Posts Tagged ‘ospiti’

Monte Carlo Calling: inaugurata la prestigiosa mostra monegasca

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Grande successo e forte risonanza per la mostra “Monte Carlo Calling” che ha inaugurato in data venerdì 2 settembre 2016, presso l’esclusivo Hotel Metropole, nel cuore di Monte Carlo e ha visto protagonista la carismatica Amanda Lear con la sua mostra pittorica dal titolo “Visioni”, accanto ad un selezionato gruppo di artisti del panorama contemporaneo.

L’organizzatore dell’evento, il manager della cultura Salvo Nugnes, ha commentato: “Siamo molto soddisfatti, per gli apprezzamenti favorevoli. Certamente Monte Carlo si è dimostrata una location ottimale per ospitare questa esposizione internazionale e cosmopolita. Amanda, con il suo eclettico talento creativo, ha portato opere di interessante prospettiva e ha sfoderato tutto il suo charme accattivante, conquistando un consenso unanime e dando lustro. Anche gli altri artisti partecipanti, hanno apportato il loro prezioso contributo per la buona riuscita dell’iniziativa, con creazioni di meritevole considerazione”.

Inoltre, ha proseguito: “Ancora una volta, abbiamo raggiunto la nostra principale finalità, che è quella di dare libera espressione all’arte, in tutte le sue forme e di renderla accessibile a tutti e alla portata di tutti i fruitori. L’appuntamento con Monte Carlo diventerà una tappa fissa anche per il futuro, sempre nell’intento di divulgare un messaggio positivo in tale direzione e di espandere sempre di più il nostro campo d’azione, a livello artistico e culturale”.

Al vernissage erano presenti illustri ospiti quali: Sua Eccellenza l’ambasciatore d’Italia presso il Principato di Monaco Cristiano Gallo, il Sindaco di Monaco Georges Marsan, il Direttore degli affari culturali Sig. Jean-Charles Curau e molti altri. La Lear ha ricevuto inoltre gli ossequi del Principe di Monaco Alberto II e della moglie, la Principessa Charlène di Monaco.
Anche il grande musicista britannico Elton John, ha festeggiato l’amica cantante.

L’elenco degli artisti espositori è: Ester Campese, Giuliano Cardellini, Rosanna Cerutti, Luigi Cervone, Gianfranco Coccia, Milvia Lauro, Alfonso Mangone, Federica Marin, Gabriella Martino, Silvana Mascioli, Grazia Massa, Enrica Mazzuchin, Salvatore Natale, Nicola Pica, Luciano Tonello, Alba Tortorici.

Una sfida a Milano: grande successo per la Giax Tower di Giovanni Gelmetti presentata con la relatrice Silvana Giacobini, Limiti, Fiorucci, Dalì, Krieger, Don Mazzi e molti altri vip

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino

Ha ottenuto ottimi riscontri, la conferenza stampa “Giax Tower – Una sfida a Milano” tenuta dall’imprenditore immobiliare Giovanni Gelmetti, lo scorso Mercoledì 4 Giugno 2014, presso il Centro Congressi Fondazione Cariplo, in collaborazione con Intesa San Paolo. Ad affiancarlo la rinomata giornalista e scrittrice Silvana Giacobini, che in qualità di relatrice, ha presentato assieme a l’ideatore Gelmetti l’innovativo progetto dell’elegante grattacielo residenziale Giax Tower, in occasione della fine dei lavori, situato nel contesto del quartiere Dergano-Maciachini, la nuova zona di tendenza milanese, in grande trasformazione.

Presenti alla conferenza, tra numerosi giornalisti di settore, molti volti noti, alcuni dei quali hanno già avuto occasione di visitare l’esclusiva residenza verticale. Tra i personaggi ospiti: Paolo Limiti, Don Antonio Mazzi, Francesco Alberoni, Dalila Di Lazzaro, il maestro fotografo Bob Krieger, il cantante statunitense Ronnie Jones, lo stilista Elio Fiorucci, José Dalì, figlio del maestro del surrealismo Salvador Dalì, l’inviato di Striscia la Notizia Patrick Ray Pugliese, nonché influenti industriali ed imprenditori di fama internazionale.

Durante il meeting sono stati approfonditi i concetti di rivalutazione, di trasformazione delle zone urbane semicentrali. In periodo così arduo per l’economia, Gelmetti è riuscito a canalizzare le proprie energie nel cercare di introdurre un nuovo modo di vivere, tipico delle grandi capitali internazionali, tramite l’ideazione di una soluzione abitativa eccellente, sintesi di innovazione e funzionalità, nel pieno rispetto della natura. 

Dopo un momento particolarmente toccante, nel quale è stata proiettata una dichiarazione sulla Giax Tower dell’amatissima e indimenticabile Margherita Hack, l’incontro si è concluso con un ricco buffet curato dal ristorante Da Vittorio.

Una sfida a Milano: grande successo per la Giax Tower di Giovanni Gelmetti presentata con la relatrice Silvana Giacobini, Limiti, Fiorucci, Dalì, Krieger, Don Mazzi e molti altri vip

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino, Viaggi

Ha ottenuto ottimi riscontri, la conferenza stampa “Giax Tower – Una sfida a Milano” tenuta dall’imprenditore immobiliare Giovanni Gelmetti, lo scorso Mercoledì 4 Giugno 2014, presso il Centro Congressi Fondazione Cariplo, in collaborazione con Intesa San Paolo. Ad affiancarlo la rinomata giornalista e scrittrice Silvana Giacobini, che in qualità di relatrice, ha presentato assieme a l’ideatore Gelmetti l’innovativo progetto dell’elegante grattacielo residenziale Giax Tower, in occasione della fine dei lavori, situato nel contesto del quartiere Dergano-Maciachini, la nuova zona di tendenza milanese, in grande trasformazione. 

Presenti alla conferenza, tra numerosi giornalisti di settore, molti volti noti, alcuni dei quali hanno già avuto occasione di visitare l’esclusiva residenza verticale. Tra i personaggi ospiti: Paolo Limiti, Don Antonio Mazzi, Francesco Alberoni, Dalila Di Lazzaro, il maestro fotografo Bob Krieger, il cantante statunitense Ronnie Jones, lo stilista Elio Fiorucci, José Dalì, figlio del maestro del surrealismo Salvador Dalì, l’inviato di Striscia la Notizia Patrick Ray Pugliese, nonché influenti industriali ed imprenditori di fama internazionale.

Durante il meeting sono stati approfonditi i concetti di rivalutazione, di trasformazione delle zone urbane semicentrali. In periodo così arduo per l’economia, Gelmetti è riuscito a canalizzare le proprie energie nel cercare di introdurre un nuovo modo di vivere, tipico delle grandi capitali internazionali, tramite l’ideazione di una soluzione abitativa eccellente, sintesi di innovazione e funzionalità, nel pieno rispetto della natura. 

Dopo un momento particolarmente toccante, nel quale è stata proiettata una dichiarazione sulla Giax Tower dell’amatissima e indimenticabile Margherita Hack, l’incontro si è concluso con un ricco buffet curato dal ristorante Da Vittorio.

GRANDI ASPETTATIVE PER LA “BIENNALE MILANO” IDEATA DA PROMOTER ARTE Prevista la partecipazione di straordinari artisti, critici e studiosi d’arte

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Si preannuncia un’iniziativa di altissimo livello artistico culturale la prima edizione della “Biennale Milano – International Art Meeting” organizzata dalla rinomata società Promoter Arte, specializzata in mostre, editoria e comunicazione. Promoter Arte si occupata di prestigiose iniziative in ambito nazionale, tra cui la Biennale d’Arte di Venezia e le mostre del Festival di Spoleto, collaborando con grandi critici del calibro di Vittorio Sgarbi, Gillo Dorfles, Philippe Daverio, Luca Beatrice e molti altri.

La “Biennale Milano” sarà un nuovo polo nel mondo dell’arte, concepito in modo innovativo per valorizzare al meglio ogni forma d’espressione artistica e offrire tante proposte eterogenee. In cui i partecipanti potranno soddisfare le loro peculiari esigenze e preferenze. Pittura, scultura, fotografia e video arte verranno accolte in una esposizione collettiva in cui ogni artista avrà un proprio spazio per mostrare le sue performance.

L’ambiente dinamico e stimolante potrà coinvolgere un target ampio di pubblico, dagli esperti di settore, i critici e i collezionisti ai semplici appassionati estimatori, favorendo un interessante scambio di confronto con un vivace dibattito e un dialogo aperto. Non mancheranno poi le presenze illustri di esponenti istituzionali e di autorevoli nomi e personalità di spicco, che daranno il loro concreto contributo in supporto degli eventi, che si svolgeranno nel contesto.

Senza dubbio la “Biennale Milano” sarà un importante fulcro di riferimento per celebrare la passione e il culto per l’arte tracciando un significativo percorso anche in previsione dell’Expo 2015.

IN OCCASIONE DELL’ INAUGURAZIONE STRAORDINARIA DELL’ATELIER “IL GIOIELLIERE DI VENEZIA” INTERVISTA AL MAESTRO ORAFO MAURIZIO DE MARCHI

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Aziende

Maurizio de Marchi, grande maestro orafo, specializzato in gemmologia, è stato intervistato in occasione dell’imminente e attesissima apertura del suo straordinario atelier “il gioielliere di Venezia“.

DOVE E QUANDO VERRÀ INAUGURATO IL NUOVO ATELIER DI VENDITA DE MARCHI “IL GIOIELLIERE DI VENEZIA”?
L’atelier inaugurerà a Venezia (Salizada San Samuele n° 3145) vicino al prestigioso contesto di piazza san marco. Il vernissage si terrà sabato 16 novembre dalle 18.00 alle 22.00 e sarà un evento unico nel suo genere.

COME NASCE L’IDEA DEL BRAND DISTINTIVO COL NOME DI “IL GIOIELLIERE DI VENEZIA“?
Il Gioielliere di Venezia” è un brand di alta gioielleria, ispirato dal mio amore per la città di Venezia. Una città suggestiva sia per il suo multiculturalismo sia per la sua ricchezza di colori. Colori presi come modello e ricreati poi con pietre preziose nelle mie creazioni. Oltre alla grande passione che nutro, “il Gioielliere di Venezia” è stato ispirato dai miei clienti, personalità dal buon gusto elegante e molto esigenti, facenti parte di antiche famiglie veneziane, che hanno riconosciuto il brand come tale, in quanto venivano da me per farsi realizzare, su committenza, straordinari e autentici gioielli di artigianato, che rispettassero le loro richieste, il loro modo di essere, i lori gusti.

SI OCCUPA LEI IN PRIMA PERSONA DELLA CREAZIONE DEI GIOIELLI?
Tutte le mie creazioni partono da una bozza, vengono progettate e realizzate da me. L’ispirazione viene tutta dalla passione che metto in quello che faccio, una passione che è iniziata a sbocciare sin da quando ero un adolescente. Giovane, grintoso, ma con già le idee chiare sul percorso che stavo per intraprendere. Come già anticipato, realizzo gioielli anche su commissione, partendo direttamente dal disegno del committente o anche da pietre preziose e gioie di proprietà, dopo aver fatto un’accurata intervista al cliente per scoprirne i gusti, lo stile, il modo di essere e per capire quali i materiali adatti a lui.

EFFETTUA ANCHE SERVIZIO DI LABORATORIO PER LA MANUTENZIONE E RIPARAZIONE DEI GIOIELLI?
Si, effettuo qualsiasi tipo di manutenzione e riparazione, capacità maturata in anni di esperienza lavorativa.

QUAL E’ IL SUO CLIENTE IDEALE?
Io punto tutto sulla donna indipendente, che si reca in gioielleria per acquistare o farsi creare un gioiello, a suo gusto e piacere, invece che voler solamente attirare l’attenzione dell’uomo che vuole fare un dono a sua moglie, figlia, amica… La figura della donna emancipata è in tutta la mia comunicazione.

QUALE LA FILOSOFIA DEL SUO ATELIER?
Il mio atelier è un vero e proprio salotto culturale, elegante e raffinato, in puro stile veneziano. La parola chiave infatti è proprio “Cultura”. Sono assolutamente contrario all’ideologia, ormai radicata, di comprare i gioielli, solo per la firma che porta. Purtroppo la gente è sempre più focalizzata nei brand che sono più conosciuti a livello mediatico, di pubblicità. Io con il mio lavoro e il mio atelier, voglio portare avanti il concetto di “Cultura delle pietre”, perché ognuna ha una provenienza, una storia, un significato, un’anima, così come le gemme, le perle, i diamanti e tutti i materiali preziosi che compongono un gioiello. Inoltre, continueremo a creare ottime sinergie e collaborazioni con artisti, studiosi, critici d’arte, intellettuali e scrittori e poeti, come Roberto Mussapi, che mi ha dedicato una magnifica poesia, visibile su sito www.ilgioiellieredivenezia.it

TUTTO E’ CURATO NEI MINIMI DETTAGLI. ANCHE IL LOGO DEL BRAND HA UN SUO SIGNIFICATO?
Certamente. Il colore giallo del logo esprime energia, gioia, calore, come la grinta, la personalità e la passione che metto nel mio lavoro, punti fondamentali che trasmetto alle creazioni che nascono dal mio studio accurato. Il blu invece simboleggia l’eleganza, la raffinatezza e la perfezione. Tutte caratteristiche che si riflettono nei miei gioielli.