Posts Tagged ‘#palermo’

Palermo è la città siciliana dove la prima classe costa di più

Scritto da Andrea Polo il . Pubblicato in Automobili, Aziende, Economia

Secondo l’osservatorio RC auto di Facile.it* a luglio 2019 la media delle offerte disponibili online per assicurare un veicolo in Sicilia era pari a 555,98 euro. Ma come cambiano le tariffe per gli automobilisti più virtuosi? A giudicare dalle offerte non tutti gli automobilisti in prima classe sono uguali e, a parità di profilo, nella regione i prezzi proposti possono variare fino al 21% a seconda della città di residenza.

Per effettuare l’analisi Facile.it ha preso come riferimento** un automobilista di 40 anni, in prima classe di merito da più di un anno, proprietario di una station wagon 1.4, assicurata con guida esperta (ovvero al cui volante non si siede mai un conducente con meno di 26 anni) e unica vettura del nucleo familiare.

Confrontando i premi offerti dalle compagnie assicurative esaminate da Facile.it è emerso che Palermo è, tra le principali città siciliane, quella con il prezzo più alto per assicurare un’auto nonostante si sia in prima classe di merito; qui la miglior tariffa è pari a 301 euro, vale a dire il 21,1% in più rispetto a quella rilevata per gli automobilisti più virtuosi residenti a Trapani, dove invece il miglior prezzo per questo profilo è pari a 248,52 euro.

Anche se per pochissimo, alle spalle di Palermo si trovano Messina e Catania, città dove la migliore offerta disponibile per gli automobilisti in prima classe di merito che vogliono assicurare la propria vettura è pari a, rispettivamente, 293,14 euro e 287,99 euro.

Al terzo posto si posizionano, a pari merito, Caltanissetta, Agrigento e Ragusa; nelle tre l’offerta più bassa dedicata ad un automobilista in prima classe è risultata pari a 286,90 euro.

Valori lievemente inferiori a Siracusa, dove la miglior offerta per un automobilista in prima classe di merito è pari a 272 euro, mentre a Enna, per lo stesso profilo di assicurato, la migliore offerta è pari a 266 euro.

«Il premio che paghiamo per assicurare la nostra auto è determinato da diversi fattori.», spiega Diego Palano, responsabile assicurazioni di Facile.it. «La classe di merito è uno, ma non l’unico. Bisogna anche considerare che le compagnie assicurative possono applicare tabelle di sconto diverse e cercare di premiare maggiormente i clienti che, pur residenti in aree con alti tassi di sinistrosità media, si comportano in maniera irreprensibile. A conti fatti, gli sconti ottenibili da chi è in prima classe di merito in quelle province sono superiori rispetto a quelli ottenibili in aree diverse del Paese».

*L’Osservatorio auto di Facile.it calcola il premio di assicurazione RC auto medio e le sue variazioni negli ultimi 12 mesi. Per calcolare tali dati, Facile.it si è avvalso di un campione di 759.483 preventivi effettuati in Sicilia dai suoi utenti tra il 1 luglio 2018 e il 31 luglio 2019 e i relativi risultati di quotazione prodotti. Facile.it confronta le compagnie assicurative elencate a questa pagina: https://www.facile.it/come-funziona.html#compagnie_confrontate

** Migliori quotazioni disponibili su Facile.it in data 1 agosto 2019 relative al seguente profilo: uomo, 40 anni, impiegato, laureato, coniugato, con figli minorenni, anno acquisto del veicolo 2014, guida una Station Wagon 1.4, percorre 10.000 chilometri in un anno, non ha causato alcun incidente nei precedenti 6 anni, non ha mai avuto sospensioni della patente nei precedenti 5 anni, ha 20 o più punti sulla patente, guida con prima classe di merito da più di un anno, non ha usufruito in passato della legge Bersani per il veicolo oggetto di polizza  assicura la vettura con formula guida esperta.

“TURN ON YOUR FANTASY”: LA NUOVA CAMPAGNA DEL TEATRO BIONDO DI PALERMO PORTA IN SCENA UN MOSTRO HOLLYWOODIANO

Scritto da teatrobiondo teatrobiondo il . Pubblicato in Cultura, Teatro

Una contaminazione di generi e linguaggi per rinnovare l’immagine del teatro:

non più luogo riservato a un pubblico di elite

ma un centro culturale aperto a tutti

Succede di tutto al Teatro Biondo di Palermo, anche l’inimmaginabile, proprio come aveva annunciato il nuovo direttore Roberto Alajmo. Succede, ad esempio, che un mostro preistorico irrompa in scena fulminando un laconico attore mentre interpreta una polverosa rappresentazione di Amleto. È il modo originale col quale il Teatro invita gli spettatori a spegnere i telefoni cellulari, attraverso il video Turn on your fantasy https://www.youtube.com/watch?v=2F_P2P-krS8 diretto da Riccardo Lupo e interpretato daVincenzo Ferrera, Elisa Parrinello, Salvo Piparo, i ragazzi della Scuola di Teatro diretta da Emma Dante e lo stesso pubblico del Teatro.

Punto di forza del filmato, interamente made in Sicily, sono gli effetti speciali curati dalla StudioRain diSalvo Carramusa, uno specialista del genere, che è tornato a vivere in Sicilia dopo avere collaborato ad importanti serie inglesi come Games of Thrones.

Dopo essere stato presentato in anteprima sul sito della rivista “Wired”, il video è on line da sabato 21 marzo, nei canali del Teatro Biondo: Facebook, You Tube e sul sito www.teatrobiondo.it e viene proposto ogni giorno in sala prima degli spettacoli. Inoltre, parteciperà alla selezione del “Cannes Lions 2015”, il festival della creatività che si svolge in giugno a Cannes e premia gli spot più creativi.

Un cortometraggio di due minuti nel quale il Principe di Danimarca si trasforma, rivisitato da un’ironica sceneggiatura, nel Mostro di Danimarca. Uno stile comunicativo fresco e originale, che si allinea a quello di alcuni tra i più importanti teatri europei, dove codici, generi e linguaggi diversi si mescolano con un unico obiettivo: coinvolgere le nuove generazioni e avvicinarle al mondo del teatro.

Il giovane regista palermitano Riccardo Lupo, utilizzando lo slogan delle nuove campagne promozionali del Biondo, #quellochenontiaspetti, gioca con gli stereotipi legati alla drammaturgia del poeta inglese più popolare di tutti i tempi. «Mi sono ispirato ad alcune regie teatrali che rivisitano Amleto nelle maniere più stravaganti e con effetti mediocri: “Fende un po’ troppo l’aria con la mano e oltrepassa i limiti della naturale modestia del sentimento”, così lo avrebbe bacchettato Amleto stesso. Se a questo sforzo aggiungiamo che qualche maleducato non ha spento il cellulare, la reazione “calorosa” del nostro attore a mio avviso è più che giustificata».

«Turn off your phone, turn on your fantasy»: con queste parole si chiude il video, un invito al rispetto di regole troppo spesso ignorate, ma soprattutto un modo di rinnovare e modernizzare l’immagine del teatro, non più luogo polveroso riservato a un pubblico d’elite, ma uno spazio dove accendere la fantasia, un centro di produzione culturale tout court aperto a persone di tutte le età.

L’iniziativa fa parte di una scelta di comunicazione più diretta e innovativa, che si inquadra nel nuovo corso del Teatro Biondo, le cui redini sono state prese, nell’ottobre del 2013, da Roberto Alajmo, scrittore, giornalista Rai di lungo corso e autore di teatro. Una direzione che ha saputo imprimere nuovo slancio: il Teatro ha infatti triplicato in un anno e mezzo gli abbonamenti e raddoppiato incassi e presenze. Al suo fianco l’artista residente Emma Dante, icona del teatro siciliano nel mondo.

Ufficio Stampa Teatro Biondo Stabile di Palermo
Roberto Giambrone / Giovannella Brancato
091 7434306 – 3481403969 / 340 8334979
r.giambrone@teatrobiondo.it / g.brancato@teatrobiondo.it
www.teatrobiondo.it