Posts Tagged ‘padova’

Grande entusiasmo alla prima edizione del torneo “Damiano Longhi”

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione, Società

Condivisione, sport e divertimento all’insegna di una cultura libera dalla droga.

Si è svolta, lo scorso fine settimana, allo storico stadio Appiani di Padova, la prima edizione del torneo “Damiano Longhi” di calcio a 5.

Ospite d’eccezione l’ex capitano del Padova, Damiano Longhi.

L’evento si è svolto in collaborazione con l’associazione “Mondo Libero dalla Droga, Padova”- Un messaggio di prevenzione alle droghe, espressione e sostegno del messaggio ONU, che nei prossimi giorni vedrà la “giornata Internazionale contro l’abuso ed il traffico illecito di stupefacenti”.

Presenti all’inaugurazione, insieme all’ex Professionista Damiano Longhi, il Presidente nazionale Sandro Volpato dell’associazione Anglad, il presidente nazionale Maurizio Marcassa dell’Aics Solidarietà, e Bettin Simone, assessore allo sport del Comune di Saonara(PD).

Hanno partecipato al torneo, giocatori dai 6 ai 50 anni, categorie femminili e maschili, ragazzi con disabilità, numerose nazionalità e gran finale con le rappresentazioni artistiche della Dancing Theodora School Ballet coordinato dalla professionista Miotto Paola.

L’evento ha dato enfasi al divertimento, che è sì, un diritto, sancito dai Diritti Umani, ma, in armonia al messaggio delle nazioni unite e dell’associazione Mondo Libero dalla Droga: coinvolgere i giovani per dire SI allo sport e NO alla Droga.

C’è vero divertimento nella vitalità dello sport!

Queste sono attività che richiedono non poche abilità e spirito sportivo, spesso profondamente radicate nel volontariato.

Riferendosi all’impatto devastante della droga sulla società, l’umanitario L. Ron Hubbard ha scritto: “La ricerca dimostra che le droghe sono l’elemento più distruttivo nella nostra cultura attuale”, ed oggi è più evidente che mai. Proprio per contrastare questo tipo di cultura, i volontari presenti in questa occasione si sono impegnati nella divulgazione di opuscoli informativi diffondendo il messaggio di una vita senza droga; come è accaduto durante questo incredibile torneo.

Lo sport contrasta senza pietà lo squallore di queste minacce, ed il sole che ha accompagnato le due giornate, impegno e disciplina, una cornice tanto preziosa fa scoprire colori e sfumature di vita vera.

Insegnamenti ed esperienze che accompagneranno nei ricordi, molti ragazzi.

Soddisfazione per gli organizzatori che si sono prodigati nella realizzazione del torneo, e quindi un grazie per aver sostenuto con lo sport un messaggio così importante come quello di prevenzione alla droga.

Grazie al comune di Padova nella veste dell’ass. Bonavina, a Damiano Longhi, l’avv. Ernesto Chirico, Diego Gusella ed Ettore Botter e ai volontari Mondo libero dalla droga e della Federazione Insieme Volontariamente contro le dipendenze.

E per concludere con le parole dell’ex capitano del Padova: “Ognuno di noi può fare qualcosa di importante per noi stessi e per gli altri.” Ed è proprio quello che è stato realizzato con questo torneo: condivisione, sport e divertimento all’insegna di una cultura libera dalla droga.

Gli organizzatori dopo il risultato ottenuto, si stanno preparando alla prossima edizione.

Speciale seminario di Dianetics in occasione del 69° Anniversario

Scritto da Valentina Monti il . Pubblicato in Religione

69° Anniversario di Dianetics: la forza del pensiero sul corpo

Per quest’occasione si terrà il prossimo fine settimana uno speciale Seminario di Dianetics

Padova: Grande celebrazione internazionale dell’anniversario della pubblicazione di DIANETICS, La Forza del Pensiero sul Corpo. In Italia, come in più di 160 nazioni, sono previsti incontri e attività per celebrare i benefici conseguiti ogni giorno da migliaia di persone che, applicando le tecniche di Dianetics, da 69 anni risolvono le proprie condizioni indesiderate.

Per celebrare questo anniversario la Chiesa di Scientology di Padova per il 25 e 26 maggio, ha organizzato un seminario, dove le persone potranno apprendere, applicare e soddisfare ogni domanda in merito alla tecnologia di Dianetics.

Dianetics: (dal greco dia, attraverso, e nous, mente o anima) è la scienza della mente.

Scritto dal filosofo e umanitario statunitense L. Ron Hubbard viene pubblicato per la prima volta il 9 maggio del 1950 dalla casa editrice Hermitage con il titolo Dianetics: The Modern Science of Mental Health – il manuale della mente è tradotto e pubblicato in Italia sin dal 1951 (Gherardo Casini Editore di Roma), e oggi disponibile nella sua migliore traduzione italiana sia in versione economica che in copertina rigida grazie a New Era Publications (Copenaghen) – www.newerapublications.it Il libro fu una straordinaria novità che diede inizio a un movimento internazionale. Questo libro è infatti la pietra miliare in cui L. Ron Hubbard, presenta la sua scoperta della mente reattiva che risiede al di sotto della consapevolezza dell’Uomo e lo rende schiavo. È la fonte degli incubi, delle paure irragionevoli, dei turbamenti e dell’insicurezza. Qui si trova anche il modo di sbarazzarsene raggiungendo l’obiettivo a lungo cercato di Clear.

Ecco il manuale completo delle procedure di Dianetics con cui qualsiasi coppia di persone discretamente sveglie, possono spezzare le catene che le hanno tenute prigioniere nei turbamenti e nei traumi del passato.

Best-seller da oltre mezzo secolo, con una circolazione di decine di milioni di copie, tradotto in oltre cinquanta lingue e usato in più di 100 paesi sulla Terra, Dianetics è indubbiamente il libro sulla mente umana più letto e più influente che sia mai stato scritto. Questo è il motivo per cui sarà sempre noto come Libro Uno.

Ron Hubbard (1911-1986), allora commentò la portata di Dianetics con queste parole: “La storia di Dianetics è appena cominciata. Cos’altro abbia inizio con l’origine di una scienza della mente solo il tempo potrà dirlo”.

Dal 1950 con la pubblicazione di Dianetics, L. Ron Hubbard ha dato il via ad un movimento vastissimo. Nel complesso, queste opere comprendono circa 5.000 scritti e 3.000 conferenze registrate e in quanto tali, spiccano come l’esposizione più completa della mente e dello spirito umano.

A Padova la ricorrenza mentre il 25 e 26 maggio si terrà un Seminario di Dianetics il tutto ospitato dalla Chiesa di Scientology in via Pontevigodarzere, 10. Per informazioni contatta lo 049.8756317 oppure www.scientology-padova.org

Il giardino dei giochi a Padova: la scorsa domenica dedicata ai bambini

Scritto da Valentina il . Pubblicato in Religione

Gonfiabili, campo da basket e tanti altri svaghi con La via della felicità

La scorsa domenica è stata interamente dedicata ai bambini ed al divertimento presso la prima edizione de “Il giardino dei giochi” a Padova. Un percorso che, partito dalla Giornata Internazionale della Felicità, dello scorso 20 marzo, è giunto a completamento domenica, con giochi e banchetti ideati per i più piccoli.

La giornata a porte aperte ha favorito l’accesso gratuito di bambini e famiglie a giochi, giostre gonfiabili, campo da basket, pista da bowling, caccia al tesoro, macchina dello zucchero filato e tanto altro, per un pomeriggio interamente dedicato al divertimento.

L’iniziativa è stata creata dall’associazione La via della felicità nata dopo la scoperta dell’omonima guida al buon senso laica scritta da L. Ron Hubbard, forse il primo codice morale non religioso, completamente basato sui sani principi. Uno di questi riguarda proprio i più piccoli e recita “Ama ed aiuta i bambini”, in quanto saranno la civiltà del domani.

I volontari ispirati da questo, hanno deciso di organizzare un’occasione di svago, divertimento e condivisione, che ha riscontrato un notevole successo, per ricordare l’importanza della felicità nella vita di tutti i giorni. Durante l’evento Il giardino dei giochi infatti sono giunti numerosi cittadini per partecipare alle diverse attività in giardino. Incredibile la gioia dei bambini che hanno preso parte attiva ai giochi, ma anche degli stessi genitori presenti.

Inoltre ai più piccoli è stato spiegato un ulteriore precetto de La via della felicità ovvero “Rispetta ed aiuta i tuoi genitori”, creando così un momento di vera armonia per tutti i partecipanti.

“Benché non si possa garantire che tutti gli altri siano felici, si possono aumentare le loro possibilità di sopravvivenza e di felicità. E, con le loro, aumenteranno anche le tue”.

“LA VERITA’ SULLA DROGA” A Civitanova Marche

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione

“LA VERITA’ SULLA DROGA” A Civitanova Marche

Continua l’attività di prevenzione dei volontari Mondo libero dalla droga a Civitanova.

Centinaia di opuscoli informativi verranno distribuiti in questi giorni a Civitanova da giovani volontari per far conoscere la Verità sulla droga.

Lo scopo è di sensibilizzare i giovani sul problema dello “sballo”, che specie nei fine settimana miete le sue vittime sulle strade all’uscita delle discoteche.

Gli esperti lanciano l’allarme per il preoccupante aumento di giovani che sempre di più ogni anno si avvicinano all’alcol. Leggiamo continuamente sui giornali di sequestri di patenti per abuso di sostanze stupefacenti e alcol. Tra le statistiche riportate negli opuscoli, troviamo dati allarmanti, dove risulta che in Italia 4 morti su dieci sono dovute ad incidenti avvenuti perché il conducente era in stato di ebbrezza. Leggiamo che gli incidenti per stato di ebbrezza sono la causa principale della morte dei giovani in Italia ed in altri paesi europei. Inoltre in Italia l’alcol è responsabile di almeno 24,000 morti ogni anno. E le statistiche legate all’uso di droga non sono certamente rassicuranti.

I volontari, osservando tra i loro coetanei che il concetto dello sballo con droga e alcol nei fine settimana è quasi diventato “normale”, in previsione del flusso di giovani che si riverseranno nelle discoteche nei prossimi fine settimana per il Carnevale, hanno deciso di impegnarsi in una vasta distribuzione di opuscoli dal titolo “La verità sulla droga” per trasmettere ai ragazzi che si può divertirsi ugualmente anche senza far uso di sostanze che possono portare alla morte.

“Le droghe privano la vita delle sensazioni e delle gioie, che sono, comunque, l’unica ragione di vita.” L. Ron Hubbard

I volontari vogliono veramente contribuire alla creazione di un mondo libero dalla droga e attraverso un’adeguata informazione offrono ai giovani la possibilità di conoscere la verità sulla droga, che al contrario di tutte le falsità che vengono trasmesse in ogni modo possibile riguardo la droga, ricevano le vere informazioni e possano decidere di vivere una vita libera dalla droga.
“Il mio scopo nella vita non era vivere… era avere uno sballo. Nell’arco degli anni ho fatto uso di cocaina, marijuana e alcol, con la falsa convinzione che mi avrebbero aiutato a fuggire dai problemi. Ha solo peggiorato le cose. Ripetevo a me stesso: ‘Smetterò definitivamente dopo quest’ultima volta’. Non è mai successo.” – John

Per informazioni visita il sito: www.drugfreeword.org

Scientologist attivi per una cultura libera dalla droga.

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione

Fatti e testimonianze in merito ad un efficace educazione sulla droga al Centro Informativo per il pubblico della Chiesa di Scientology di Padova.

Le ricerche del filosofo umanitario L. Ron Hubbard in questo campo ha portato al mondo soluzioni senza precedenti per la riabilitazione dalla droga.
Questo, a sua volta, ha spronato la Chiesa e gli Scientologist a dare il via al programma laico La verità sulla droga, tramite il quale, da vent’anni, lavorano per informare correttamente milioni di persone sugli stupefacenti.
Le prime iniziative per la prevenzione contro la droga su vasta scala da parte della Chiesa di Scientology e dei suoi fedeli hanno avuto inizio a metà degli anni ’80 con un movimento popolare a livello europeo: ”Dico No alla Droga, Dico Si alla Vita”. Oltre alle diverse attività di sensibilizzazione gli Scientologist d’Europa produssero una serie di opuscoli per i giovani basati su dati di fatto relativi ai pericoli della droga. La richiesta fu così elevata che la Chiesa si impegnò a pubblicarli a livello internazionale. Da allora, la chiesa ha patrocinato la distribuzione di milioni di opuscoli, volantini e manifesti e si è impegnata in migliaia di attività informative sulla droga nella comunità, nelle scuole, chiese e nei luoghi di lavoro.
Questo materiale comprende un Kit di 13 opuscoli che illustrano diversi tipi di droghe ed il DVD documentario che parla dei nuovi tipi di droghe fornendo testimonianze direttamente dai giovani che sono caduti nella trappola mortale.
Vieni a vedere i fatti e richiedi il tuo materiale gratuito di prevenzione alla droga presso la Chiesa di Scientology in via Pontevigodarzere, 10 – Villa Francesconi-Lanza – Padova. Tel. 049.8756317 – www.scientology-padova.org oppure visita il sito www.drugfreeworld.org

Terra incognita: la mente umana – Seminario a cura di Stefano Tonellotto

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione

Chi non si è mai chiesto: Cosa succede all’anima dopo la morte? Ho mai vissuto prima di questa vita?

Quante volte una persona ha la sensazione che posti nuovi, gli siano famigliari, oppure incontrando una persona nuova a volte ti sembra di conoscerla da sempre?

A volte è un po’ difficile trovare le risposte a tali domande, che sia per la cultura attuale, o per mancanza di impegno nel ricercare tali risposte, rimangono pur sempre delle curiosità che a volte vengono soddisfatte e a volte rimangono avvolte nel mistero per tutta la vita.

Attraverso un excursus storico “Sulla natura della Mente Umana” verrai a conoscenza  di alcune informazioni uniche e sbalorditive nel suo genere! Dagli studi di Platone per giungere a “Terra Incognita: La Mente”, la prima descrizione della mente umana pubblicata da L. Ron Hubbard; edizione inverno-primavera 1950 di The Explorers Journal.

Proprio per dar luce con semplicità a questo argomento a volte ignorato e trascurato, mercoledì 9 gennaio alle ore 20.00 si terrà una conferenza gratuita, aperta a tutto il pubblico, presso la Chiesa di Scientology di Padova in via Pontevigodarzere, 10.

Per informazioni tel. 049.8756317

E sempre un buon momento per prenderci cura della nostra bella città, perché non dal 1 dell’anno?

Scritto da Valentina Monti il . Pubblicato in Religione

Ogni pretesto è buono per i Volontari per il quartiere RetakePadova.

Questo è il primo incontro ufficiale del nuovo gruppo RetakePadova composto da cittadini Volontari che dedicano la loro passione per la loro città intraprendendo azioni, interventi attivi sulle aree che “chiedono” aiuto. Grande fermento e collaborazione per far crescere l’estetica nella nostra bella Padova. C’è una gran voglia di fare, e fare in modo di ottenere “Il Bello più Bello”; questo è l’intento. Nell’uscita del 1° gennaio si parte con un’intervento sull’area del Brenta a Pontevigodarzere, ore 11.00 tutti pronti al parcheggio vicino al ponte e al centro sportivo Pontevi Calcio.

I cittadini e mamme con i loro bambini avranno un ambiente migliore dove passeggiare e giocare. Nei prossimi giorni l’incaricato del gruppo per le comunicazioni porterà dei promemoria che affiggerà per invitare le persone a collaborare e tenere pulita l’area. Come citava il Filosofo L. Ron Hubbard, “Un’essere è di valore nella misura in cui aiuta gli altri”. Aiutiamo a piene mani!!!

Si tante speranze…., più avanti terranno un altro intervento ma i volontari sono certi che la costanza serve di buon esempio. Tutto questo, sta raccogliendo sempre più consensi tra i passanti ed i volontari che si prestano a queste attività.

Un grazie particolare all’Aps-acegas per il supporto e la collaborazione sempre pronta e vivace.

Buon 2019 ai cittadini di Padova dal gruppo RetakePadova

Aspettando il Natale: conclusa l’iniziativa di beneficenza natalizia di Scientology

Scritto da Valentina Monti il . Pubblicato in Religione

Si è tenuta sabato pomeriggio la festa di beneficenza “Aspettando il Natale” dei volontari dell’associazione “La via della Felicità” alla presenza di autorità, rappresentanti di associazioni

«E’ ormai tradizione per noi celebrare il Natale all’insegna della beneficenza e della solidarietà – ha detto Tiziana Bonazza della Chiesa di Scientology – E questa sera, come da tradizione, abbiamo ospitato l’iniziativa natalizia dei Volontari de La Via della felicità, che da anni si ispirano all’omonima alla guida al buon senso, per una vita migliore, del filosofo L. Ron Hubbard. Anche quest’anno l’iniziativa ha visto impegnati molti volontari per dei mesi per poter dare un sorriso alle famiglie meno fortunate della nostra città».

L’iniziativa:

Nel quartiere, da un paio d’anni, l’iniziativa si svolge in collaborazione all’associazione Nuova Arcella, e commercianti del quartiere che si son adoperati, non solo personalmente, ma sensibilizzando i propri clienti a fare un dono. Uno speciale ringraziamento va dell’Angolo della Biancheria per aver contribuito, oltre con dei doni, anche con le borse che son state consegnate.

Ettore Botter coordinatore dell’attività dei volontari, ha dato un grosso riconoscimento a tutti coloro che hanno sostenuto e lavorato impegnandosi nella riuscita dell’iniziativa, dicendo: «Grazie alla sensibilità dei cittadini, aziende e negozianti del quartiere, anche quest’anno son stati realizzati più di 200 borsoni come quelli che vedete …che verranno consegnati prima di Natale, e di questo devo veramente ringraziare tutti. E’ un piccolo gesto, ma fatto con il cuore, per far sentire la vicinanza dell’intera comunità a chi ne ha più bisogno».

Da oltre 20 anni i volontari de La via della felicità si adoperano per raccogliere doni da distribuire; inizialmente erano solamente persone più anziane oppure ospiti delle case di riposo, da qualche anno però l’attività si è estesa alle famiglie che per la crisi si son trovate in difficoltà. Alla fine della serata, i doni raccolti e impacchettati son già stati consegnati direttamente ad amministratori, associazioni e parrocchie che pensano poi alla consegna.

Importanti e sentite le parole di encomio per l’iniziativa da parte del Sindaco di Grantorto Luciano Gavin presente a nome di alcune associazioni del suo comune, oltre che a quelle dei rappresentanti delle associazioni di beneficenza tra cui Flora Grassivaro l’Associazione delle Donne per la Pace nel mondo, Ibrahim Azakay dell’associazione Assais, e e di Angelo Chirulli rappresentante dell’Associazione delle Famiglie per la Pace nel mondo. Per il pubblico erano anche disponibili copie gratuite dell’opuscolo La via della felicità di L. Ron Hubbard che i volontari hanno distribuito durante la raccolta doni, a cui i volontari si sono ispirati per la realizzazione dell’evento di beneficenza.

Padova solidale per il Natale delle famiglie bisognose

Scritto da Valentina il . Pubblicato in Religione

Padova, in questi giorni, come per tradizione la città si veste di Natale ed avvolge i cittadini in un’atmosfera piena di calore, simpatia e spirito di fratellanza.  Luminarie, banchetti, mercati e diverse iniziative di volontariato si trovano in ogni angolo della città. In questi giorni, nel centro cittadino sono presenti anche i volontari dell’associazione La via della felicità con un’iniziativa benefica rivolta alle persone meno fortunate della nostra città.

L’iniziativa che continua da oltre 20 anni, ha lo scopo di far sentire, anche le persone che stanno attraversando momenti di difficoltà, meno sole e ancora partecipi alla vita della comunità, nonostante l’attuale stile di vita e lo stress della vita quotidiana.

Questo tipo di iniziativa evidenzia l’importanza dei valori sociali e familiari, che sono parte della nostra tradizione, come la famiglia stessa rappresenta la tradizione e saggezza della nostra società.

Sabato 22 Dicembre, come ogni anno, c’è stata l’attesissima festa ospitata dalla Chiesa di Scientology di Padova, per festeggiare il Natale con la consegna dei regali raccolti dai volontari dell’Associazione La Via della Felicità e donati dai cittadini come simbolo di fratellanza e di rispetto, per coloro che vivono al nostro fianco con delle difficoltà economiche da superare.

La via della felicità diventa molto più luminosa seguendo questo precetto tratto nella guida al buona senso ”La Via della Felicità”  scritta dall’umanitario L. Ron Hubbard che cita: ”Cerca di trattare gli altri come vorresti che gli altri trattassero te”.

Per maggiori informazioni scrivici a padova.laviadellafelicita@gmail.com o visita il sito www.laviadellafelicita.org .

31 maggio 2017: termine ultimo per inviare gli elaborati dei Concorsi legati al progetto  “Mario Rigoni Stern: un uomo, tante storie, nessun confine”

Scritto da Annalisa Scapin il . Pubblicato in Cultura, Istruzione, Turismo

I Concorsi legati al progetto “Mario Rigoni Stern: un uomo, tante storie, nessun confine” stanno per volgere alla conclusione della fase progettuale e di invio degli elaborati. Dead line: 31 maggio 2017!

I quasi ottocento studenti italiani coinvolti in “Giovani stagioni, “Un arboreto salvatico in classe” e “Seguendo i Sentieri di Mario Rigoni Stern” già cominciato a inviare i risultati delle loro letture e riflessioni sulle opere dello scrittore altopianese. Mentre è già nel vivo il concorso enogastronomico “I sapori di Mario Rigoni Stern”, che infatti, tra meno di una settimana (dal 29 al 31 maggio), vedrà sfidarsi ad Asiago le otto scuole di Giarre, Castelfranco Veneto, Roma, Varese, Vicenza, Chianciano Terme, Rieti e Sapri.

Gli organizzatori e le giurie composte da docenti, dirigenti e specialisti si lasceranno sorprendere dalle intuizioni e particolari riletture dell’opera dell’autore del “Sergente nella neve” in vari settori, come quello letterario, storico, scientifico. Un anticipo della varietà di argomenti che gli ospiti del FestivalConvegno di Novembre, tra i quali Luca Mercalli, Mario Isnenghi, Giuseppe Mendicino, Sergio Frigo, Giovanni Kezich, Bepi De Marzi e molti altri, presenteranno all’evento cardine di tutto il progetto.

I vincitori dei Concorsi saranno premiati  venerdì 3 novembre, primo giorno del FestivalConvegno, dopo una breve presentazione del loro lavoro. Gli organizzatori, sostenuti anche dalla casa editrice Einaudi, si aspettano una giornata di festa e confronto tra giovani di varie età che provengono da tutta Italia, nel segno della lezione di accoglienza e dialogo impartita dal grande scrittore di Asiago.

Il FestivalConvegno è patrocinato dalla Regione Veneto, mentre l’intero progetto è patrocinato da: l’Unione Montana “Spettabile Reggenza dei Sette Comuni”, il Comune di Asiago, il Comune di Gallio, il Comune di Foza, il Comune di Enego, il Comune di Conco, il Comune di Lusiana, il Comune di Rotzo, il Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università di Padova e l’Istituto Nazionale di Astrofisica, l’UNPLI (Unione Nazionale Pro-Loco d’Italia), i Musei Altovicentino. I maggiori sostenitori del Progetto sono: Cassa Rurale di Roana (ora Banca Altovicentino), Rigoni di Asiago, Raggruppamento Bassano di Confindustria Vicenza, l’Associazione Amici di Antonio Pertile e Sonia Sartori. Altresì sostengono il Progetto e con i loro prodotti per il Concorso Enogastronomico “I sapori di Mario Rigoni Stern”: Caseificio Pennar, Miele Guoli di Asiago, Rigoni di Asiago, Scapin Funghi, Zecchinati Patate di Rotzo, Macelleria Ronzani, Associazione “Opfel on Pira” (Pomo Pero) di Lusiana, Rossi d’Asiago, la Rossa di Asiago.

Stanno collaborando al Progetto, oltre ai patrocinatori: l’Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatic), l’ULSS n.7 Pedemontana (ex ULSS n. 3 di Bassano), l’Ufficio Scolastico della Regione Veneto, la RSI (Radiotelevisione della Svizzera Italiana), la Casa Editrice Einaudi, la Protezione Civile di Roana, le Guide Altopiano, l’Associazione “Occhi aperti per Costruire Giustizia”, l’Associazione “Opfel on Pira” (Pomo Pero) di Lusiana, l’Associazione “Il Ponte Mict” Onlus, l’Università Adulti/Anziani dell’Altopiano, L’Asosciazione “Terepia – Teatro di Figura”, Galleria d’Arte Busellato, Rete Bibliotecaria Scuole Vicentine, Club Fotografico dell’altopiano dei Sette Comuni, Asiago Guide, Guide Altopiano, gli Istituto superiori “Mario Rigoni Stern” di Bergamo, “Giovanni Antonio Remondini” di Bassano e “Giuseppe De Fabris” di Nove.