione artistica” pubblicato da Promoter Arte, diretta dal manager della cultura Salvo Nugnes. A commentare l’intensa ispirazione creativa, che guida la pittrice nel suo dinamico percorso, anche il Professor Vittorio Sgarbi, che ha espresso delle interessanti riflessioni, contenute dentro il prestigioso volume.

In particolare, ha sottolineato “il messaggio alla base della pittura della lodigiana Emanuela Corbellini, è semplice ed in linea con tutta una tradizione della storia dell’arte: la bellezza sta nell’immensità e nella varietà sterminata della natura, ogni nostro autentico piacere può derivare solo dalla sua contemplazione, non bisogna inventarsi altro”.

E ha proseguito spiegando “l’artista fornisce risposte oneste ed esaurienti, adottando un linguaggio commisurato alla semplicità del messaggio comunicato, una tecnica anche grezza nella stesura per sovrapposizioni, secondo il modello espressionistico, ma determinata a cavare stile di vitalità primordiale dalla materia grassa che manipola, in traslato corrispondente a quella della natura. È su questa vitalità panica, che imbastisce le sue piccole liriche dipinte, chiedendoci di coglierla e di farla nostra, di godercela come forza imprescindibile della nostra esistenza, senza fare troppo caso se il mondo in cui viene manifestata non rispetta la grammatica più ortodossa. E’ l’ingenuità perduta della franchezza d’animo la strada obbligata della soddisfazione interiore, – ci dice la Corbellini – sta a noi volerla recuperare”.

Cantafestivalgiro new generation 2016 l’icona musicale

Scritto da enrico raffagnino il . Pubblicato in Locale, Musica, Spettacolo

Cantafestivalgiro new generation 2016 l’icona musicale ritorna per la ventesima volta per un nuovo travolgente show dedicato interamente alla musica,Un’alchimia unica che porta innanzitutto la firma inconfondibile di Mario Serafino per la regia e la produzione,lo show musicale ha in programma di rimanere per lungo termine e si è posta l’obiettivo di diventare il più grande festival show musicale in Italia nei prossimi tre anni.
Tantissime le novità presenti quest’anno, dall’introduzione alla conduzione di Daniele Spizzico, Elena Presti e Sonia Maglione,scelta necessaria per poter ampliare l’offerta artistica ed il parco utenti, ad un MainStage ulteriormente sviluppato e ricco di nuovi effetti speciali e scenografici registrati negli studi televisivi SKY.Dodici puntate di pura follia e divertimento che andranno in onda in oltre 250 emittenti in digitale terrestre e piattaforma SKy su tutto il territorio nazionale ed’estero a partire da Giugno 2016.

Quest’anno tra i tanti artisti ci saranno: Tony Esposito,Umberto Napolitano, Franco Dani,Milk and Coffèe, Mimmo Cavallo, Nick Luciani, Alex Damiani, Stefano Artiaco, Roberto Serafini, Piotta, Cecile N.E.G.R.A, Romans, Armonium,Mino Cassano, Paolo Barabani, Gianni Nazzaro,Gianfranco Caliendo, Caro Francesco Valentino, Nadia Erbolini, e tanti altri a sorpresa.

Come sempre Non mancheranno le novità del panorama delle nuove proposte della musica Italiana e straniera come: Nadia e Francesco,Savio De Martino, Maximo, Franco Raciti, Elisa Modica, Daniela Cavallaro, Salvo Greco, Sabby del Core, Maria Gallo, Vera Fuselli, Pietro Bicezio, Santiago Gimenez Salvador, Max Lago, Matteo Merlotti, Broken Frames Band.Vittorio Reale, i diretti interessati, Charleston orchestra.

Non mancheranno le follie degli inviati speciali Kristian Paoloni, Chicco Coci,Laila Consoli, Federico Saliola.
La coreografia viene affidata a Rocco Greco e il suo corpo di ballo,che faranno di cornice allo show, La band che accompagnera tutti gli artisti con a capo il maestro Gianni Gandi al pianoforte, Samuele Bombace alle percussioni, Jessica Casula alle chitarre, e tanti altri musicisti di prestigio. non mancheranno tocchi di magia con il psicomago Carlo Fox.

Il palco è a dir poco affollato verra coordinato da Gianluca Cuscione, un ringraziamento va ai Consulenti musicali, Montatori, Operatori di ripresa, ispettore di produzione, Scenografi,Tecnici della produzione, truccatori e parrucchieri. Un ringraziamento speciale a canale Italia cantando ballando, sky 821 e Italia Mia, e tutte le 250 emittenti televisive che hanno aderito al progetto e manderanno in onda il format cantafestivalgiro new generation 2016 in prima serata + repliche.

La “Milano Art Gallery” ospita le opere di Toni Zarpellon in una mostra promossa da Promoter Arte

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Si intitola “Il fiore dell’arte” la nuova mostra d’arte dell’affermato pittore bassanese Toni Zarpellon, ospitata all’interno della storica galleria “Milano Art Gallery”. La galleria, situata in via G. Alessi, 11, alla fine di Corso Genova, nel cuore di Milano, è anche sede del Festival Artistico Letterario Cultura Milano, che ha accolto personalità quali Mogol, Veronesi, Chiambretti, Sgarbi e anche l’indimenticabile Margherita Hack. La mostra di Toni Zarpellon resterà in loco dal 10 al 27 aprile 2015, con vernissage inaugurale previsto in data venerdì 10 aprile 2015 alle ore 18.00. La direzione organizzativa dell’evento è del manager della cultura Salvo Nugnes, direttore di “Promoter Arte”.

Zarpellon è un artista in costante sperimentazione, sa creare opere essenziali e sempre originali, che riescono a catturare l’attenzione dell’osservatore e a trasportarlo in un viaggio virtuale, al di là dell’apparenza e verso una dimensione metafisica, un universo parallelo che interpreta la realtà sotto una nuova chiave introspettiva e psicologica, che ci trasmette quasi in maniera tangibile il disagio interiore dell’umanità.

Lo stesso Zarpellon parla così del suo modo di fare arte: “Io concepisco l’arte e il mio percorso artistico come un cammino di rinascita, con una scoperta di una spiritualità e fisica per ridare il senso alla realtà circostante. Il senso di vuoto e la mancanza di consapevolezza della realtà sono legati alla struttura e allo spazio mentale, nei quali deve essere ristabilito un equilibrio di armoniosa rinascita, seppur con tutte le inquietudini e i disagi interiori presenti”.

Emozionanti creazioni pittoriche nel nuovo catalogo di Nino Perrone edito da Promoter Arte

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Si presenta come un corposo volume in stile opera antologica completa il nuovo catalogo del maestro Nino Perrone, che a breve uscirà su pubblicazione di Promoter Arte, nota azienda specializzata in arte, editoria e comunicazione e nel quale è inserito un interessante testo critico scritto da Vittorio Sgarbi, a integrazione descrittiva della variegata carrellata di immagini sulle emozionanti creazioni pittoriche, realizzate nei tanti anni di onorata carriera artistica.

Perrone di recente ha partecipato alla grande mostra di “Spoleto incontra Venezia” curata da Sgarbi ricevendo positivi riscontri di apprezzamento. Vanta al suo attivo una formazione didattica ad alto livello. Ha esposto in importanti contesti ricevendo svariati premi e riconoscimenti di prestigio. Si cimenta sia nell’ambito del realismo figurativo sia nello stile astratto informale, di matrice espressionista e concettuale. Elemento dominante della sua certosina e doviziosa ricerca, sempre in crescente evoluzione sperimentale, è il colore nelle sue molteplici declinazioni di toni e sfumature. La tavolozza cromatica è ricca e articolata e viene concepita come prezioso strumento comunicativo, che gli consente di imprimere sulle tele quell’intenso corollario di sentimenti e suggestioni emotive, che prendono forma e si materializzano virtualmente attraverso le opere.

Nello spiegare le principali fonti ispiratrici di riferimento l’artista dice “Lo studio approfondito del colore, la fusione e l’intreccio delle eterogenee sfumature, sempre ben dosate e calibrate, costituisce un punto nevralgico primario sul quale focalizzo grande cura e precisa metodologia progettuale ed elaborativa, senza mai lasciare nulla alla casuale improvvisazione. Per questo i tempi realizzativi dei miei dipinti variano e si dilatano cronologicamente con una certa ampiezza”.

Sullo stile connotativo e distintivo di Perrone è stato scritto “La sua consolidata maturità espressiva trova la fonte ispiratrice nello sperimentalismo e nell’espressionismo informale. La piena padronanza sulla materia denota l’acquisita esperienza strumentale, che associata all’acuta intuizione ideativa lo orienta verso una forma di pittura enigmatica, accattivante, misteriosa, seducente”.

La nota azienda Promoter arte annuncia l’uscita del nuovo catalogo del famoso artista Luciano Menegazzi

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

In uscita a breve su pubblicazione di Promoter Arte, nota azienda leader nel settore arte, editoria e comunicazione, il nuovo catalogo del maestro d’arte veneziano Luciano Menegazzi, in occasione della mostra che si terrà dall’11 al 31 luglio, presso la storica Milano Art Gallery, situata nel cuore di Milano in via G. Alessi n. 11, con l’organizzazione del manager della cultura Salvo Nugnes, direttore di Promoter Arte e già agente di noti personalità come Vittorio Sgarbi, Francesco Alberoni e l’indimenticabile Margherita Hack‎. All’interno del catalogo un interessante testo critico, redatto dal rinomato scrittore noir ed opinionista mediaset e della trasmissione Mistero su Italia 1 Andrea Pinketts, che fa da preambolo alla suggestiva serie di immagini pittoriche, tratte dalla sua vasta produzione artistica. Inoltre, sono inseriti i testi del Dott. Nugnes e della Dott.ssa Elena Gollini, nota curatrice d’arte e giornalista, che da anni collabora con affermati artisti contemporanei, nonché con la Biennale di Venezia e affianca il Prof. Vittorio Sgarbi nella curatela delle mostre “Spoleto Arte” nel contesto del Festival dei Due Mondi.

Menegazzi, formatosi prima all’Istituto dei Carmini e poi all’Accademia di Belle Arti di Venezia, ha partecipato a numerose e importanti mostre, sia in Italia che all’estero, ed ha ricevuto numerosi premi e apprezzamenti per l’estrosità, la fantasia e la caratteristica resa del colore, che contraddistinguono le sue opere.

Soggetto ricorrente dei suoi dipinti è l’amata Venezia, che l’artista desidera rendere unica agli occhi di tutti. Con questo scopo, le sue ultime opere sono contraddistinte da un “astrattismo lirico” in completa provocazione con la città. Inoltre, Menegazzi crea svariati dipinti con specchi come supporto, al fine di conferire una maggiore trasparenza e luminosità alla città natale, che in una delle sue tante opere l’artista definisce “la città della luce”. Infatti il Maestro afferma: “La bellezza di Venezia è fatta soprattutto di colore, e il colore è luce, e la luce è la vita stessa”.

Rilevante per la formazione dell’artista risulta il contatto con maestri quali Tonello, Dinon, Saetti, Santomaso, Giovanni Poli e Mario de Luigi, nonché la grande amicizia con il letterato e critico d’arte Bruno Rosada.

Riscoprire l’arte attraverso la prima edizione della Biennale Milano con l’organizzazione di Promoter Arte

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Il cosmopolita capoluogo lombardo ospiterà l’attesissima prima edizione dell’innovativa esposizione d’arte internazionale: Biennale Milano. Essa si terrà, a breve, in una location d’eccezione, con l’organizzazione di Promoter Arte, affermata società specializzata in mostre, editoria e comunicazione.

L’idea di una Biennale a Milano analoga a quella di Venezia è del manager produttore Salvo Nugnes che ha dichiarato: “Milano è sempre stata molto recettiva, sensibile e pronta ad accogliere nuove situazioni. In più, è una città dove svolgo già diverse attività connesse al mondo dell’arte e della cultura, dunque la ritengo ottima come sede ospitante per un evento come la Biennale” La passione e la voglia di generare un appuntamento artistico-culturale atto a promuovere l’arte, a superare le difficoltà, a unire diversi stili e idee è quello che muove Promoter Arte a realizzare un evento culturale di portata internazionale. La grande manifestazione accoglierà quindi l’arte in tutte le sue forme quali la pittura, la scultura, la fotografia, la video-arte e molte altre, comprese quelle più innovative. Le straordinarie opere giungeranno da talentuosi artisti provenienti da tutto il mondo.

Biennale Milano cercherà di andare oltre alla semplice mostra. Sarà luogo di confronto, di valorizzazione di ogni artista, che si sentirà totalmente libero di potersi esprimere trasmettendo ogni emozione attraverso l’originalità delle sue creazioni. La pregiata iniziativa sarà inoltre luogo d’incontro di numerosi curatori, grandi critici e studiosi d’arte specializzati, di fama mondiale che arricchiranno l’importante evento.

La raffinata artista Grazia Massa esporrà i suoi quadri cromatici nelle sale dello storico Palazzo Leti Sansi, in occasione delle prestigiose mostre di Spoleto Arte

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

È prossimo l’inizio delle straordinarie mostre di “Spoleto Arte” curate dal professor Vittorio Sgarbi e organizzate dal manager Salvo Nugnes, previste dal 27 giugno al 24 luglio, all’interno dello storico palazzo Leti Sansi, situato in Piazza del Mercato, nel cuore di Spoleto. In esposizione anche le cromatiche geometrie pittoriche di Grazia Massa.

La Massa, fin da giovane età ha sentito l’esigenza di esprimere i suoi sentimenti attraverso l’arte. Le tematiche affrontate negli anni di formazione sono varie: paesaggi en plein air, nature morte, figurative con una particolare attenzione alla figura umana. Le tecniche usate sono varie: acquerello, olio, tempere, pigmenti vinilici, a fresco, gouaches, smalti. Successivamente passa all’astratto di matrice concettuale, dove esterna emozioni e sensazioni tramite il colore, dipingendo forme semplici, segni ed elementi della geometria, linee pulite ed essenziali.

Nei quadri si individuano percorsi, che si intrecciano, si fondono, si interrompono, cercano di uscire dagli spazi predefiniti, lasciando stupito e quasi attonito l’osservatore, che nel contempo è invogliato a cogliere nell’intricata tortuosità il proprio cammino esistenziale, talvolta bruscamente bloccato da forzature e costrizioni esterne. Queste rappresentazioni riconducono ad un piano di profonda realtà interiore, lasciando trapelare significati e messaggi rivolti al fruitore.

Connotazione qualitativa molto rilevante, delineabile nelle opere astratte, è la non ripetitività di se stessa, poiché l’artista rinnova ogni volta le componenti segniche e materiche delle sfumature e tonalità utilizzate con fantasiosa capacità di rigenerazione. Ogni raffigurazione non è un discorso finito e concluso a se’ stante, ma si ricongiunge ad una visione ampia e aperta, seppur contenuta in una concezione di unicità ed esclusività elaborativa e progettuale.

La pittrice commenta “le opere della mia ricerca artistica sono un transito, un passaggio. Ogni fruitore può cercare di scoprire il proprio percorso di vita, avvicinarsi ai quadri e attraverso un’osservazione partecipe e consapevole, può individuare il suo percorso più congeniale, sintonizzandosi sui pensieri e con lo sguardo seguendo la strada, sulla sequenza virtuale immaginaria, che risulta più vicina e affine al suo modo di essere, all’ego introspettivo più intimo. In sintesi, questo è il processo, che mi ha stimolato nell’approccio all’astrattismo e che desidero condividere”.

Prosegue sottolineando “quali e quanti percorsi riusciamo a compiere nella nostra esistenza? Quante volte abbiamo sbagliato strada o direzione e abbiamo dovuto cambiare direzione e orientamento, per poterci ritrovare in pace con noi stessi? Non c’è vita, che non sia tortuosamente vissuta e, che non abbia dato l’opportunità di creare occasioni e tappe -nodali- che hanno segnato per sempre il nostro cammino. Con i miei lavori desidero focalizzare l’essenza primaria del nostro vivere, affinchè ne comprendiamo l’importanza e l’incidenza sostanziale, con sensibile e ispirata propensione”.

La sofisticata artista Simona de Maira esporrà i suoi quadri a Spoleto Arte

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Nell’esclusivo contesto della mostre di “Spoleto Arte” curate dal professor Vittorio Sgarbi e organizzate dal manager Salvo Nugnes di Promoter Arte, saranno esposti i raffinati dipinti di Simona De Maira. Il prestigioso evento si terrà dal 27 Giugno al 24 Luglio 2014, all’interno dello storico Palazzo Leti Sansi, in Piazza del Mercato, zona nevralgica e assai suggestiva nel cuore di Spoleto.

La De Maira concepisce l’arte come espressione interiore di ogni individuo e spiega “È il pensiero, che si fa colore, sono le emozioni, che prendono forma“. La talentuosa artista coniuga la sapiente abilità strumentale e la prorompente energia creativa, generando creazioni, che fondono armoniosamente eleganza, solidità, sinuosità, resistenza e finezza. Nelle raffigurazioni e nei soggetti riprodotti, viene rievocata la metafora simbolica della forza vitale, che si manifesta attraverso le forme più tenui e la bellezza più delicata.

Il materiale utilizzato è eterogeneo: cartone, legno, plastica, vetroresina, materie metalliche, rame, dimostrando di saper sfruttare qualunque elemento, con duttile versatilità e geniale fantasia. C’è un recupero dell’essenza primordiale per trasmettere un messaggio mediatico, da condividere con il fruitore, legato ad un intenso percorso interiore portato avanti con fervida determinazione, ferma consapevolezza e radicata passione.

Dall’accurata ricerca stilistica della De Maira scaturiscono opere vivaci, piene di colore, un inno all’espressione pittorica come fonte inesauribile e incontenibile, da cui l’animo umano può trarre un fondamentale e indispensabile beneficio.

 

LE TERRE DI SICILIA ESPOSTE NELLE PRESTIGIOSE MOSTRE DI “SPOLETO ARTE” GRAZIE AI QUADRI DI GIUSEPPE OLIVA

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Nel prestigioso contesto delle mostre di “Spoleto Arte” curate da Vittorio Sgarbi sarà possibile ammirare l’arte pittorica di Giuseppe Oliva, selezionato per partecipare all’importante iniziativa con una serie di opere di forte impatto emozionale. “Spoleto Arte” organizzato dal manager Salvo Nugnes di Promoter Arte, si terrà dal 27 Giugno al 24 Luglio. La location ospitante designata è il rinomato Palazzo Leti Sansi, ubicato nel centro storico spoletino, in posizione centralissima.

Il percorso di Oliva, uomo e artista, ripercorre il radicato legame rievocativo nel prezioso ricordo dei paradisi marini puri e incontaminati, ambienti incantevoli dalle magiche atmosfere, che costituiscono la raffigurazione con una componente di poetico lirismo dei paesaggi dell’anima, connessi alla profonda passione e all’amore viscerale per la sua terra nativa, l’adorata Sicilia.

Oliva recupera con la mente vivaci spunti di riflessione esistenziale, appartenenti al variegato cammino della memoria impresso sulle tele. Ogni dettaglio minimale, ogni particolare minuzioso diventano parte integrante fondamentale di un tutto unitario e omogeneo, nel quale il microcosmo si trasforma in macrocosmo e viceversa, fondendosi nell’equilibrata commistione tra la corposità della materia e l’armonioso intreccio delle sfumature e tonalità cromatiche, sapientemente dosate. L’effetto riprodotto assume una connotazione davvero suggestiva e stimolante, alimentando il patos emozionale dell’osservatore, che viene trasportato in una dimensione spirituale di meditazione quasi contemplativa.

Emerge l’accorato messaggio etico-sociale in riferimento al rispetto per la natura e il mondo circostante, che Oliva esprime come un significativo appello collettivo a tutelare e proteggere al meglio l’inestimabile patrimonio ambientale e paesaggistico, in modo tangibile e concreto.

Le opere pittoriche di Anna Sticco raffiguranti il soprano Maria Callas in un progetto internazionale sostenuto da Salvo Nugnes di Promoter Arte

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Il giorno 7 giugno 2014 alle ore 17 la pittrice Anna Sticco inaugurerà la sua mostra “Maria & Callas” presso la Sala Gasparri nell’antico borgo di Populonia (LI), in via S. Giovanni 23. La mostra itinerante, già presentata in varie sedi (Roma, Spoleto, Milano), comprende circa 40 opere di vari formati e prezzi raffiguranti momenti della vita artistica e privata del famoso soprano. La produzione è frutto di una ricerca di alcuni anni che l’artista, appassionata di lirica, ha effettuato consultando gli archivi di famosi collezionisti di Maria Callas. I lavori di Anna Sticco sulla Callas sono stati presentati in sedi prestigiose come l’accademia d’Egitto a Roma, il Grand Palais a Parigi, gallerie e manifestazioni a Milano, Berlino e Parigi. Il notevole progetto artistico è sostenuto dal manager dell’arte Salvo Nugnes, direttore di Promoter Arte, che qualche mese fa, ha organizzato una sua personale presso la storica Milano Art Gallery, in via G. Alessi 11.